HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Chi sarà il capocannoniere della Serie A 2018/19?
  Cristiano Ronaldo
  Gonzalo Higuain
  Mauro Icardi
  Ciro Immobile
  Edin Dzeko
  Dries Mertens
  Paulo Dybala
  Gregoire Defrel
  Arkadiusz Milik
  Duvan Zapata
  Krzysztof Piatek
  Mario Mandzukic
  Leonardo Pavoletti
  Altro

La Giovane Italia
Serie A

TMW RADIO - Sabatini (Premium): "Milan costruito male in estate"

14.10.2017 07:37 di Alessandro Rimi  Twitter:    articolo letto 11140 volte

Sandro Sabatini, giornalista di Premium Sport, è intervenuto a TMW Radio nel corso della trasmissione 'Due in Fuorigioco'.

Arrivano tre big match: si aspetta sconvolgimenti di classifica?
“Quando si affrontano le prime sei, a meno che non arrivano tre pari, per forza la giornata dovrà essere rivoluzionaria. Questo non vuol dire necessariamente che chi sta dietro scavalcherà la squadra meglio piazzata, ma sarà anche possibile vedere una nuova classifica più spaccata”.

Come arrivano al derby le due milanesi?
“La squadra che ha più da perdere è il Milan laddove l’Inter è rassicurata dall’ottima classifica. Una sconfitta per i ragazzi di Montella sarebbe sportivamente drammatica. Poi nel derby, spesso, vince la squadra sfavorita”.

Quanto rischierebbe Montella?
“Un ko sarebbe molto preoccupante. Girano voci che vorrebbero l’allenatore rossonero rassicurato dalla società, ma da sempre i tecnici si auto-rassicurano. Dopo una serie di risultati negativi scatta il solito meccanismo: colpa dei giocatori che però non si possono cambiare, dei dirigenti che non si possono autoesonerare, dunque dell’allenatore: l’unico che si può allontanare per cercare di riprendere l’ambiente e la squadra”.

Quindi il Milan ci sta pensando?
“Sì e sarebbe doveroso. Che poi cerchino in tutti i modi di nasconderlo è un altro discorso, ma probabilmente qualche telefonata l’avranno già fatta”.

Simone Inzaghi farebbe meglio?
“Non credo. Al di là della differenza tattica, dei valori e della tecnica, questa squadra non è stata costruita bene in estate. Al momento è poco gruppo. Vedo tanti conoscenti e pochi amici. Mi è sembrato poi che Montella fosse piuttosto esterno alle decisioni di mercato che, invece, passavano fortemente da Mirabelli. Le parole di Berlusconi su Brocchi e Montolivo erano forse impopolari ma certamente sagge. Se rivoluzioni una squadra, devi essere preparato alle difficoltà che ne conseguono”.

Il suo miglior allenatore italiano al momento?
“Allegri perché, sottovalutato e criticato, riesce sempre a far parlare il campo, a mettere insieme i campioni e a relegarli se questi dissentono dalle sue scelte. Nella valutazione di un allenatore bisogna tenere conto di tanti parametri: il gioco, la solidità del gruppo, la capacità tecnica e di relazionarsi con i calciatori. Non è un caso che le prestazioni di Morata, Pogba e Vidal, lontani dalla Juventus, siano calate”.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Europa

Primo piano

Un talento al giorno, Juan Miranda: terzino dal fisico esplosivo Cresciuto nel Betis e consacratosi (a livello giovanile) nel Barcellona, il giovane difensore classe 2000 Juan Miranda può giocare come laterale di sinistra o come centrale del reparto a quattro. Già nazionale iberico Under 19, il mancino di Olivares si è distinto sia in Youth League...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy