HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Corsa Scudetto: chi s'è rinforzato di più in difesa?
  L'Inter con l'esperienza di Diego Godin
  La Juventus con l'acquisto di De Ligt
  Il Napoli affiancando Manolas a Koulibaly

La Giovane Italia
Serie A

Nuova Champions - Turchia sente il pericolo. Si rischia di perdere appeal

16.06.2019 19:51 di Gaetano Mocciaro  Twitter:    articolo letto 11954 volte
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Solo cinque squadre sono riuscite a vincere il campionato turco, eppure il torneo a differenza di molti altri nel Vecchio Continente, è fra i più aperti in assoluto. La situazione economica e politica del Paese ha portato a minori investimenti e i campioni del calibro di Drogba e Sneijder, ammirati nelle stagioni scorse, stanno diventando irraggiungibili. A oggi la Champions League assegna alla Turchia un posto ai gironi e uno attraverso i preliminari. Un sistema ritenuto equo e per questo la riforma dal 2024 non è per nulla vista bene.

FORMAT - 18 squadre, girone all'italiana con sfide di andata e ritorno per un totale di 34 partite.

RICAVI - Assegnati per il quinquennio 2017-2022 i diritti della Super Lig per 500 milioni di dollari (445 milioni di euro). Quota fissa di 5,76 milioni di euro per squadra. 420 mila euro a vittoria, 210 mila euro a pareggio. L'11% della quota complessiva va suddivisa fra i club che abbiano vinto almeno una volta il campionato (Bursaspor, Galatasaray, Besiktas, Trabzonspor e Fenerbahçe), il 6% è equamente diviso fra le prime sei classificate. Un'altra parte è a scalare in base alla classifica finale, partendo da 5,49 per la prima classificata fino ai 550mila euro per l'ultima.

SODDISFAZIONE GENERALE - In Turchia non c'è una Lega che organizza il campionato ma è la Federazione a occuparsene. È un tema di discussione poiché la Federazione, occupandosi anche di altre questioni come le squadre nazionali, non può organizzare la Super Lig nel migliore dei modi. La crisi economica che ha coinvolto il Paese ha portato le squadre a investire meno, con molte stelle straniere che hanno scelto altri lidi. Tuttavia il torneo è fra i più equilibrati del continente grazie all'ampliamento del numero di stranieri tesserabili (14) e a una distribuzione dei diritti TV più equa.

POSIZIONE SULLA RIFORMA CHAMPIONS - Contrarietà assoluta. Risponde l'ex direttore sportivo del Galatasaray Cenk Ergun: "È un grande pericolo pe le squadre turche. Squadre come il Galatrsaray che sono normalmente nel secondo livello europeo ma clienti della Champions, rischiano di esserne estromessi. In Turchia gli investimenti dipendono dai proventi UEFA per la partecipazione alla Champions League. Una volta che la situazione migliore ci si poteva permettere giocatori come Sneijder, ma ora i tempi sono cambiati e la partecipazione alla Champions è fondamentale. Con la riforma si rischia di rendere i grandi club di Turchia come semplice serbatoio per le big d'Europa. Verranno da noi per fare esperienza e poi via. Adesso almeno con il richiamo della Champions i giocatori stranieri vengono a giocare il campionato turco, ma con la riforma chi accetterà di venire da noi? E poi è giusto che venga tenuto in vita il sogno di affrontare le squadre più grandi e magari batterle. Il Galatasaray ci è riuscito qualche anno fa con la Juventus e guardate adesso l'Ajax. Riformata così la Champions campionati nazionali come il nostro rischiano grosso". Deluso da Ceferin? "Sono nel mondo del calcio da 20 anni, so benissimo che non dipende da una persona. Il calcio dipende dalle società e dalle organizzaizoni".

Record vittorie consecutive: 4
Galatasaray (1996/97-1999/2000)

Ultimi 10 anni
2010 - Bursaspor
2011 - Fenerbahçe
2012 - Galatasaray
2013 - Galatasaray
2014 - Fenerbahçe
2015 - Galatasaray
2016 - Besiktas
2017 - Besiktas
2018 - Galatasaray
2019 - Galatasaray


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

Torino, la settimana di Verdi: i granata spingono Quella che sta per essere introdotta ha tutte le sembianze della settimana decisiva per il futuro di Simone Verdi. L’attaccante del Napoli è stato accostato alla Sampdoria che di fatto lo ha nel mirino da diverse settimane, ma è il Torino a stringere con forza per nel tentativo di...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510