Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBeneventoBolognaCagliariCrotoneFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali

Roma, dieci anni di plusvalenze e con Pinto la musica non cambia

Roma, dieci anni di plusvalenze e con Pinto la musica non cambiaTUTTOmercatoWEB.com
sabato 21 novembre 2020 08:15Serie A
di Dario Marchetti

Se si potesse definire l’era Pallotta in una parola molto probabilmente sarebbe “plusvalenze”. Nei primi dieci anni di Roma americana, il club giallorosso, secondo una tabella stilata dal Sun, si piazza all’ottavo posto tra le squadre che hanno incassato di più dalle cessioni. Quasi 788 milioni di sterline (circa 900 milioni di euro) nell’ultimo decennio, soprattutto grazie agli affari Salah-Alisson ma anche Nainggolan, Manolas, Pjanic, Ruediger, Marquinhos e Lamela. Una pratica che non ha evitato critiche alla società che negli ultimi anni ha provato a cambiare rotta affidandosi sempre alle plusvalenze ma di quei giocatori non centrali nel progetto.

Curioso che a guidare questa speciale classifica stilata dal tabloid inglese sia proprio il Benfica di Pinto con oltre un miliardo incassato dal 2010 a oggi. Il futuro General Manager della Roma, però, si è occupato direttamente della campagna acquisti e trasferimenti solo dal 2018, anno della sua promozione nel club portoghese, realizzando comunque trasferimenti in uscita del calibro di Ruben Dias (64 milioni), Joao Felix (più di 100 milioni), Ederson (35) ma anche Lindelof, Matic, Witsel o Raul Jimenez. Insomma, se c’è una cosa che non cambierà in casa Roma sarà l’attenzione ai conti e alle plusvalenze come sottolineato anche nelle varie relazioni fatte dal club giallorosso. La perdita di 204 milioni non potrà non essere coperta da la compravendita degli asset che in questa caso per la Roma sono i calciatori. A livello di rapporti, invece, qualcosa è destinato a cambiare con l’arrivo di Pinto. Perché fino a oggi Fienga, senza diesse, si è appoggiato molto a dei procuratori amici come Raiola. Con il portoghese si intensificheranno i rapporti con Mendes, le operazioni chiuse con il Benfica ne sono una prova. In molte di queste c’è stato lo zampino della GestiFute.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000