HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Corsa Scudetto: chi s'è rinforzato di più in difesa?
  L'Inter con l'esperienza di Diego Godin
  La Juventus con l'acquisto di De Ligt
  Il Napoli affiancando Manolas a Koulibaly

La Giovane Italia
Serie A

Sassuolo, Toljan si presenta: "Qui per vincere. De Zerbi perfetto per me"

12.07.2019 18:21 di Lorenzo Di Benedetto  Twitter:    articolo letto 4443 volte
Fonte: dal nostro inviato, Antonio Parrotto

Jeremy Toljan, difensore tedesco classe '94 arrivato al Sassuolo dal Borussia Dortmund in prestito con diritto di riscatto, ha parlato in conferenza stampa nel giorno della sua presentazione. Queste le sue dichiarazioni raccolte da TMW: "Sono felice di essere qui, per me è un vero piacere".

Cosa l'ha spinta a scegliere il Sassuolo?
"Questo è un grande club per qualsiasi giocatore. La squadra ha un bello stile di gioco e sono molto contento di poter vedere le differenze tra i vari campionati".

Il Sassuolo è simili all'Hoffeneim?
"È vero, è simile al mio vecchio club. Ero a conoscenza di queste similitudini. È una cosa positiva, avere belle piazze per i giovani per farli crescere e farli migliorare".

Quali sono i suoi obiettivi?
"Voglio imparare la lingua per essere parte integrante della squadra, penso a fare bene con la squadra, a vincere e a giocare il più possibile".

Qual è la sua caratteristica principale?
"Ho giocato a destra e a sinistra, preferisco la destra ma posso fare entrambi i ruoli".

La presenza di De Zerbi ha influito nella sua scelta?
"Sì, è stata una grande motivazione. Ha un calcio molto interessante perché penso possa mettere in risalto le mie qualità".

Il tecnico assomiglia a Negelsmann?
"Sono due giovani allenatori, ma ho sentito che sono molto simili. A entrambi piace giocare con il pallone e cambiare moduli".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

Bosco: c'è qualcosa di innaturale nel rapporto Juve-Milan C'è qualche cosa di innaturale nei rapporti tra Juventus e Milan. Dalla vicenda Bonucci, in poi ... Bonucci litiga con Allegri, finisce su uno sgabello, a fine stagione va – strapagato- a Milano. C'è il duo Fassone – Mirabelli al Milan, tribuni di un cinese rimasto a tutt'oggi,...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510