HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Come finirà il derby di Milano?
  Vincerà l'Inter
  Finirà in pari
  Vincerà il Milan

La Giovane Italia
Serie A

LIVE TMW - Milan, Rebic: "Inter? Non ci ho parlato. Pronto ad aiutare Piatek"

Diretta scritta su TUTTOmercatoWEB.com. Premi F5 per aggiornare
13.09.2019 14:36 di Pietro Mazzara  Twitter:    articolo letto 6929 volte
Fonte: Inviato a Milanello

14.00 - Il Milan presenta alla stampa e ai tifosi il suo ultimo acquisto del mercato estivo, ovvero Ante Rebic, arrivato in prestito biennale dall'Eintracht Francoforte. Con la stessa formula, i rossoneri hanno ceduto ai tedeschi André Silva. Rebic, che ha già giocato in Serie A con le maglie di Fiorentina e Verona, indosserà la maglia numero 18, come rivelato nei giorni scorsi dalle prime foto ufficiali scattate dopo la firma del contratto.

14.19 - Inizia la conferenza

Hai lasciato i colori rossoneri dell'Eintracht per quelli del Milan. Sei pronto e gratificato da questa nuova avventura?
"In primis voglio dire che per me questo è un sogno. Ho fatto qualche allenamento con la squadra e spero che si faccia una bella stagione".

Farà gli anni il giorno del derby. Si augura di farsi un bel regalo?
"Si, vorrei farmi un bel regalo per quel giorno. Mi auguro che si riesca a vincere il derby"

Cosa le ha raccontato Boban nelle ultime ore di mercato?
"Sapevo già tanto della storia del Milan. Con Boban abbiamo parlato di me. Spero di giocare bene e fare il mio meglio per questa maglia".

E' il momento giusto per tornare in Italia?
"Quando sono arrivato in Italia la prima volta ero molto giovane. Dopo l'esperienza a Francoforte mi sento cresciuto a livello calcistico e spero di poterlo far vedere qui al Milan".

E' pronto per la gara di domenica a Verona?
Mi sento bene a livello fisico. Ho giocato in nazionale durante la sosta e anche con l'Eintracht. Tutto dipende dalle scelte che farà il mister per la gara di domenica".

Come ti rapporti con la concorrenza dei compagni nel tuo ruolo?
"Io sono un tipo combattivo. Il Milan è una bella sfida e spero di diventare più forte qui anche grazie alla concorrenza interna".

In cosa sei cambiato rispetto alla tua prima esperienza italiana?
"Penso che dopo la mia esperienza in Germania, sono pronto per giocare in Italia e al Milan. Gli ultimi allenatori che ho avuto mi hanno aiutato tanto a crescere e mi sento maturo per giocarmi le mie carte qui".

Marco van Basten ha detto che lei è un "osso". Lei si riconosce in questa definizione e che importanza ha avuto avere Boban qui?
"Nell'Eintracht mi sono sentito come un "osso", ovvero forte e determinato. Questo mi può aiutare. Ho giocato nella nazionale croata con continuità. Abbiamo avuto dei buoni risultati e mi sento pronto. Boban è stato il primo con cui ho parlao. Mi ha dato qualche dritta e per me è importante".

C'è stato qualcosa con l'Inter? Come mai ha scelto la numero 18?
"Il mio agente ha parlato con loro, non io. Quando ho sentito che c'era il Milan, non ho avuto alcun dubbio. Anche mio padre ha avallato la mia scelta e sono arrivato qui. Il numero? Volevo il 4, ma qui è occupato. Il 18 lo uso anche in nazionale e l'ho scelto per quello".

Come è stato l'approccio con Giampaolo?
"Non lo conoscevo prima. Avevo sentito parlare bene di lui. Anche Zvone mi ha parlato di lui. In questi 3-4 giorni ho avuto impressioni".

Dove ti trovi meglio come posizione e se pensi di poter essere d'aiuto a Piatek?
"Prima ero abituato a giocare 4-3-3 anche se nell'Eintracht ho giocato come seconda punta. Penso che dipenderà dalle scelte del mister se mettermi in campo o meno. Spero di dargli una mano".

Come immagina il suo primo gol?
"Non penso che mi emozionerò molto".

14.37 - Finisce la conferenza stampa di Ante Rebic


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

Torino, le valutazioni di Mazzarri e le insidie della trasferta a Genova Il ritorno a disposizione di Nkoulou dopo la pausa forzata delle scorse settimane a causa delle intemperanze di colui che aveva guidato la linea difensiva del Torino nella passata stagione, apre le valutazioni che Walter Mazzarri sta considerando in vista della gara di campionato...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510