HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
"Messi venga in Italia". CR7 lancia la sfida, credete sia possibile?
  E' solo una provocazione, Messi chiuderà al Barcellona
  In caso di addio, andrà da Guardiola
  Perché non 'con' CR7? La Juve dovrebbe pensarci
  Superato il FFP, può essere il regalo di Elliott al Milan
  Suning può provarci: Messi all'Inter contro CR7 alla Juve
  Messi come Diego. Perché non chiudere al Napoli?
  Andrà al PSG se lasceranno Mbappé o Neymar

La Giovane Italia
Serie A

Napoli, non solo Verdi: Sarri recupera il suo bomber per il 4-2-3-1

14.01.2018 08:45 di Antonio Gaito  Twitter:    articolo letto 18760 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Non solo Simone Verdi o le altre opportunità che offrirà il mercato. Presto Sarri potrà contare anche su Arek Milik, giunto ormai alla fine del suo calvario per recuperare dalla rottura del secondo crociato da quando veste la maglia azzurra. Il bomber polacco classe '94 ha rispettato la tabella di marcia - sfiorando i quattro mesi ai box - e domani sarà a Villa Stuart (insieme a Ghoulam che invece è in netto anticipo sui tempi) e con ogni probabilità avrà l'ok dal professor Mariani per riaggregarsi al gruppo, partecipare alle sedute in maniera completa, disputando le partitelle per provare nel giro di qualche settimana a ritrovare la miglior condizione in vista anche dell'impegno in Europa League.

Un rinforzo non da poco per Maurizio Sarri, mai solleticato più di tanto dall'idea di poter contare su Inglese (destinato a restare al Chievo) proprio per la grande stima per l'ex Ajax, tra le poche punte fisiche capaci di giocare palla a terra dialogando con gli esterni, arrivato come erede di Higuain per circa 35mln di euro (secondo acquisto più costoso della storia del club) e che con 7 gol in un avvio straordinario scavalcò subito Gabbiadini e fece dimenticare l'argentino, prima dello stop con la nazionale. Al ritorno la conferma di tutte le sue qualità, al punto da spingere Sarri - nonostante la scoperta di un superlativo Mertens - ad inventarsi un 4-2-3-1 e ad immaginarlo come modulo di partenza ("stavamo lavorando bene sul 4-2-3-1, senza il ko di Milik dopo la la SPAL l'avrei proposto dall'inizio" svelò Sarri in conferenza stampa a Rotterdam), fino al nuovo stop proprio a Ferrara, quando in campo c'era quello schieramento che portò all'assalto vincente per i tre punti. Atteggiamento tattico che Sarri non vede l'ora di poter proporre soprattutto al San Paolo, dove un po' tutti rinunciano a giocare chiudendosi nella propria metà campo.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Altre Notizie

Primo piano

Mourinho ora traballa sul serio. Le ragioni di un addio quasi scontato Ora si mette male. Se la verve comunicativa di Josè Mourinho non è mai stata particolarmente apprezzata dalla stampa d’Oltre Manica, i risultati conseguiti dallo Special One, seppure a corrente alternata, avevano contribuito alla sua permanenza a lungo termine sulla cresta dell’onda...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
-->