HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
"Messi venga in Italia". CR7 lancia la sfida, credete sia possibile?
  E' solo una provocazione, Messi chiuderà al Barcellona
  In caso di addio, andrà da Guardiola
  Perché non 'con' CR7? La Juve dovrebbe pensarci
  Superato il FFP, può essere il regalo di Elliott al Milan
  Suning può provarci: Messi all'Inter contro CR7 alla Juve
  Messi come Diego. Perché non chiudere al Napoli?
  Andrà al PSG se lasceranno Mbappé o Neymar

La Giovane Italia
Serie A

Trentadue anni e sentirli. Donovan firma il ritiro

10.12.2014 07:45 di Andrea Losapio  Twitter:    articolo letto 10873 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Lo scorso 7 agosto Landon Donovan aveva annunciato il suo ritiro dal mondo del calcio. Perché nonostante la giovane età (32 anni) per un addio, l'uomo più conosciuto della nazionale americana era stato escluso dalle convocazioni. E la bella esperienza degli statunitensi nel mondiale brasiliano, fermata solamente dal Belgio agli ottavi di finale, probabilmente non aveva giovato più di tanto. Invece la Major League Soccer sta traendo benefici da quella che è stata una spedizione quasi perfetta, con vent'anni di ritardo, perché la febbre per il futbol è cresciuta a dismisura con le ultime annate, con il ritorno di alcune franchigie storiche. E poi l'arrivo di grandi campioni, dai David Beckham ai Titì Henry, ma pure un innalzamento generale della qualità, a fronte di stipendi comunque risibili (e ridicoli) rispetto agli altri sport americani. Basti pensare che il minimo federale è di 36500 dollari all'anno per chi ha meno di 24 anni, 48500 per gli "anziani". E ci sono ragazzi che, tra i professionisti, lavorano part-time per mantenersi. Il raffronto? I contratti minimi di baseball, hockey o basket si aggirano intorno ai 500 mila dollari.
In questo senso Landon Donovan è un privilegiato. E il fatto che la sua squadra, i Los Angeles Galaxy, abbiano vinto la Major League Soccer non cambierà il suo futuro. Robbie Keane, l'ex Inter, ha firmato la vittoria, con Donovan che ha potuto scrivere il perfetto finale (e di sicuro ci sarà un film a Hollywood) per la sua carriera. Che dodici anni fa, almeno in nazionale, aveva vissuto il momento più alto, con il quarto di finale contro la Germania e la possibilità di entrare nella top four. Gli Stati Uniti speravano di essere competitivi per il titolo per il 2010, quando nel 1994 ospitarono la Coppa del Mondo: gli toccherà aspettare più a lungo. E dovranno ringraziare anche Donovan, idolo dei ragazzini molto più dei grandi attaccanti con cui ha potuto dividere il campo.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

...con Lupo “La Juventus, quest’anno in particolare, affronta tutte le partite col giusto piglio e senza considerarle facile o difficili”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex direttore sportivo del Palermo, Fabio Lupo. Lo Young Boys è avversario abbordabile. “Rappresenta un campionato più piccolo,...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
-->