HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Chi sarà il capocannoniere del Mondiale?
  Cristiano Ronaldo
  Lionel Messi
  Neymar
  Romelu Lukaku
  Harry Kane
  Antoine Griezmann
  Denis Cheryshev
  Sergio Aguero
  Gabriel Jesus
  Diego Costa
  Timo Werner
  Dries Mertens
  Luis Suarez
  Kylian Mbappé
  Artem Dzyuba
  Edinson Cavani
  Falcao
  Mario Mandzukic
  Thomas Muller
  Altro

Serie A

Ucraina amara, Napoli irriconoscibile fino al 65': Champions inizia in salita

13.09.2017 22:58 di Marco Frattino  Twitter:    articolo letto 4772 volte
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

Non sono bastati gli ultimi 20', al Napoli, per tornare dall'Ucraina con un buon risultato in occasione dell'esordio in Champions League. La formazione partenopea, irriconoscibile fino al 65', non è riuscita a ribaltare la situazione dopo essere andata sotto di due reti. Complice anche alcune scelte di Maurizio Sarri, che ha spedito Arkadiusz Milik in campo dal 1' e Dries Mertens a guardare la gara dalla panchina. Almeno inizialmente, perché il tecnico ha dovuto cambiare il proprio scacchiere tattico quando non aveva più nulla da perdere, quando lo Shakhtar Donetsk sembrava aver preso il largo. Inserendo nella mischia il belga al posto di uno spento Marek Hamsik - e non è la prima volta in questa stagione - ma anche Allan per un sottotono Piotr Zielinski. Riaprendo il discorso solo al 70' grazie al rigore procurato da Mertens e trasformato da Milik, bravo nell'occasione a spiazzare Pyatov dagli undici metri.

Non ha colpe il portiere degli ucraini, al contrario di Pepe Reina che s'è reso protagonista di un errore clamoroso in occasione del 2-0 arancionero. Uscendo praticamente a vuoto su un cross dalla destra, permettendo a Facundo Ferreyra di dare seguito alla prima marcatura firmata da Taison al 15'. Un Napoli da rivedere, dunque, perché la formazione partenopea è capace di fare molto meglio ma la serata del Metalist Stadium ha riportato tutti con i piedi per terra. Sia la squadra che l'ambiente, che dovranno adesso digerire il 2-1 (e la prima sconfitta stagionale) per ritrovare la quadratura per restare e gioco nel girone europeo fin dalla prossima gara interna contro il Feyenoord. Agli archivi, intanto, viene consegnata un match in cui il Napoli ha avuto l'ennesima conferma che non può fare a meno di Mertens, capace di cambiare il ritmo al gioco azzurro quando schierato in campo.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e ufficialità del 20 giugno JUVENTUS: ACCORDO CON GOLOVIN, PER KHEDIRA CI SARA' IL RINNOVO. PRESSING PER CANCELO, SCAMBIO ICARDI-HIGUAIN CON L'INTER ANCORA POSSIBILE. PJANIC INTERESSA AL BARCELLONA, LA VECCHIA SIGNORA NON MOLLA CHIESA E PUNTA LOZANO. NAPOLI: DE LAURENTIIS PENSA AL RINNOVO DI MERTENS, JORGINHO...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy