Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniRisultati
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaBresciaCagliariFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpalTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoCasertanaCataniaCatanzaroCesenaChievoFidelis AndriaGiana ErminioJuve StabiaLatinaLivornoNocerinaPalermoPerugiaPescaraPisaPordenonePotenzaRegginaSalernitanaSienaTernanaTrapaniTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali
live

Valencia, Parejo: "Non sottovalutiamo l'Atalanta. Un pari? Stagione impressionante"

LIVE TMW - Valencia, Parejo: "Non sottovalutiamo l'Atalanta. Un pari? Stagione impressionante"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Cesar Cebolla/Alfaqui/Image Sport
martedì 18 febbraio 2020 20:29Serie A
di Andrea Losapio
fonte Dall'inviato a San Siro, Milano

19.50 - Con il tecnico del Valencia, Albert Celades, ci sarà Dani Parejo, centrocampista nonché capitano della formazione bianconera.

Domani ci sono molte assenze. "Non sono successi solo in questa partita, ma siamo comunque agli ottavi di Champions League. Nella Liga stiamo provando a qualificarci per la Champions per la terza volta consecutiva. Noi non vinciamo a livello individuale, bensì perché giochiamo come una sola squadra".

In questo stadio il Valencia non ha mai vinto. C'è stata la sconfitta in Champions con il Bayern... "Questo dimostra il livello di difficoltà che presenta una gara come questa, con dei rivali come l'Atalanta. Parliamo di una grandissima squadra, di un ottimo club. Abbiamo vinto a Stamford Bridge, abbiamo vinto contro l'Ajax, siamo riusciti a fare partite buonissime in stadi davvero difficili. Domani sarà altrettanto complicato, ma c'è andata e ritorno".

Domani entrerà nella top10 dei più presenti con il Valencia. "Per me sarebbe un onore, anche perché ho giocato anche contro il Paris Saint Germain. Anni fa non mi sarei mai immaginato di entrare nei top10. Speriamo di potere giocare altre partite, sin dalla prima partita che ho giocato qui ho lottato con unghie e denti. L'anno scorso ho ottenuto il primo titolo".

L'ultima volta agli ottavi di Champions avete giocato con il PSG. "Era una grandissima squadra, con Ibrahimovic e Lavezzi. Era una grandissima squadra, molto difficile da affrontare. Lì ero giovane, ora sono cresciuto".

Avete sofferto vari infortuni, non so quanto siate preoccupati. Avete vissuto una situazione simile, è strana? "Io scendo nel merito ma fino a un certo punto, so delle cose ma semplicemente che abbiamo varie assenze. Poi le visite mediche, i trattamenti, il medico di fiducia, oppure chi consiglia cosa... Non saprei cosa dire. Effettivamente ci sono varie lesioni, vari infortuni per giocatori importanti come Garay che lo terrà fuori per molto. Tuttavia vogliamo concentrarci su chi non è infortunato, la Champions è super competitivo, così come la Liga, molto arduo. Siamo settimi ma dobbiamo fare meglio per arrivare più avanti, dipende da noi. Dobbiamo valorizzare il gruppo, contro l'Ajax sono arrivati due giocatori dalle giovanili, vincendo comunque. La squadra reagisce alle assenze".

Ha visto una crescita nel suo ruolo da capitano? Noti più esperienza? "Devo dire di sì, effettivamente uno sviluppo come questo aiuta, se sei abituato a giocare partite di questo livello viene da sé che hai più dimestichezza, non come la prima partita. Siamo arrivati alla semifinale di Europa League, abbiamo vinto una finale contro il Barcellona, sconfitto solo dal Real Madrid. Se siamo arrivati a una cosa del genere...".

Percassi ha detto che era un regalo di Natale il Valencia... "No , per niente, era l'ultima giornata, siamo arrivati primi nel girone, poteva toccarci una squadra qualunque negli ottavi. Potevamo giocare contro altre squadre, nel girone dell'Atalanta c'era una squadra come il Manchester City. Io immagino che anche l'Atalanta sia stata felice, noi non sottovalutiamo nessuno, chiaro che fosse più semplice di altre".

Vi andrebbe bene un pari? "L'Atalanta sta facendo una stagione impressionante, ha fatto 63 gol in 24 partite, vinto contro la Roma. Sarà un avversario difficile, molto complicato, considerando anche i nostri infortuni. Mi è stato insegnato che dobbiamo entrare in campo per vincere. In casa siamo una squadra davvero solida, però ci sono state quelle due o tre partite in cui abbiamo sofferto fuori casa, stiamo facendo fatica. È più difficile vincere, per questo dobbiamo tenere d'occhio gli obiettivi".

Quanta benzina ha in corpo? “Tanta, grazie a Dio e tocco ferro, non mi sono ancora infortunato. Sono felice, molto contento, alla fine ogni giocatore vuole scendere in campo. Io sto disputando varie partite, le cifre e le statistiche ci sono, giocare ogni tre giorni è davvero faticoso”.

20.29 - Finisce la conferenza stampa di Parejo.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246
Aut. Lega Calcio Serie A e Serie B num. 53

Copyright © 2000-2020 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000