HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Eriksen all'Inter è il miglior colpo invernale degli ultimi 10 anni?
  Christian Eriksen all'Inter nel 2019/20
  Krzysztof Piatek al Milan nel 2018/19
  Rafinha all'Inter nel 2017/18
  Gerard Deulofeu al Milan nel 2016/17
  Stephan El Shaarawy alla Roma nel 2015/16
  Mohamed Salah alla Fiorentina nel 2014/15
  Radja Nainggolan alla Roma nel 2013/14
  Mario Balotelli al Milan nel 2012/13
  Fredy Guarin all'Inter nel 2011/12
  Antonio Cassano al Milan 2010/11

La Giovane Italia
Serie A

Roma, -3 al derby: Fonseca aspetta un centrale e studia i cambi in difesa

29.08.2019 08:42 di Dario Marchetti   articolo letto 5945 volte
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

Il countdown è partito. Mancano tre giorni alla sfida con la Lazio e le incognite in casa Roma sono tante. Le più grandi risiedono in difesa. Un reparto che eredita tante difficoltà già dalla passata stagione. Sono 48, infatti, le reti subite nello scorso campionato. Solo Sampdoria e Bologna nelle squadre arrivate nella parte sinistra della classifica hanno fatto peggio. Se a questo uniamo la cessione, non rimpiazzata, di Manolas e un gioco attuale votato all’attacco, allora le preoccupazioni per Fonseca non fanno che aumentare. Già, perché il tecnico portoghese aspetta ancora il centrale che comandi la difesa e anche ammesso che arrivi entro domenica, verrebbe utilizzato comunque dopo la sosta per le Nazionali. I profili sono i soliti tre: Rugani, Lovren e un mister X che potrebbe arrivare dall'estero. Per il primo il nodo è la formula del prestito, mentre per il secondo la richiesta del Liverpool considerata eccessiva (20 milioni).
GLI INTERPRETI - Dunque Fonseca con la Lazio dovrà trovare una soluzione in casa e invertire un trend che alla lunga può diventare preoccupante. Nelle amichevoli con Perugia, Lille, Bilbao, Real Madrid e Arezzo, la Roma ha subito 8 reti in 5 partite, quasi due a match. Con il Genoa non è andata meglio. I giallorossi hanno lasciato troppo campo alle ripartente della squadra di Andreazzoli e questo, unito agli errori individuali, ha fatto sì che la gara finisse 3-3. A tal proposito l’ex Shakhtar sta studiando delle contromosse, alcune obbligate. Vedi Zappacosta che prenderà il posto di Florenzi con il capitano della Roma pronto a giocare esterno alto a sinistra visto l’infortunio di Perotti. A sinistra, complice il guaio muscolare di Spinazzola, il padrone della fascia sarà Kolarov. Il terzino serbo già lo scorso anno segnò alla Lazio su punizione e con il Genoa ha iniziato a prendere le misure. Nei due centrali risiede il ballottaggio. Se Fazio è sicuro di un posto, lo stesso non si può dire Jesus. I suoi errori hanno influito su due delle tre reti incassate contro il Grifone. Mancini non ha fatto meglio da subentrato, ma saranno comunque loro due a giocarsi una maglia da titolare.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

...con Pasqualin “Questo non si è discostato dai soliti quasi inutili ed estenuanti mercati di gennaio. Quest’anno con il testa a testa Juve-Inter e il fatto che i nerazzurri abbiano integrato l’organico però, la sessione è più importante. Anche se generalmente è una sorta di mercato in prospettiva,...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510