VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
Telegram
SONDAGGIO
Mercato di gennaio: da quale big i colpi più importanti?
  Juventus
  Roma
  Inter
  Napoli
  Milan
  Lazio

Serie A

Sassuolo, Bucchi: "Approccio sbagliato, tanta tensione prima della gara"

17.09.2017 16:01 di Daniel Uccellieri   articolo letto 5971 volte
Fonte: tuttojuve.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Cristian Bucchi, tecnico del Sassuolo, ha parlato in conferenza stampa dopo la sconfitta con la Juventus: "Ci sono un insieme di cose, non solo Dybala. Questa è una società ambiziosa, ma non significa che da domani dobbiamo vincere lo Scudetto, vuol dire che questa proprietà qualsiasi cosa faccia la fa con la voglia di crescere, in ogni ambito. Quindi c'è il desiderio di continuare a crescere. Poi ci sono anche momenti in cui bisogna mettere un punto e ripartire e questa ripartenza può essere faticosa e un po' più lenta. Ma la voglia è sempre quella un giorno di tornare in alto".

Ha qualcosa da ridire ai tuoi sull'approccio troppo timido?
"Sì, non l'abbiamo approcciata al meglio, già nel riscaldamento avevo visto un po' di tensione, un po' dobbiamo metterlo in preventivo quando hai tanti ragazzi giovani, Adjapong, Lirola, che sono all'esordio in queste partite così importanti, davanti a un pubblico e a una squadra così forte. Poi avevamo due '95. Quindi da una parte ci può stare. Dall'altra avevamo preparato una partita diversa, perchè se a una squadra così forte lasci il tempo di giocare, ovviamente ti mette in grande difficoltà. Volevamo essere più aggressivi, lo abbiamo fatto forse nell'ultimo quarto d'ora del primo tempo e in parte anche abbastanza bene nella ripresa. Poi paradossalmente abbiamo preso la punizione del 3-1 quando abbiamo aggredito nella maniera migliore. Falcinelli a metà campo ha perso un contrasto con Matuidi, avesse vinto quel contrasto c'era un contropiede abbastanza pericoloso per noi. La palla è arrivata al limite dell'area e siamo stati ingenui a fare fallo perchè con giocatori tipo Pjanic e Dybala sono praticamente dei rigori. Se devo trovare qualcosa che non è andato, troppi errori tecnici nella gestione della palla che ci hanno impedito di arrivare con maggiore fluidità nella metà campo avversaria. Avessimo gestito meglio il pallone in fase di costruzione, anche in fase di riconquista, credo saremmo stati più pericolosi".

Le chiedo un ricordo su Bersellini. E poi se la settimana della Juve ha offerto extra motivazioni.
"Per la scomparsa di Bersellini, l'ho saputo adesso, mi dispiace molto. Colgo l'occasione per fare le condoglianze a tutta la famiglia e a stargli vicino. La Juve di oggi, è stata la Juve di martedì sera, perchè la Juve a Barcellona ha fatto un grande primo tempo, anzi, ha messo in difficoltà moltissimo il Barcellona. La differenza è che a fine primo tempo un fenomeno di nome Messi si è inventato un gol che ha spezzato l'equilibrio. Dybala, Messi, sono giocatori che anche in un momento di equilibrio di partita, anche di sofferenza, con la giocata, con il corto, con il piazzato, magari riescono a tirarti fuori dai guai e a romperti gli equilibri. Non credo che la Juve si faccia condizionare da una sconfitta. Ha fatto un grandissimo primo tempo, poi il Barcellona in ripartenza ha avuto degli spazi, ma era normale che si creassero".

Ha pensato solo alla Juve o ai tre impegni settimanali nelle tue scelte?
"No, ho pensato solo alla Juve, ho dato continuità alla formazione che aveva fatto molto bene a Bergamo, tranne Berardi e ha giocato Politano, che secondo me in quel ruolo può fare bene. Deve interpretare meglio il ruolo, perchè lui ha la qualità tecnica e la rapidità, e tra le linee può essere molto più pericoloso che giocando largo a sinistra, dove ha fatto un po' di fatica".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A
Altre notizie

Primo piano

Serie A, live dai campi - Milan, scarico per il gruppo. Napoli, out Hamsik Tutte le ultime notizie provenienti dai campi di allenamento delle squadre di Serie A ATALANTA 15.00 - Questa mattina, sul campo principale del centro Bortolotti di Zingonia, mister Gian Piero Gasperini ha potuto lavorare con la squadra al completo. Una lunga seduta d'allenamento...
CANALI TMW
CANALI TMW SQUADRE
ALTRI CANALI TMW
TMW RADIO - Inter, il Barcellona vuole 35 milioni per il riscatto di Rafinha Inter e Barcellona continuano a trattare per Rafinha. Secondo quanto riferito da TMW Radio, la squadra blaugrana avrebbe aperto al...
18 gennaio 1977, è il giorno della tragedia di Re Cecconi Il 18 gennaio 1977 muore Luciano Re Cecconi, centrocampista della Lazio. Quella sera Re Cecconi si trovava insieme a Pietro Ghedin,...
TMW RADIO - I Collovoti: "Caldara 8: pronto per la Juve. Fazio spaesato" Arrivano consueti e puntuali, nel pomeriggio di Tribuna Stampa su TMW Radio, i Collovoti di Fulvio Collovati, che ha analizzato il...
GoalCar - Di Chiara racconta una delle mitiche barzellette di Baggio Decima puntata di GoalCar. In questa nuova puntata il simpaticissimo ex giocatore della Fiorentina e del Parma Alberto Di Chiara ,...
Carlo Nesti: "Il solito errore dell'ambiente romanista: troppo disfattismo, quando basterebbero analisi serene, dopo gli incidenti di percorso". Questo è il diario dei miei "pensieri", in formato "NES-tweet", a partire dall'inizio della stagione, e quindi dal luglio 2017 al giugno...
TMW RADIO - Scanner: "Cosa è cambiato in questo 2017" Cosa è cambiato in questo 2017...questo l’argomento della puntata di Scanner in orda su TMW Radio... con l'avvocato Giulio Dini e Lorenzo...
L'altra metà di ...Guglielmo Gigliotti Il difensore Guglielmo Gigliotti, di nazionalità Argentina, in forza all'Ascoli e la sua bellissima compagna Gabriella Volpe, si sono...
Fantacalcio, PROBABILI FORMAZIONI 21^ GIORNATA --in aggiornamento-- AGGIORNATO 18-01-2018  ORE 18:20 Tra parentesi troverete gli indici di schierabilità e la percentuale voto panchina, che vi aiuterà nel capire chi potrà...
Gli agenti e le regole che verranno, tutti gli aspetti da chiarire Una legge dello Stato, la Legge di Bilancio 2018, entrata in vigore lo scorso primo gennaio, pone fine al periodo di cosiddetta deregulation...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 18 gennaio 2018

Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi giovedì 18 gennaio 2018.

   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.