HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Italiane, chi va avanti in Champions League?
  Passerà solo la Juventus
  Juventus e Napoli
  Juventus, Napoli e Inter
  Juventus e Inter
  Juventus, Napoli e Atalanta
  Juventus, Atalanta e Inter
  Juventus, Atalanta, Napoli e Inter

La Giovane Italia
Serie A

Roma, la dura legge di Marassi: in dieci anni solo due vittorie

17.10.2019 08:30 di Dario Marchetti   articolo letto 1633 volte
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

Sampdoria-Roma non è mai stata una partita come le altre. Da sempre è una trasferta ostica per i giallorossi e i precedenti parlano chiaro: negli ultimi dieci anni sono nove gli incontri al Luigi Ferraris tra le due squadre con sole due vittorie dei capitolini, tre pareggi e quattro sconfitte. L’ultimo successo risale proprio alla scorsa stagione e in panchina guarda caso c’era Ranieri, ora su quella blucerchiata. Il tecnico testaccino con la rete di De Rossi strappava il primo successo esterno dal suo insediamento avvicinando nuovamente la zona Champions League a sette giornate dalla fine del campionato. Fonseca si augura di ottenere lo stesso risultati, ma a Marassi sono diversi gli episodi negativi dell’ultima decade. A cominciare proprio dalla stagione 2010-11 quando sulla panchina giallorossa sedeva per la prima volta Ranieri e che decise di lasciare in panchina sia Totti che De Rossi. Mai era successo nella storia della Roma con entrambi convocati. Una scelta che fece discutere e non sortì gli effetti sperati. Due anni dopo il passivo fu anche più pesante. La Sampdoria vince ancora a Marassi nel giorno dell’esordio di Andreazzoli come allenatore della Roma dopo l’esonero di Zeman. Il finale di partita, però, è incandescente con l’espulsione di Burdisso e la lite accesa tra Totti e Delio Rossi (all’epoca tecnico dei liguri). Anche con Garcia non c’è maggior fortuna nel risultato finale. Il 23 settembre 2015 dopo una gara per lunghi tratti dominata, finisce 2-1 per la Sampdoria. Decisiva l’autorete di Manolas che devia il tiro di Eder e condanna i giallorossi. Passano altre due stagioni e con Spalletti è protagonista in negativo Vermaelen, scelto al posto del centrale greco, ma il 3-2 finale per la squadra di Giampaolo scaturisce proprio da errori nella sua zona di campo. A firmare la rimonta blucerchiata c’è anche Schick. Il centravanti ceco, l’estate seguente, arriverà nella Capitale come l’acquisto più oneroso della storia della Roma, ma non riuscirà a farsi perdonare per il dolore procurato nel 2017, fermano la formazione di Spalletti. Domenica la Roma tornerà a far visita alla Samp. Ranieri in sede di presentazione ha detto: “Incontrare i giallorossi è uno scherzo bellissimo”. Chissà se la penserà così anche Fonseca, prossimo a festeggiare Halloween e intenzionato a ricevere solo dolcetti.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena del 17 novembre PSG SU DYBALA. INTER, A DICEMBRE GLI AGENTI DI LAUTARO MARTINEZ IN ITALIA. SIRENE PER SKRINIAR. MILAN SU DEMIRAL, GENOA VICINO A TANKOVIC - C'è ancora il nome di Paulo Dybala sulla lista dei possibili prossimi acquisti in casa Paris Saint-Germain in mano al ds Leonardo. Questo almeno...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510