HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Il Napoli esonera Ancelotti e punta su Gattuso. Decisione giusta?
  Giusto cambiare, e Gattuso è la scelta giusta
  Giusto cambiarlo, ma Ancelotti non andava sostituito con Gattuso
  Sbagliata: bisognava andare avanti con Ancelotti

La Giovane Italia
Serie A

Torino, mercato in ritardo: così Verdi e Laxalt deludono

17.11.2019 20:30 di Emanuele Pastorella   articolo letto 3548 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Un calciomercato fatto in extremis, letteralmente all'ultimo secondo, e i risultati si vedono. Perché Diego Laxalt e Simone Verdi hanno saltato la preparazione a Bormio, il tempo naturale per l'inserimento da fare durante l'estate è coinciso con l'inizio del campionato. E, ad oggi, il rendimento è altamente sotto le aspettative. Il presidente Urbano Cairo in più occasioni ha spiegato il ritardo degli innesti, con le trattative che non riuscivano a decollare, ma si è rivelato un handicap che si sta pagando adesso. Diverso il discorso per Kevin Bonifazi e Lyanco, entrambi rientrati dai rispettivi prestiti a luglio, entrambi quando sono stati chiamati in causa hanno ben impressionato.

SIMONE VERDI - Arrivato in pompa magna, a 3 secondi netti dal gong finale del calciomercato, con l'etichetta di colpo più caro dell'era Cairo: mai, infatti, il patron granata aveva sborsato 25 milioni di euro per acquistare un giocatore. Subito l'esordio contro il Lecce, poi il suo minutaggio è aumentato fino a diventare un titolare. Il suo bottino, però, resta magro: zero gol segnati, un unico assist fornito ad Ansaldi nella trasferta di Parma. E poi l'equivoco sulla sua posizione in campo: seconda punta, mezza punta, esterno, l'impressione è che anche lo stesso Walter Mazzarri non abbia ancora trovato la giusta posizione per Verdi. Doveva essere un esperimento da fare durante l'estate, invece il tecnico è costretto a provare e riprovare durante le gare ufficiali.

DIEGO LAXALT - Il suo arrivo è datato 31 agosto, il discorso quindi è molto simile a quello di Verdi. Non è ancora riuscito a ritagliarsi uno spazio importante, anche perché la concorrenza sugli esterni è ampia, e il minutaggio lo conferma: appena due gare da titolare, poi diversi spezzoni. Ma, per il momento, non si è ancora visto il vero Laxalt, quello che al Genoa era un esterno di gamba e di dribbling e che, tra l'altro, proprio al Toro segnò una doppietta. Per Mazzarri è un jolly da sfruttare in più zone del campo, a Brescia ad esempio lo ha provato come interno della mediana. Ma, per il momento, è più una carta da giocare a gara in corso piuttosto che dall'inizio.

KEVIN BONIFAZI - Partenza con il botto, con tanto di primo gol in granata contro l'Atalanta alla seconda di campionato, poi solo panchine. La parabola discendente del classe '96 resta difficile da spiegare: ora è stato fermato da un infortunio al polso, ma le esclusioni precedente avevano lasciato perplessi. Anche perché, come rendimento, non aveva assolutamente deluso, anzi. Ora insieme al suo procuratore ha cominciato a guardarsi intorno in vista di gennaio: nel prossimo mercato potrebbe salutare il Toro. Ancora una volta.

LYANCO - La cura Sinisa gli ha fatto bene, ora il brasiliano è un difensore affidabile. Le amnesie, però, restano: spesso si dimentica di marcare, o per supponenza prova dribbling rischiosi anche al limite della sua area di rigore. Il secondo impatto con il granata, però, è positivo: ha scalato le gerarchie e ora, di fatto, è un centrale titolare insieme a Izzo e Nkoulou. Deve guardarsi dal ritorno di Bremer, il duello tutto verdeoro non può che far bene all'intero reparto.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

Juventus, problemi alla spalla per Szczesny: out con l'Udinese L'annuncio arriva direttamente dalla Juventus che tramite il proprio account Twitter riferisce di un problema fisico per Wojciech Szczesny che dunque non farà parte della squadra che affronterà questo pomeriggio l'Udinese. Il portiere polacco ha sentito un lieve fastidio alla spalla...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510