HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Serie A: quale di questi attaccanti vi ha deluso di più?
  Giovanni Simeone
  Edin Dzeko
  Arkadiusz Milik
  Patrik Schick
  Marko Pjaca
  Paulo Dybala
  Duvan Zapata
  Keita Balde Diao
  Simone Zaza

La Giovane Italia
Serie A

Stramaccioni: "Inter, se attacchi la Juve puoi farle male"

07.12.2017 23:00 di Ivan Cardia  Twitter:    articolo letto 5869 volte
© foto di Federico Gaetano

Due giorni a Juventus-Inter, e il derby d'Italia si prepara a prendersi le prime pagine dei nostri media. Andrea Stramaccioni l'ha vissuto da allenatore e lo presenta a Sky Sport 24: "Partendo dai due tecnici, credo che la più grande abilità di Spalletti e Allegri sia stata il plasmare i gruppi che avevano a disposizione, mascherandone i punti deboli. L'esempio più illustre, in questo senso, è proprio quello di Allegri, che anche quest'anno ha notato in avvio cosa non funzionasse e ha corretto il tiro per la sua Juve. Un parallelo tra quest'Inter e la mia che era in testa? Parlando con Spalletti e Ausilio, percepisco un grandissimo entusiasmo, Io ricordo bene che alla gara di Torino arrivammo dopo un filotto, ed avevamo appunto grande entusiasmo, che nel mondo nerazzurro è una dote importante, visto che è un ambiente facile ad esaltarsi e a deprimersi. Credo che proprio l'entusiasmo sia la maggiore analogia tra i due momenti".

Sulla vittoria dell'Inter nel 2012.
"Ricordo che decidemmo di affrontarli a viso aperto: erano la squadra più forte, e la miglior difesa era appunto un atteggiamento aggressivo e offensivo. Puoi passare anche 5-10 minuti chiuso nella tua area e nella bolgia, ma sai che poi quando esci puoi far male all'avversario. Dal punto di vista tattico, chiesi soltanto a Cassano di stare su Lichtsteiner che era in difficoltà, e infatti fu sostituito da Conte nel corso della gara, anche per evitargli l'espulsione".

Un consiglio da tifoso.
"Spalletti non ha certo bisogno dei miei consigli: ha fatto un qualcosa di straordinario, dando subito una forte identità difensiva alla squadra, e infatti all'inizio era anche criticato, perché dicevano che non giocava benissimo. Credo che questa solidità, se l'Inter saprà anche offendere, sarà una chiave della partita. La Juve, invece, è vicina alla fine del ciclo di qualcuno tra i big: questo è il periodo più difficile, perché devono individuare i calciatori su cui ricostruire, purché abbiano la mentalità dei campioni che lasciano. Allegri ha dovuto cambiare il modulo, e la duttilità è appunto una sua grande dote. A gennaio, da tifoso, credo che l'Inter debba prendere una mezzapunta che possa cambiare la partita quando non lo si riesce a fare in altro modo: servirebbe un giocatore che sappia combinarsi con Icardi e, insieme, stare tra le linee".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

...con Bjelica “Sono contento, davvero. Stiamo giocando bene in Europa e siamo primi in campionato con otto punti di vantaggio. Non potrebbe andare meglio”. Così a TuttoMercatoWeb l’allenatore della Dinamo Zagabria, Nenad Bjelica. Insomma, il momento è positivo. “Tutto procede nel migliore...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy