HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Icardi non è più il capitano: condividete la scelta dell'Inter?
  Si
  No

La Giovane Italia
Serie A

Muriel re di Malta. Adesso c'è tutta Firenze a spingerlo

11.01.2019 07:45 di Dimitri Conti  Twitter:    articolo letto 5141 volte
Muriel re di Malta. Adesso c'è tutta Firenze a spingerlo

La Fiorentina nella giornata di ieri ha concluso il suo mini-ritiro in terra maltese, cominciato ufficialmente domenica scorsa, che ha visto la Viola aggiudicarsi l'abbordabile torneo amichevole contro Gzira ed Hibernians, le due squadre che guidano il campionato locale. Il più atteso dell'intera spedizione era senz'altro Luis Muriel: l'attaccante colombiano è stato il primo grande colpo di mercato in questo inverno italiano e non ha tradito le aspettative, riservando alle poche centinaia di tifosi presenti al National Stadium una golosa tripletta nei 45' in cui ha solcato il terreno di gioco da punta centrale, quelli della prima amichevole vinta 6-0 nella quale si è intravista un'intesa da Chiesa che potrebbe portare frutti interessanti dalle parti di Firenze. La città sembra aver accolto al meglio l'arrivo dell'ex Sampdoria e Siviglia, così come il tecnico Stefano Pioli, sicuro di poter sfruttare le armi del colombiano, parole sue, sia con Simeone che - eventualmente - senza. Già, Simeone. L'argentino ha vissuto un avvio stentato nel girone d'andata, risultando poco incisivo in zona gol. E in realtà il motivetto non è mutato troppo in quel di Malta. Il Cholito, anche lui in campo per 45' ma nella seconda sfida, ha sprecato due nitide occasioni davanti al portiere dello Gzira, finendo a sua insaputa per innescare nuove micce sul suo conto. La tifoseria viola in questo momento, e il sentimento umano conta eccome, propende nettamente per Muriel, ma come chiarito appunto dal tecnico l'uno non esclude l'altro, data la capacità del nuovo arrivato di svariare anche da seconda punta. Domenica, nella partita di Coppa Italia in casa del Torino che segnerà il suo esordio ufficiale con la maglia viola, non potrà che esser parte dell'incontro. Resta da capire se dal 1' o, ed è forse la soluzione più probabile nonostante le buone sensazioni rimaste, da subentrante. Se capitate a Firenze chiedete informazioni su quali siano le preferenze. Qui necessitiamo di un avvertimento, però: le risposte rischiano di diventare monotone.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

Siviglia-Lazio 2-0, agli ottavi va chi segna: decisivi Ben Yedder e Sarabia Il Siviglia elimina la Lazio e si qualifica agli ottavi di finale di Europa League. Passa la squadra più forte, passa la squadra che ha meritato di più, passa soprattutto la squadra che segna. Ai biancocelesti resta senza dubbio l'alibi degli infortuni (andata giocata senza Immobile...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510