HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Qual è il vostro miglior acquisto dopo il primo trimestre?
  Muriel (Atalanta)
  Nainggolan (Cagliari)
  Ribery (Fiorentina)
  Lukaku (Inter)
  De Ligt (Juventus)
  Hernandez (Milan)
  Kulusevski (Parma)
  Lozano (Napoli)
  Smalling (Roma)
  Caputo (Sassuolo)

La Giovane Italia
Serie A

Valdes a TMW: "Italia, quanti ricordi. Ho affrontato i più forti del mondo"

12.12.2017 10:15 di Giacomo Iacobellis  Twitter:    articolo letto 9933 volte
© foto di Federico Gaetano

L'ex calciatore di Bari, Lecce, Fiorentina, Atalanta e Parma Jaime Valdés, intervistato da TMW dopo la vittoria del campionato cileno col suo Colo Colo, ha ricordato così la sua lunga esperienza in Italia: "I ricordi si sprecano, l'Italia è la mia seconda casa. Sono stato tanti anni in Serie A e, insieme alla mia famiglia, ho vissuto momenti indimenticabili".

Esperienze che l'hanno aiutata a diventare un vero e proprio punto di riferimento per il Colo Colo e i suoi tifosi.
"Esatto. Proprio l'altro giorno un ragazzo delle giovanili mi ha chiesto quale fosse il calciatore più forte che ho affrontato in carriera. Mi sono messo a riflettere e non sapevo davvero quale scegliere. Grazie a Dio ho avuto infatti la fortuna di giocare contro i migliori del mondo, campioni come Pirlo, Totti, Gattuso, Ronaldinho, Ronaldo, Nesta, Cannavaro e tanti altri. Mi ha davvero impressionato ripensare all'Italia e al mio passato, mi vengono i brividi".

Non solo passato, in Italia potrebbe costruire anche il suo futuro?
"Nel calcio mai dire mai. Quando mi ritirerò, magari potrei iniziare la mia carriera da allenatore. E poi perché no? E' chiaro che tornerei più che volentieri in Italia. Sarebbe bellissimo affrontare una nuova esperienza professionale nel vostro Paese".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

Lecce-Genoa 2-2. Il Grifo si illude, viene rimontato e rischia in 9 contro 11 Il Lecce non vince in casa in Serie A da aprile 2012, il Genoa è a digiuno di successi in trasferta da gennaio. Il pareggio era di conseguenza il risultato più prevedibile e così è stato. Ma è il modo in cui è arrivato che ha reso la partita bellissima. Finisce con un 2-2 pieno di...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510