HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Chi merita il Pallone d'Oro 2018?
  Sergio Aguero
  Alisson Becker
  Gareth Bale
  Karim Benzema
  Edinson Cavani
  Thibaut Courtois
  Cristiano Ronaldo
  Kevin De Bruyne
  Roberto Firmino
  Diego Godin
  Antoine Griezmann
  Eden Hazard
  N'Golo Kanté
  Isco
  Harry Kane
  Lionel Messi
  Neymar
  Jan Oblak
  Luka Modric
  Paul Pogba
  Sadio Mané
  Hugo Lloris
  Marcelo
  Kylian Mbappé
  Mario Mandzukic
  Ivan Rakitic
  Sergio Ramos
  Mohamed Salah
  Luis Suarez
  Raphael Varane

La Giovane Italia
Serie A

Tavecchio e l'esempio di Suker ignorato. Il coraggio non è per tutti

15.11.2017 08:45 di Dimitri Conti  Twitter:    articolo letto 6538 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Provare ad elaborare una risposta convincente alla clamorosa eliminazione patita dall'Italia nei playoff di accesso alla fase a gironi dei Mondiali subita da parte della Svezia è un processo che richiede attenzione su tantissimi punti. Serve indagare ed andare oltre all'immobilismo insito nel nostro calcio, alla poca fiducia nei giovani e a tantissime scelte tecniche di Ventura risultate profondamente errate, o perlomeno contestabili. Ma non ci si può riferire solo al ct, almeno non ignorando che certe decisioni e certe dinamiche rispondono inevitabilmente alla punta massima del sistema calcio, la federazione calcistica italiana, per tutti i comuni mortali altrimenti detta FIGC. Nel centro del mirino c'è quindi, senza alcun dubbio, Tavecchio. E anche la sua decisione di insistere fino all'ultimo su un Ventura parso confuso, stancato dalle continue critiche, probabilmente privo della statura necessaria per caricarsi sulle spalle i malumori, i dubbi e le perplessità di un intero paese. Si potrebbe ipotizzare che a Tavecchio avrebbe potuto far comodo seguire l'esempio dato da Davor Suker, presidente della federcalcio croata. Cos'è successo esattamente? Con la qualificazione in pericolo, Suker ha preso una decisione storica: esonerare il ct Cacic, in rotta con uno spogliatoio che non ha saputo tenere a bada, e rimpiazzarlo con Dalic. Il risultato? La Croazia ha espugnato il difficile campo dell'Ucraina, guadagnando l'accesso ai playoff, poi brillantemente superati contro la Grecia. Il neo-ct è stato confermato quindi per la spedizione russa. Troppo facile dire che sarebbe potuto succedere lo stesso con l'Italia, certo, ma è inevitabile porre la riflessione. Tavecchio non è Suker: cambiare tutte le carte in tavola richiede una certa dose di coraggio, caratteristica che pare mancare all'intero movimento calcistico italiano, rappresentato in esso perfettamente dalla sua figura presidenziale.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie B

Primo piano

LIVE TMW - Elezioni FIGC, Miccichè: "A con Gravina". Balata: "Clima sereno" 12.03 - BALATA: "ADESSO IL CLIMA E' COSTRUTTIVO" Mauro Balata, numero uno della Lega B, parla dall'Assemblea elettiva della FIGC. "Sono stati mesi difficili, ci sono stati confronti problematici su alcuni temi e costruttivi su altri. Ci sono state scelte coraggiose e lungimiranti....
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy