HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Rinnovo Icardi: cosa farà il capitano dell'Inter?
  Resterà all'Inter senza rinnovo
  Rinnoverà il contratto in scadenza nel 2021
  Non rinnoverà e lascerà l'Inter in estate

La Giovane Italia
Serie A

Messina, Riganò ribadisce: ''Pronto a restare solo se lotteremo da subito per la A''

19.05.2007 10:30 di Marco Frattini   articolo letto 2424 volte
Fonte: Davide Manzo per www.messinasportiva.it

Il tormentone tiene banco ormai da tempo. Qual è il futuro di Christian Riganò? Lui, il bomber dei 15 gol, le carte le ha scoperte da mesi. Priorità al Messina, il suo contratto scade nel 2008. L'attaccante di Lipari vorrebbe rispettarlo, se non addirittura prolungarlo, ma a patto che i programmi della società siano ambiziosi. Con la politica della sopravvivenza annunciata dai Franza, insomma, l'addio sarà inevitabile. Ieri in conferenza stampa Riganò è tornato sull'argomento: "Con il presidente ci siamo sentiti soltanto una volta: mi ha chiamato lui, abbiamo parlato brevemente ma senza approfondire i discorsi sul futuro. Conto di incontrarlo la prossima settimana, quando tutto sarà finito. Quel che mi dispiace è che i problemi della squadra si ripercuoteranno sulla città, dal momento che i tifosi sono quelli che patiscono maggiormente questa situazione. Nel caso in cui la situazione societaria si concludesse positivamente e si puntasse da subito per la promozione in A sarei pronto a restare, anche perché abbiamo il dovere e l'obbligo di ridare alla gente quanto è stato perso sul campo..."
Stagione anomala quella del bomber di Lipari. Ha stabilito il record personale di marcature in A, stracciando il precedente, è diventato il bomber più prolifico in un campionato di massima serie nella storia del Messina, ha conquistato un'intera tifoseria, eppure non può gioire, perché per lui questa è anche la stagione della prima retrocessione da professionista. Troppi i brutti ricordi, ricordi che sommergono, offuscano, mortificano gli splendidi momenti vissuti in giallorosso: "I ricordi brutti sono davvero tantissimi, gli ultimi quelli di Parma. Non a caso non vedo l'ora che questo supplizio finisca, che questa stagione si chiuda. Ci sono ovviamente anche ricordi piacevoli: sono legati alle due reti realizzate nel derby di andata contro la Reggina o alla doppietta contro il Palermo, subito dopo il rientro dall'infortunio. Ho ottenuto stima e rispetto dalla gente, con la quale sarei disposto ad andare avanti, se solo ci saranno i presupposti..."
Tutti aspettano la fine. Chi più, chi meno. Certo ancora più di Riganò la aspetta Ivica Iliev, soddisfazioni pochissime, gol zero, esplosione ancora rinviata a data da destinarsi: "Questa per me è stata una stagione assolutamente da dimenticare - ha detto il serbo davanti ai microfoni della sala stampa del Celeste - Ho giocato poco ed l'ho fatto decisamente male". Più chiaro di così...


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie L'Angolo di Calcio2000

Primo piano

Attaccanti e mercato: che giro di valzer tra rinnovi ed assalti Un ampio giro di valzer, che fa riferimento al mercato degli attaccanti e che lo infiamma accelerando i battiti di un gennaio già attivo di suo. Lo start arriva evidentemente dalla situazione di Gonzalo Higuain: complessa fuori da ogni logica e carica di una tensione che potrebbe...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
-->