HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Inter, Sanchez ko: fiducia a Esposito o ritorno sul mercato?
  Avanti con Politano, Lukaku e Lautaro Martinez: sono più che sufficienti alle esigenze di Conte
  Occhi sul mercato, sia quello degli svincolati che invernale
  Fiducia al giovane Esposito: sarà lui a completare la batteria di attaccanti nerazzurri

La Giovane Italia
Serie A

TOP 100 TMW - Come il buon vino: re nell'anno di CR7. Quagliarella primo

19.03.2019 19:15 di Ivan Cardia  Twitter:    articolo letto 16108 volte
Fonte: In collaborazione con Gaetano Mocciaro
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Oggi presentiamo la Top 100 TMW, stilata in base alle medie voto assegnate ai calciatori dalle pagelle di tuttomercatoweb.com fra coloro che abbiano disputato almeno 15 partite. Il miglior giocatore della Serie A? Facile, quello che ha segnato più di tutti.

1 - Fabio Quagliarella (Sampdoria) 6,685 -

E pensare che il suo campionato si è aperto con due 5. Ora, Fabio Quagliarella è a Coverciano, impegnato con la Nazionale. Di mezzo, la miglior stagione della sua carriera: 21 gol in 29 partite. Come il buon vino, l'attaccante di Castemmallare di Stabia si è riscoperto cannoniere implacabile. Eguagliando addirittura il record di Gabriel Batistuta: il 27 doriano è andato in segna per 11 gare di fila. Poco importa della panchina con la Roma, qui c'è da celebrare un ragazzino davvero eterno.

Vincere la classifica marcatori a 36 anni non è da tutti. Non sarebbe record, perché Luca Toni è riuscito a diventare re dei bomber alla verde età di 38 anni. Sarebbe comunque una bella soddisfazione, per Quaglia-gol, nell'anno che doveva essere di Cristiano Ronaldo e invece sembra davvero quello di un sempreverde bomber.

Presenze: 29. Gol: 21. Assist: 7. Minuti giocati: 2326.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

TMW - Milan, Maldini sotto osservazione: Elliott non felice dell'operato Non c'è un bel clima, al Milan. Perché gli strascichi delle ultime settimane, con l'apice dell'esonero di Marco Giampaolo - all'indomani della vittoria contro il Genoa - e la querelle Spalletti-Pioli, non hanno soddisfatto i vertici di Elliott, tanto da far finire la lente d'ingrandimento...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510