HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Calciomercato chiuso: quale big s'è mossa meglio?
  Juventus
  Napoli
  Roma
  Inter
  Lazio
  Milan

La Giovane Italia
Serie A

Triennio Sarri: i valorizzati e gli svalutati, Koulibaly ora vale 100mln

16.05.2018 13:15 di Marco Frattino  Twitter:    articolo letto 13165 volte
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Ottantotto punti in classifica, con la possibilità di chiudere il campionato a quota 91. La crescita del Napoli di Maurizio Sarri, almeno in Serie A, è sotto gli occhi di tutti e non è un caso che la squadra partenopea sia la 'seconda classificata' con più punti nella storia del nostro campionato. Solo la Juventus, non senza polemiche, è riuscita a fare meglio della squadra azzurra ma nell'estate del 2015 i risultati raggiunti da questo Napoli sembravano irrealizzabili. Perché la tifoseria e gran parte degli addetti ai lavori non credevano che Sarri potesse dare quel qualcosa in più alla Società azzurra, per i suoi trascorsi e per essere arrivato tardi in Serie A.

Eppure sono diversi i calciatori valorizzati dall'ex Empoli, in primis Gonzalo Higuain che - con Sarri in panchina - è riuscito a stabilire il record di gol in Serie A con 36 centri in una singola stagione. L'attaccante, nell'estate 2016, decise di salutare il Vesuvio per trasferirsi alla Juventus, ma Sarri ha continuato il suo lavoro valorizzando altri elementi della sua rosa. Con l'addio del Pipita e con l'infortunio di Arek Milik, verso la fine del 2016 Sarri ha 'inventato' Dries Mertens nel ruolo di punta centrale, trasformandolo da esterno in lotta con Lorenzo Insigne per un posto da titolare a grande bomber. Furono 28 i gol al termine del 2016-17 per il belga, senza poi dimenticare la crescita di Kalidou Koulibaly e Jorginho (ora nel mirino di Chelsea e City, valutati rispettivamente 100 e 70 milioni di euro). Calciatori che Rafa Benitez aveva svalutato, esplosi invece col lavoro di Sarri. Stesso discorso per Marek Hamsik che, dopo il biennio del mister spagnolo, è tornato nella sua posizione naturale alzando anche la sua media voto. Menzione d'onore anche per Elseid Hysaj, Allan e Piotr Zielinski, arrivati sotto l'egida dell'attuale tecnico.

Tra gli svalutati nonché scontenti, invece, c'è Manolo Gabbiadini che non ha mai convinto appieno Sarri nel ruolo di esterno offensivo e neanche come prima punta. L'ex Sampdoria nel gennaio 2017 è emigrato in Inghilterra, un anno dopo è stata la volta di Emanuele Giaccherini che ha salutato Partenope per trovare spazio al Chievo, così come Nikola Maksimovic che ha deciso di accettare il trasferimento in Russia per inseguire il sogno Mondiale. Mirko Valdifiori, invece, ha salutato Castel Volturno dopo appena un anno mentre Leonardo Pavoletti è arrivato nel gennaio 2017 per approdare al Cagliari sei mesi dopo. In rosa ci sono attualmente Marko Rog, Amadou Diawara e Adam Ounas, in lotta per cercare lo spazio che meritano per continuare la propria crescita. Lo faranno probabilmente nella prossima stagione, a prescindere dalla permanenza o meno di Sarri sulla panca azzurra.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Rassegna stampa

Primo piano

Chievo-Juve, le formazioni ufficiali: Allegri con CR7, D'Anna con Stepinski Di seguito le formazioni ufficiali di ChievoVerona-Juventus, gara d'esordio della Serie A 2018/2019. ChievoVerona (4-5-1) - Sorrentino, Tomovic, Rossettini, Bani, Cacciatore; Depaoli, Rigoni, Radovanovic, Hetemaj, Giaccherini; Stepinski. A disposizione: Semper, Seculin, Tanasijevic,...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy