HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Italiane, chi va avanti in Champions League?
  Passerà solo la Juventus
  Juventus e Napoli
  Juventus, Napoli e Inter
  Juventus e Inter
  Juventus, Napoli e Atalanta
  Juventus, Atalanta e Inter
  Juventus, Atalanta, Napoli e Inter

La Giovane Italia
Serie A

TMW - Pellissier: "Per Millico fatto il massimo. Stepinski? Giusto cederlo"

03.09.2019 13:12 di Lorenzo Di Benedetto  Twitter:    articolo letto 10592 volte

Sergio Pellissier, responsabile dell'area tecnica del ChievoVerona, ha rilasciato alcune dichiarazioni dopo la fine del mercato estivo. Queste le sue parole: "Sono soddisfatto di questa mia prima esperienza di calciomercato, non è stato facile ma ho avuto la fortuna di avere al mio fianco persone di qualità della società che mi hanno aiutato, come Giorgio De Giorgis e Michele Sebastiani che sa fare bene il suo lavoro. Complessivamente il bilancio è positivo, la rosa è competitiva, abbiamo perso qualche giocatore importante ma era giusto così e adesso siamo pronti ad affrontare il campionato di Serie B".

Com'è andata la trattativa per Millico?
"Con Millico ci ho parlato io stesso verso le otto di ieri sera, era un affare alla portata, il Presidente aveva firmato il contratto e avevamo inviato il tutto via mail al Torino alle 21.30, però fino alle 21.58 non ci avevano rimandato niente e alla fine non c'era più tempo. Pur in tempi ridottissimi noi avevamo fatto tutto perfettamente, la trattativa è saltata per causa loro".

Dispiaciuti per l'affare Stepinski?
"Stepinski è andato via alle nostre condizioni, con l'Hellas è stato trovato l'accordo che andava bene a entrambi. Poteva darci una grandissima mano per il nostro obiettivo ma non puoi trattenere un giocatore se non crede nel progetto quindi era giusto cederlo".

Da chi riparte il Chievo per cercare la promozione?
"Cesar, Obi, Giaccherini e Djordjevic rappresentano giocatori di assoluta qualità, hanno esperienza, tecnica e capacità tattica di livello superiore. Si devono immedesimare in un campionato diverso dalla Serie A, stanno già dimostrando di scendere in campo con la testa giusta. Così potranno dimostrare ancora una volta di essere dei campioni. Dovevamo ripartire dai giovani e noi abbiamo anche la fortuna di avere già in casa dei ragazzi promettenti della Primavera. Era giusto rinfoltire la rosa con gente che vuole crescere e ha potenzialità. Alcuni siamo stati obbligati a prenderli solo in prestito, per altri abbiamo il diritto di riscatto: sta a loro crescere e migliorare".

Ci sono altre trattative che non sono andate in porto?
"Fino all'ultimo abbiamo cercato di cedere Vignato perché il suo contratto va in scadenza e per noi è un problema. Avevamo già provato a inizio estate di rinnovare il suo contratto ma il suo procuratore non ha voluto. Adesso proveremo a riparlarci per provare a rinnovare il contratto e semmai venderlo più avanti. Intanto se lui continua a dimostrare di avere la voglia e l'entusiasmo dell'ultimo periodo a noi potrà dare una grossa mano".

Com'è iniziata la stagione?
"Abbiamo affrontato due avversarie che sulla carta sono tra le favorite del torneo e abbiamo dominato entrambe le partite. È vero che abbiamo raccolto solo un punto ma la squadra ha dimostrato di essere competitiva. Voglio vedere sempre lo spirito Chievo per conquistare più vittorie possibili. Ci servono i primi tre punti per avere più tranquillità e sbagliare di meno. Così i risultati arriveranno perché con i nostri giocatori in questa Serie B puoi fare la differenza".​


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

Udinese, Lasagna a Sportitalia: "Gotti ha portato serenità" Ai microfoni di Sportitalia ha parlato l’attaccante dell’Udinese Kevin Lasagna. Queste le sue dichiarazioni in vista della prossima sfida di campionato contro la Sampdoria: “Abbiamo tanti nazionali e siamo rimasti in pochi a lavorare ad Udine, dalla prossima settimana con il rientro...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510