Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta

Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena dell'8 novembre

Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena dell'8 novembreTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
mercoledì 9 novembre 2016, 01:00Serie A
di Lorenzo Di Benedetto
Il punto su tutte le news di calciomercato della giornata appena andata agli archivi. Tra indiscrezioni, trattative e retroscena ecco le notizie più importanti.

PIOLI È UFFICIALMENTE IL NUOVO ALLENATORE DELL'INTER. MILAN, IL CLOSING SI AVVICINA E GALLIANI SARÀ IL PRESIDENTE ONORARIO. INTANTO LA JUVE CONTINUA A PENSARE AL CENTROCAMPISTA E RAIOLA SVELA UN RETROSCENA SU POGBA. NAPOLI: LASICKI HA RINNOVATO FINO AL 2021

Adesso è ufficiale: Stefano Pioli è il nuovo allenatore dell'Inter. Il tecnico ha firmato un contratto fino al 2018, con un ingaggio da circa 1,4 milioni di euro per questa stagione e quasi due per la prossima. All'interno dell'accordo prevista anche una clausola che prevede una buonuscita già fissato in caso di esonero. Lunga la giornata del neo tecnico nerazzurro, che prima ha risolto il suo contratto con la Lazio, con il club biancoceleste che lo ha ringraziato, e successivamente ha firmato per l'Inter. Questo il comunicato della società milanese: "F.C. Internazionale annuncia di aver trovato un accordo con l'allenatore Stefano Pioli. Il tecnico emiliano si legherà ai colori nerazzurri fino al 30 giugno 2018 e sarà accompagnato a Milano da alcuni nuovi collaboratori che entreranno a far parte dello staff della prima squadra: Giacomo Murelli (allenatore in seconda), Davide Lucarelli (collaboratore tecnico), Matteo Osti (preparatore atletico) e Francesco Perondi (preparatore atletico). Nato a Parma il 20 ottobre 1965, Pioli - dopo le prime esperienze da allenatore sulle panchine di Salernitana (2003/04) e Modena (2004/05 e 2005/06) - fa il suo esordio nella massima serie nella stagione 2006/07 proprio nella città che gli ha dato i natali. La sua carriera prosegue brillantemente in cadetteria, dove ottiene ottimi risultati con Grosseto (2007/08), Piacenza (2008/09) e Sassuolo (2009/10), prima di tornare in Serie A per guidare il Chievo Verona (2010/11).

Dopo una breve parentesi a Palermo, Pioli torna sulla panchina del Bologna; a dodici anni di distanza dal suo esordio da allenatore nelle giovanili rossoblu. Il rendimento garantito nelle tre stagioni (2011/12, 2012/13, 2013/14) alla guida dei felsinei permette a Pioli di approdare alla Lazio. È proprio con i biancocelesti che il tecnico emiliano ottiene i risultati migliori, portando subito la squadra al terzo posto in campionato (con conseguente accesso ai preliminari di Champions League) e a disputare la finale di TIM Cup".

Novità anche sulla vicenda legata alla cessione societaria del Milan. Il dg Fassone ha allungato il proprio viaggio in Cina e sta riducendo la lista degli acquirenti della cordata cinese, che sarà comunque capitanata da Haixia. Intanto, Silvio Berlusconi resterà in dirigenza col ruolo di presidente onorario, tutto sembra deciso in tal senso.

Sempre attivo il mercato in casa Juventus, con la società alla ricerca del centrocampista per gennaio: oltre ad Axel Witsel dello Zenit San Pietroburgo, che ha già annunciato il suo arrivo a Torino a gennaio o giugno, la società bianconera guarda in Francia e punta Blaise Matuidi del PSG e Corentin Tolisso del Lione. Gli osservatori juventini sono sulle tracce dei due da tempo, con il centrocampista del Lione più raggiungibile visti i rapporti poco distesi fra il club di Torino e quello della capitele francese.

Intanto Mino Raiola ha parlato della situazione Pogba, decisamente intricata. "Non posso parlare del contratto, ma in una situazione come quella del francese, la Juventus non è l'unica a guadagnare". Raiola però smentisce di avere preso soldi dalla Juventus. "Devo capire come posso descrivere questa operazione senza che i bianconeri mi possano dare problemi con la legge. Sì, la Juventus in questo senso non deteneva tutti i diritti di Pogba". Insomma, una TPO - una terza parte che detiene i diritti economici del calciatore - mascherata? "Ai tempi del trasferimento di Pogba non erano fuori legge. A quel tempo avevo una percentuale su qualcuno, non su tutti. Pogba non è una TPO, attenzione con la definizione legale. Ma in quel caso c'era una percentuale per noi. E per noi intendo il calciatore". Insomma, una sorta di buonuscita che però poi sarebbe finita nelle tasche di Raiola, o almeno così sembra.

Infine un'ufficialità in casa Napoli: rinnovo fino al 2021 con il Napoli per Igor Lasicki. Ad annunciarlo è stato lo stesso giocatore attraverso il proprio profilo Instagram ufficiale: "Felice del rinnovo contratto con SSC NAPOLI fino al 2021".

PSG TRA LUKAKU E IL RINNOVO DI CAVANI. IL BARCELLONA LAVORA AI RINNOVI DI SUAREZ E MESSI. L'ARSENAL BLINDA BELLERIN. LEICESTER, PRONTI 20 MILIONI PER KEANE. UFFICIALE IL RINNOVO DI DENTINHO CON LO SHAKHTAR DONETSK

Il Paris Saint Germain pensa a Romelu Lukaku, attaccante dell'Everton valutato 70 milioni di euro, e parallelamente si muove per il rinnovo di Cavani. Luis Suarez è invece a un passo dal rinnovo col Barcellona, ma il sodalizio catalano vuole blindare anche Leo Messi. L'argentino ha un accordo valido fino al giugno 2018, ma la dirigenza blaugrana attende Jorge Messi - padre-agente del numero 10 - per il mese di dicembre. In quel periodo le parti proveranno a raggiungere una intesa per il nuovo contratto della Pulce. In casa Arsenal si lavora al rinnovo di Bellerin, esterno tra i può quotati a livello europeo, mentre è cosa fatta il prolungamento di Lisandro Lopez col Benfica fino al 2021. Il Leicester è pronto a fare la mossa decisiva per Keane del Bournemouth: sul piatto più di 20 milioni di euro. Infine le principali ufficialità in giro per l'Europa: Marco Simone è il nuovo allenatore del Laval, terzultimo classificato in Ligue 2. Il Lorient ufficializza il nuovo tecnico Casoni, mentre lo Shakhtar Donetsk rende noto il rinnovo di Dentinho. L'Osasuna, infine, ha nominato il sostituto di Martin Monreal: si tratta di Joaquin Caparros, che firma un contratto fino a giugno 2018.