HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
"Messi venga in Italia". CR7 lancia la sfida, credete sia possibile?
  E' solo una provocazione, Messi chiuderà al Barcellona
  In caso di addio, andrà da Guardiola
  Perché non 'con' CR7? La Juve dovrebbe pensarci
  Superato il FFP, può essere il regalo di Elliott al Milan
  Suning può provarci: Messi all'Inter contro CR7 alla Juve
  Messi come Diego. Perché non chiudere al Napoli?
  Andrà al PSG se lasceranno Mbappé o Neymar

La Giovane Italia
Serie A

Roma, Dzeko e una notte che ha rotto tutte le maledizioni

13.03.2018 23:38 di Pietro Lazzerini  Twitter:    articolo letto 2854 volte
© foto di www.imagephotoagency.it

Il primo tempo di Edin Dzeko aveva messo un po' di apprensione tra i tifosi della Roma vista la quasi totale assenza di azioni pericolose portate a termine dall'attaccante bosniaco. Poi, la trasformazione. Quel lancio di Strootman nei primi minuti della ripresa ha aperto uno squarcio nella difesa ucraina dove Dzeko ha visto la luce in fondo a un tunnel che poteva essere molto buio in caso di eliminazione giallorossa. Un tunnel che invece ha colpito Pyatov e che ha lanciato l'ex Man City a costruire un pezzo di storia romanista. Questo è il quarto gol che Dzeko ha segnato in questa Champions, eguagliando il proprio record di reti che risale all'esperienza con il Wolfsburg. Non solo. Il bosniaco riesce anche a spezzare la maledizione della fase finale: mai aveva segnato dopo i gironi nelle precedenti occasioni, ora non lo potrà più dire e anzi, potrà anche migliorarsi. Non solo. Dzeko ha anche spezzato la maledizione degli ottavi, che fino a oggi lo aveva ancorato a questo gradino, senza permettergli di salire ancora. Una notte da incorniciare, che i tifosi romanisti sperano di poter ricordare solo come l'inizio di un'altra grande impresa.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

17 dicembre 1989, il Milan torna campione del Mondo dopo 20 anni Il 17 dicembre 1989 a Tokyo il Milan diventa campione del mondo per club. La squadra di Arrigo Sacchi affronta per la Coppa Intercontinentale i colombiani dell'Atletico Nacional, campioni del Sudamerica. La partita, tirata e non bellissima, non si sblocca e si trascina fino ai supplementari....
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
-->