HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Vi convince la scelta della Roma di ripartire da Fonseca?
  Si, è il tecnico giusto per rilanciare il progetto
  No, è un azzardo

La Giovane Italia
Serie A

LIVE TMW - Roma, Di Francesco: "Niente Schick, domani gioca Dzeko"

15.09.2018 14:14 di Simone Lorini  Twitter:    articolo letto 12131 volte
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

13.40 - In vista della sfida al ChievoVerona per il tecnico della Roma Eusebio Di Francesco parla così del momento della formazione giallorossa e delle difficoltà di questo inizio di stagione, che sta peraltro per arricchirsi con il ritorno della Champions League. Mercoledì si va a Madrid per sfidare i Campioni d'Europa del Real. A breve, in diretta scritta su TMW, tutte le dichiarazioni del tecnico romanista. Inizia Di Francesco con un ricordo di Maria Sensi: "Oggi per me è un giorno triste, è scomparsa una persona a me cara, una seconda mamma. Mi unisco al grande dolore della famiglia Sensi e della sorella Angela, un bellissimo ricordo, ci siamo visti ultimamente a cena. È una giornata triste per me e per tutti i romanisti".

Dopo la sosta l'anno scorso il pari con l'Atletico e cinque vittorie consecutive. Avete bisogno di un po' di tempo per carburare?
"Forse è dovuto anche al mio modo di lavorare, ci porta a non partire forte. Tutti avremmo voluto qualche punto in più, ma siamo sempre in tempo e abbiamo tutta la stagione davanti".

Il Chievo ha messo in difficoltà la Juve: che gara si aspetta?
"E' una squadra abituata a stare in Serie A, vorrà venire qua per portare via un risultato positivo ma noi non possiamo che pensare al successo. E' la partita più delicata del miniciclo di tre partite, dovrà dire tanto anche a me".

Avete avuto tanti infortunati in queste prime settimane, le condizioni di Florenzi e De Rossi?
"Entrambi sono recuperati, De Rossi o Nzonzi per il ruolo di centrocampista centrale e Florenzi quasi certamente giocherà dall'inizio".

Tra i tanti giovani che avete, è arrivato il momento di vederne qualcuno in campo?
"Ho parlato di entusiasmo e di desiderio di avvicinarsi alla partita in un certo modo, senza guardare a ciò che succede intorno. Noi abbiamo tanti giovani che faranno partite di alto livello e altre meno, è la normalità. Ai nostri giovani chiedo di mettere in campo le loro qualità".

De Rossi ha parlato di gruppo forte e sano, senza escludere la lotta alla Juventus. Lei è d'accordo?
"Sono d'accordo anche se il campo ha detto che la Juve è più forte, avendo fatto nove punti e noi dobbiamo recuperare terreno, ne abbiamo la possibilità. Dobbiamo essere bravi a rimettere le cose nostre a posto. Serve recuperare determinazione e cattiveria, quello che ci ha fatto uscire dal momento di difficoltà dell'anno scorso".

Sta pensando al ritorno 4-3-3? Magari con qualche giovane in campo?
"I giovani sono un'arma a doppio taglio, non si possono bruciare. Ad oggi nei due ruoli di mezzala si giocano il posto Zaniolo, Pellegrini e Cristante, per due maglie. Il modulo? Ne abbiamo parlato troppo, abbiamo fatto una partita e mezza abbondante col 4-3-3 e poi ho cercato di dare quello che non mi è riuscito. Ora devo ridare io più certezze alla squadra".

Tredici nazionali in giro per il mondo, questa sosta cosa ha dato e cosa a tolto?
"Ci ha tolto la possibilità per lavorare con questi ragazzi, specie sul lavoro di pressione, si sono regalati due tempi nelle ultime partite. Ma alcuni sono tornati con più minuti e con maggiore carica".

Allegri ha detto che non utilizzerà chi ha giocato due partite in Nazionale: lei ha tre giocatori in questa situazione. Cosa farà?
"E' una valutazione che ho fatto coi ragazzi, li ho visti tutti motivatissimi e pronti a giocare. Potrebbero essere tutti e tre della partita. Sarà una valutazione utile per la terza partita, quella dopo il Real Madrid".

Da Lorenzo Pellegrini si aspetta di più dopo le partenze illustri a centrocampo?
"E' di Roma, questo lo aiuto o no? Ha grandi potenzialità, non ha fatto bene in Nazionale ma può dare tanto alla Roma e al calcio italiano. Sono convinto che il suo valore verrà fuori".

Schick ha segnato in Nazionale un gol bellissimo, è pronto per giocare dal primo minuto domani?
"Domani giocherà Dzeko, non gli chiederò nulla di particolare se non quello che gli chiedo in allenamento. Infortunio a parte, sta crescendo, deve ritrovare la serenità quando scende in campo. Quando giochi in certe piazze devi avere una certa forza caratteriale e Patrik sta crescendo".

14.14 - Terminata la conferenza stampa di Eusebio Di Francesco.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

I colpi di Perez spiegano la decisione di Zidane (che era la prima scelta di Agnelli). L'allenatore della Juve e una triste battaglia. Calcio europeo da riformare: serve un compromesso Ci sarà tempo e modo di parlare della Juventus, del nuovo allenatore e di un racconto che meriterebbe studi sociologici approfonditi e non di un banale editoriale. Ma prima c'è da raccontare chi ha già operato, anche perché spiega con i fatti la decisione dell'allenatore che, lo scorso...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510