HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Icardi non è più il capitano: condividete la scelta dell'Inter?
  Si
  No

La Giovane Italia
Serie A

Milan, oggi l’incontro con l’Uefa: il punto

11.01.2019 08:15 di Antonio Vitiello  Twitter:    articolo letto 17141 volte
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews

Nella giornata odierna il Milan avrà un confronto con l’Uefa a Nyon con l’amministratore delegato Ivan Gazidis, rappresentante della nuova proprietà americana. Un incontro che dalla società definiscono interlocutorio e informale, che servirà al Milan per chiarire alcuni punti con l’Uefa. La dirigenza non si aspetta grosse novità dopo l’incontro odierno, anche perché il Milan fa capire che l’idea non è mettersi contro un’istituzione importante come l’Uefa, ma cercare di trovare punti d’intesa. Gazidis quindi metterà tutta la sua esperienza manageriale per provare ad addolcire la posizione dell’Uefa nei confronti del Milan, in difficoltà gestionale negli ultimi anni dopo le gestioni Berlusconi e dei cinesi. La proprietà americana infatti vuole investire, è arrivata in Italia con l’intento di riportare il Milan in alto costruendo una squadra subito competitiva, ma le restrizioni dell’Uefa non permettono ciò. Gazidis vuole comprendere il margine di manovra sul mercato, sondare il terreno su una possibile conciliazione in vista del ricorso al Tas di Losanna. Il club infatti dopo la sentenza arrivata a dicembre della Camera Giudicante, non ha gradito i tempi stretti imposti per pareggiare il bilancio (entro giugno 2021) e dunque ha presentato ricorso. Ora però si cerca di trovare un punto in comune, si provare a mediare per il futuro senza andare a scontri sanguinosi.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Europa

Primo piano

Siviglia-Lazio 2-0, agli ottavi va chi segna: decisivi Ben Yedder e Sarabia Il Siviglia elimina la Lazio e si qualifica agli ottavi di finale di Europa League. Passa la squadra più forte, passa la squadra che ha meritato di più, passa soprattutto la squadra che segna. Ai biancocelesti resta senza dubbio l'alibi degli infortuni (andata giocata senza Immobile...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510