HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Serie A 2017/18: chi è stato il migliore?
  Ciro Immobile
  Mauro Icardi
  Kalidou Koulibaly
  Milan Skriniar
  Allan
  Bryan Cristante
  Sergej Milinkovic-Savic
  Douglas Costa
  Alisson
  Paulo Dybala

Serie A

Stramaccioni: "Inter, se attacchi la Juve puoi farle male"

07.12.2017 23:00 di Ivan Cardia  Twitter:    articolo letto 5827 volte
© foto di Federico Gaetano

Due giorni a Juventus-Inter, e il derby d'Italia si prepara a prendersi le prime pagine dei nostri media. Andrea Stramaccioni l'ha vissuto da allenatore e lo presenta a Sky Sport 24: "Partendo dai due tecnici, credo che la più grande abilità di Spalletti e Allegri sia stata il plasmare i gruppi che avevano a disposizione, mascherandone i punti deboli. L'esempio più illustre, in questo senso, è proprio quello di Allegri, che anche quest'anno ha notato in avvio cosa non funzionasse e ha corretto il tiro per la sua Juve. Un parallelo tra quest'Inter e la mia che era in testa? Parlando con Spalletti e Ausilio, percepisco un grandissimo entusiasmo, Io ricordo bene che alla gara di Torino arrivammo dopo un filotto, ed avevamo appunto grande entusiasmo, che nel mondo nerazzurro è una dote importante, visto che è un ambiente facile ad esaltarsi e a deprimersi. Credo che proprio l'entusiasmo sia la maggiore analogia tra i due momenti".

Sulla vittoria dell'Inter nel 2012.
"Ricordo che decidemmo di affrontarli a viso aperto: erano la squadra più forte, e la miglior difesa era appunto un atteggiamento aggressivo e offensivo. Puoi passare anche 5-10 minuti chiuso nella tua area e nella bolgia, ma sai che poi quando esci puoi far male all'avversario. Dal punto di vista tattico, chiesi soltanto a Cassano di stare su Lichtsteiner che era in difficoltà, e infatti fu sostituito da Conte nel corso della gara, anche per evitargli l'espulsione".

Un consiglio da tifoso.
"Spalletti non ha certo bisogno dei miei consigli: ha fatto un qualcosa di straordinario, dando subito una forte identità difensiva alla squadra, e infatti all'inizio era anche criticato, perché dicevano che non giocava benissimo. Credo che questa solidità, se l'Inter saprà anche offendere, sarà una chiave della partita. La Juve, invece, è vicina alla fine del ciclo di qualcuno tra i big: questo è il periodo più difficile, perché devono individuare i calciatori su cui ricostruire, purché abbiano la mentalità dei campioni che lasciano. Allegri ha dovuto cambiare il modulo, e la duttilità è appunto una sua grande dote. A gennaio, da tifoso, credo che l'Inter debba prendere una mezzapunta che possa cambiare la partita quando non lo si riesce a fare in altro modo: servirebbe un giocatore che sappia combinarsi con Icardi e, insieme, stare tra le linee".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie B

Primo piano

Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e ufficialità del 25 maggio JUVENTUS, SARRI VUOLE HIGUAIN AL CHELSEA. NAPOLI, LEO PAREDES NOME CALDO. INTER, KONDOGBIA ADDIO. PER RAFINHA SERVONO 20 MILIONI. LAZIO, LO UNITED SI DEFILA PER MILINKOVIC-SAVIC JUVENTUS Il Chelsea di Maurizio Sarri sulle tracce di Gonzalo Higuain. Il centravanti argentino della...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy