HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
"Messi venga in Italia". CR7 lancia la sfida, credete sia possibile?
  E' solo una provocazione, Messi chiuderà al Barcellona
  In caso di addio, andrà da Guardiola
  Perché non 'con' CR7? La Juve dovrebbe pensarci
  Superato il FFP, può essere il regalo di Elliott al Milan
  Suning può provarci: Messi all'Inter contro CR7 alla Juve
  Messi come Diego. Perché non chiudere al Napoli?
  Andrà al PSG se lasceranno Mbappé o Neymar

La Giovane Italia
Serie A

Sampdoria, Giampaolo: "Oggi c'è stata una sorta di giustizia divina"

08.12.2018 23:02 di Alessandra Stefanelli   articolo letto 5441 volte
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

Ai microfoni di Sky Sport dopo Lazio-Sampdoria 2-2 è intervenuto il tecnico blucerchiato Marco Giampaolo: “Abbiamo fatto un gran primo tempo contro una squadra molto forte. Nel secondo tempo siamo calati, abbiamo subito l’uno contro uno, ma abbiamo sofferto sempre con un certo ordine. Sarebbe stato un peccato perdere, la Samp mi è piaciuta. È un punto che mi soddisfa, perdere sarebbe stato un peccato. Ho dei dubbi sulla punizione assegnata, forse c’era un fallo su Andersen. Anche sul rigore ho qualche dubbio. Le partite non si possono decidere al 95’ per questi dettagli, poi c’è una sorte divina che ci premia col gran gol di Saponara. C’è una giustizia divina, meritavamo il risultato. È un giusto premio per la capacità dei ragazzi di saper soffrire, tutto rapportato allo spessore dell’avversario. Noi dobbiamo avere sempre l’ambizione non dico di annullare il gap con le avversarie ma di potertela giocare, non partire già battuti. È un lavoro difficile, di psicologia fine, i risultati devono aiutarti. Le dinamiche sono tante, quando ho la Samp in salute so di potermela giocare, anche se la mia squadra è inferiore. Poi ci sono dei momenti in cui non riesci a limare quel gap. Lo scorso anno ci è capitato di vincere con le grandi e di perdere con le squadre sulla carta inferiori a noi, la regolarità di fare un certo tipo di prestazioni alla lunga può regalare soddisfazioni. Siamo abituati a fare risultati importanti con grandi squadre. In un campionato così equilibrato la continuità può premiare qualcuno”.

Su Saponara: “So di avere due calciatori forti in quel ruolo lì, questa sera avevo bisogno inizialmente di fisicità, di grandi corse perché la Lazio ha queste caratteristiche. Avevo pianificato di farlo entrare quando i ritmi sarebbero scesi. Ho due calciatori che hanno delle caratteristiche diverse e che sono funzionali, oggi Ramirez mi era più utile dall’inizio, ma Saponara ha fatto un gran gol. Il gol l’ho rivisto nello spogliatoio, ero già andato via per rivedere l’azione del rigore. In quel momento non ero lucido per fare niente”.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

...con Lupo “La Juventus, quest’anno in particolare, affronta tutte le partite col giusto piglio e senza considerarle facile o difficili”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex direttore sportivo del Palermo, Fabio Lupo. Lo Young Boys è avversario abbordabile. “Rappresenta un campionato più piccolo,...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
-->