HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Roma, Totti lascia dopo 30 anni. Quale futuro ora per il Pupone?
  Reintegro nella Roma il prima possibile, non può esserci altra soluzione
  Direttore tecnico in un altro top club, che non sia la Lazio
  Carriera in federazione, sull'esempio di Riva e altri simboli azzurri
  Dirigente di alto profilo in Nazionale, la sua esperienza può far comodo a Mancini
  Un nuovo incarico all'estero, magari alla UEFA o alla FIFA

La Giovane Italia
Serie A

Santander non perdona, Napoli finisce ko: il Bologna vince 3-2

25.05.2019 22:24 di Marco Frattino  Twitter:    articolo letto 14060 volte
© foto di PhotoViews

Risultato finale: Bologna-Napoli 3-2

Fino a cinque giorni fa rischiava la retrocessione, invece il Bologna può chiudere la Serie A 2018-19 al decimo posto in classifica. La formazione felsinea ha battuto il Napoli allo stadio Dall'Ara nell'ultimo match di campionato, portandosi a quota 44 punti e con la speranza di restare avanti a SPAL e Sassuolo anche dopo le partite di domani sera. La formazione azzurra resta a quota 79, fermandosi dopo quattro vittorie di fila (contro Frosinone, Cagliari, SPAL e Inter). Gli emiliani dovranno a breve capire il futuro di Mihajlovic, non ha questi problemi Ancelotti che vuole allestire una squadra più competitiva per puntare allo Scudetto nella prossima annata.

Le scelte di formazione. Mihajlovic si affida al centrocampo a tre: le chiavi della mediana sono tra i piedi di Pulgar, schierato con Soriano e l'ex partenopeo Dzemaili. In avanti c'è il Ropero Santander, allo 'scontro diretto' con l'attaccante azzurro Milik. Ancelotti rimedia alle squalifiche di Allan e Koulibaly inserendo Zielinski e Fabian al centro della mediana oltre Verdi e Insigne sulle fasce. In difesa spazio a Luperto al fianco di Albiol, in avanti c'è Younes e tra i pali ancora spazio per Karnezis.

Buone occasioni da rete. La salvezza già conquistata da una parte, il secondo posto blindato da tempo dall'altra. La gara in avvio è spezzettata e la prima occasione capita sui piedi dell'ex di turno, quel Verdi che hanno apprezzato in Emilia e la cui esplosione definitiva dalle parti di Castel Volturno non è ancora arrivata. La conclusione dell'ex felsineo termina tuttavia a lato di non molto, così come il tiro a giro dal limite di Insigne cinque minuti più tardi e il colpo di testa di Milik al 21'.

Risposta emiliana. Ancelotti si agita in panchina per le occasioni sciupate dai suoi, al contempo arrivano le prime azioni interessanti della squadra di Mihajlovic. Dijks si fa largo sulla sinistra e mette un pallone interessante al centro allontanato da Ghoulam, poi poco prima della mezzora Santander fa correre un brivido lungo la schiena di Karnezis con un colpo di testa sugli sviluppi di un corner. Stesso discorso qualche istante dopo, con Lyanco abile a piazzare la palla su angolo di Pulgar ma c'è la pronta deviazione del portiere greco.

Orsolini sfiora la rete, poi il Ropero la sblocca. Stupenda l'azione felsinea al 38': Palacio dalla sinistra punta Malcuit e lancia la palla sul secondo palo, il giovane attaccante sorprende Ghoulam ma il suo colpo di testa incrociato termina sul fondo. E' solo il preludio al vantaggio, che arriva al 42'. L'autore dell'assist è ancora una volta Palacio, palla al centro che Santander sfrutta al meglio sbucando alle spalle di Luperto: colpo di testa vincente e Karnezis costretto a raccogliere la sfera dalla propria rete.

Dzemaili raddoppia. Ma non è tutto, perché il Napoli accusa il colpo in modo eccessivo. Il 2-0 per il Bologna arriva poco prima di rientrare negli spogliatoi, con lo svizzero che riceve palla dal Ropero e va in progressione fino al limite dell'aria: quella è la sua zolla e l'ex di turno batte Karnezis con un sinistro sul secondo palo.

Ghoulam riapre la contesa. L'inizio ripresa vede gli azzurri accelerare per salvare l'onore, il 99 azzurro trova l'intervento in due tempi di Skorupski che sventa la minaccia. Il Bologna si difende con ordine, ma il Napoli pesca il jolly con il gol di Ghoulam che rimette tutto in discussione. Non senza qualche secondo di attesa, perché è necessario l'ausilio del VAR per permettere all'arbitro Di Paolo la convalida della rete.

Mertens firma il pari ma non è finita. Il Napoli trova il 2-2 al 78' grazie alla zampata dell'attaccante belga, entrato pochi minuti prima al posto di Insigne come Callejon ha sostituito Verdi. Proprio lo spagnolo ha lanciato in area Younes, bravo a controllare e servire Mertens per la rete del pari. A cinque minuti dalla fine, poi, il palo di Zielinski consolida il primato partenopeo nella classifica dei legni colpiti: 27 in stagione. La mossa vincente è quella di Santander, protagonista sul 3-2 per il Bologna al minuto 87 con la girata di testa sulla conclusione di Svanberg. Scoppia la festa al Dall'Ara per Mihajlovic e i suoi ragazzi, il Napoli saluta la stagione con una sconfitta e tra gli applausi dei sostenitori azzurri presenti in trasferta.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

TMW - Serie B, ricevuti documenti da tutti. Attesa fideiussione Palermo Tutte le squadre di Serie B hanno consegnato regolarmente le domande di iscrizione al campionato 2019/2020 con tutta la documentazione necessaria, ad eccezione del Palermo la cui fideiussione, secondo quanto filtra da ambienti vicini alla Lega, è attesa tra le 20 e le 21 di questa...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510