HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Chi è la favorita per la Champions 2018/2019?
  Barcellona
  Juventus
  Manchester United
  Liverpool
  Manchester City
  Ajax
  Porto
  Tottenham

La Giovane Italia
Serie A

LIVE TMW - Spalletti: "Perso subito equilibrio. Mi aspettavo più maturità"

14.03.2019 23:33 di Simone Bernabei  Twitter:    articolo letto 4280 volte
Fonte: dall'inviato a San Siro

Un'eliminazione cocente per l'Inter, arrivata alla decisiva sfida di San Siro contro l'Eintracht dopo lo 0-0 dell'andata. In sala stampa il tecnico dell'Inter Luciano Spalletti spiega così lo 0-1 casalingo contro l'Eintracht costato l'eliminazione dall'Europa League:

Sull'eliminazione: "L'inizio della partita credo sia stata colpa mia, forse mi sono spiegato male. Secondo me lo 0-0 era un risultato giusto, corretto. La squadra non doveva metterla sul 'la va o la spacca'. Serviva equilibrio, serviva capire i momenti, quando forzare e quando tenere il possesso. Loro lasciano e concedono spazi, noi non siamo stati bravi e abbiamo perso subito ordine ed equilibrio. Alcuni palloni persi ci sono costati corse e lucidità, loro invece hanno fatto la gara che dovevano. Il gol all'inizio ci ha fatto innervosire, abbiamo cercato di ribaltarla individualmente invece che mantenere l'assetto della squadra. La partita poi è andata via così".

Su cosa sarebbe cambiato con un approccio diverso: "Sarebbe stata dura comunque. Nel secondo tempo la squadra ha messo cuore e anima, ma ha perso lucidità. Si è impegnata, ma non ha ragionato e a certi livelli devi saper fare tutto, non tralasciare nessuna qualità. Nel tentare di forzare abbiamo portato troppo palla e messo in crisi lo sviluppo del gioco di squadra. Ripeto, l'impegno c'è stato, ma poi servono le scelte corrette".

Sul percorso dell'Inter: "Si inizia sempre con fiducia, poi serve analizzare dove sono gli intoppi. L'eliminazione di stasera posso dire che non me l'aspettavo, le altre ci possono stare. Stasera mi sembrava che la squadra fosse più matura per interpretarla nel modo giusto, per questo sono rimasto sorpreso dalle decisioni prese. Per il resto non vedo niente di strano".

Ancora sul ko: "Ripeto, sono rimasto sorpreso dalla sviluppo della gara. Se devi fare un chilometro ma dopo 50 metri ti crei una complicazione, buchi una gomma, poi diventa difficile recuperare".

Sulle sue sensazioni interne: "Non so cosa ci si possa aspettare o cosa si possa credere di andare a prendere a questo punto del campionato. Secondo me siamo nella classifica che ci appartiene, dove dovevamo essere. A volte vedo un po' di disparità di trattamento, servirebbe fare valutazioni più profonde. Io però non voglio difendermi, voglio prendermi le responsabilità e le colpe che ho. Prima degli altri metto me stesso davanti a tutto".

Sull'atteggiamento: "Ho detto che abbiamo sbagliato delle scelte, dei passaggi che non si possono sbagliare. Se fai certi errori contro certe squadre paghi le conseguenze, soprattutto se sbagli subito a inizio partita. Dovevamo giocare con più tranquillità, poi piano piano capisci cosa serve. Noi ci siamo incasinati subito, abbiamo subito la tensione della partita e ci siamo innervositi, perdendo palloni e distanze. A quel punto diventa difficile, abbiamo subito tante ripartenze. Mi aspettavo più maturità dal punto di vista della squadra".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Altre Notizie

Primo piano

FOCUS TMW - La leva calcistica del 2000: Football's Coming Home Il terzo millennio riporta il calcio alle origini, lì dove è nato: è l'Inghilterra a produrre di gran lunga il maggior numero di talenti. È recente la notizia della valutazione di 100 milioni di Jadon Sancho del Borussia Dortmund. A 18 anni già 4 presenze con la nazionale maggiore...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510