HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Icardi non è più il capitano: condividete la scelta dell'Inter?
  Si
  No

La Giovane Italia
Serie A

LIVE TMW - Udinese, Nicola: "Inter affamatissima ma faremo nostra gara"

14.12.2018 13:14 di Marco Frattino  Twitter:    articolo letto 3481 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Davide Nicola, tecnico dell’Udinese, parlerà a breve in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro l’Inter. A breve potrete leggere le sue parole attraverso le colonne di Tuttomercatoweb.com.

13.02 - Arrivato il tecnico in sala stampa alla Dacia Arena. Queste le prime parole del tecnico della formazione friulana: "Sappiamo da dove siamo partiti, per dare concetti che restino nella mente dei ragazzi servono 20-30 giorni. Ora possiamo fare un primo bilancio dopo una serie di gare difficili, i numeri dicono che abbiamo una certa solidità difensiva. Siamo stati concreti, tra le prime 5 squadre tra occasioni create e gol fatti. E' iniziato un altro sviluppo di un principio, di sistemare il gioco senza perdere l'equilibrio. Abbiamo lavorato per costruire il gioco ed essere efficaci".

Che Inter si aspetta nella sfida di San Siro? "Mi aspetto un'Inter affamatissima, uscire dalla Champions non fa mai piacere. Ha qualità, ma noi non partiamo battuti, vogliamo fare la nostra gara e creare problemi a qualsiasi avversario".

In attacco avete tanta abbondanza. "Fa ovviamente piacere, Lasagna aveva un problema dopo la nazionale ma ha recuperato. Gli altri sono sempre stati bene, si sono allenati e stanno bene. Continuiamo così, alcuni calciatori vengono convocati per entrare nel gruppo, per percepire la gara e per mettere la giusta attenzione. Poi, a Natale, avremo tre gare nel giro di sette giorni. Quindi bisognerà essere pronti. Barak? E' un po' indietro rispetto agli altri, ma viene con noi perché deve stare col gruppo".

Ha lavorato molto sulle ripartenze, dobbiamo attenderci un'Udinese guardinga? "Abbiamo provato, in queste tre gare, di aggiungere sempre qualcosa pur considerando che serviva una organizzazione e una compattezza difensiva. Ci siamo riusciti, aggiungendo sempre qualcosa gara dopo gara. Mi piace il gioco che dà spazio in verticale agli attaccanti, possibilmente palla a terra. Non siamo al top per fare 95' così, 95' di fiammate, quindi bisogna gestire la palla in maniera diversa. Servono comunque dai 21 ai 30 giorni per stabilizzare dei concetti".

Behrami? "E' un professionista incredibile, ha qualità importanti. Non siamo in una situazione piacevole, ci sono delle priorità. Senza Valon difettiamo della pressione, altri ragazzi hanno caratteristiche differenti. Ma dando fiducia a tutti, possiamo aumentare il numero di ragazzi che possano darci una mano ed essere utili alla causa".

L'Udinese ha segnato nel primo quarto d'ora nell'ultima giornata. Non è una situazione solita in questa stagione. Potreste iniziare con veemenza domani? "Siamo nella condizione di spostare il nostro umore e di quello dei tifosi in base a quanto facciamo. Bisogna diventare capaci a determinare le gare. Per le mie priorità, i numeri dimostrano un miglioramento in difesa e nelle occasioni create. Il nostro intento è creare sempre più occasioni, senza perdere l'immagine di chi siamo. Vogliamo creare problemi all'Inter ma dovremo essere bravi a tenere il giusto equilibrio, senza pensare di risolvere la gara nei primi 15' o nei primi 10'. La parola d'ordine è equilibrio. Quando la gara ti sfugge di mano, è difficile recuperare. Servirà dunque attenzione".

In passato s'è vista una Udinese distratta, contro l'Atalanta si sono visti errori che si sono verificati spesso. "Si può allenare la concentrazione dei ragazzi. Se si è distratti dalla palla, non sei concentrato. La concentrazione che va nelle palle inattive è differente da quella del calcio in movimento. Invece fino al 2-1 abbiamo difettato della gestione della palla, avevamo frenesia nell'attaccare senza un fraseggio accorto. Abbiamo lavorato in tal senso, il lavoro ci permette di avere un miglioramento. La concentrazione è un concetto tanto semplice quanto difficile, un concetto dinamico. Io sono convinto che si arriverà ad essere molto concentrati, pratici ed estremamente utili".

Domani è possibile vedere in avanti De Paul-Pussetto dal 1'? "I ragazzi si sono resi conto che, nel nostro modo di allenare, nessuno viene dimenticato. Tutti devono pensare di poter giocare, in questa settimana abbiamo provato diverse situazioni".

13.15 - Terminata la conferenza stampa di Nicola.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Altre Notizie

Primo piano

FOCUS TMW - 4 mesi all'Europeo U21: Di Biagio ha già una decina di certezze A quattro mesi precisi dall'inizio dell'Europeo Under 21, in programma proprio in Italia, il ct Luigi Di Biagio può contare su diverse certezze, pur lasciandosi spazio per qualche inserimento dell'ultimo minuto. Parlando di modulo, dalle ultime dichiarazioni sembra evidente che la...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510