HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Calciomercato chiuso: quale big s'è mossa meglio?
  Juventus
  Napoli
  Roma
  Inter
  Lazio
  Milan

La Giovane Italia
Serie A

Napoli, non sarà l'Europa League delle riserve

07.12.2017 07:45 di Raimondo De Magistris  Twitter:    articolo letto 4291 volte
Fonte: Dal nostro inviato a Rotterdam, Raimondo De Magistris
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Questione di atteggiamento. A Maurizio Sarri non è affatto piaciuta la mancanza di determinazione del Napoli in questo girone di Champions League. Le quattro sconfitte in sei partite inchiodano i partenopei che sono meritatamente fuori dalla massima competizione continentale. E aprono un dibattito su una squadra che, evidentemente, in questa stagione ha dato priorità al campionato.

Questa gerarchia l'ha creata la squadra, ma non sembra un pensiero condiviso dall'allenatore. Perché ieri Sarri, nella conferenza stampa post-gara, s'è espresso anche sull'Europa League. "Non è questo il momento di pensarci, mancano ancora due mesi - ha detto -. Però il Napoli in bacheca non ha 30 trofei a livello europeo e, di conseguenza, bisognerà onorarla con un livello di determinazione superiore rispetto a quanto mostrato finora in Europa".

Idee chiare anche su chi schierare. L'allenatore del Napoli ha spiegato i motivi per cui, nonostante si giochi in tre giorni, alcuni giocatori scendono in campo sempre e comunque. "Per me - ha detto - alcuni elementi sono indispensabili, anche se non al 100%". E allora spazio ai migliori anche se l'Europa non farà più rima con Champions. C'è una seconda competizione continentale da onorare. Sempre con i titolarissimi.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Altre Notizie

Primo piano

Le pagelle al mercato - Brescia, un nuovo volto. Attacco top BRESCIA, voto: 7 Giudizio Lo scorso anno Massimo Cellino disse a più riprese che quel Brescia non lo sentiva suo. Problema risolto grazie al mercato estivo che ha stravolto completamente il volto delle Rondinelle. A fronte dell'addio del capitano, Andrea Caracciolo, il ds lombardo...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy