HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
"Messi venga in Italia". CR7 lancia la sfida, credete sia possibile?
  E' solo una provocazione, Messi chiuderà al Barcellona
  In caso di addio, andrà da Guardiola
  Perché non 'con' CR7? La Juve dovrebbe pensarci
  Superato il FFP, può essere il regalo di Elliott al Milan
  Suning può provarci: Messi all'Inter contro CR7 alla Juve
  Messi come Diego. Perché non chiudere al Napoli?
  Andrà al PSG se lasceranno Mbappé o Neymar

La Giovane Italia
Serie B

Brescia, Ferrante: “Sabatini mi portò alla Roma, fui preferito a Belotti”

08.04.2017 11:57 di Marco Frattino  Twitter:    articolo letto 4859 volte
© foto di Federico De Luca

Alexis Ferrante (21), attaccante del Brescia, ha parlato attraverso Gianlucadimarzio.com. “In Italia ci sono arrivato prestissimo, avevo appena dodici anni. Arrivai a San Colombano, poi iniziai a giocare per il Piacenza davvero giovanissimo. Esordii in Prima Squadra, in Lega Pro, a 15 anni. Il passaggio alla Roma nel 2012? Il direttore mi preferì a Belotti che all’epoca giocava nell’Albinoleffe. Lui era un ‘93 io ’95, fu una scelta anche dovuta all’età. Sabatini però in me ci credeva eccome, ricordo ancora una sua frase: ‘Dipendesse solo da me saresti già ad allenarti con la Prima Squadra’, ci penso spesso a quelle parole”.

Una carriera pronta a decollare, poi una serie di episodi negativi, errori, scelte sbagliate e nel giro di poco tempo Alexis Ferrante si ritrova incredibilmente senza squadra. “Iniziai a girare in prestito, sempre il Lega Pro: prima l’Aquila, poi Lumezzane, Lucchese e il Savoia. Quanti calcioni… però furono tutte esperienze utile per crescere. Gli errori furono altri. Strappai il mio contratto con la Roma un anno prima della scadenza perché era praticamente fatta con l’Atletico Lisbona, o almeno così mi avevano fatto credere: l’affare, invece, non andò mai in porto anche se io ancora oggi non so il perché e mi ritrovai sei mesi senza squadra. Oggi ti dico che avrei dovuto fare un altro percorso: rimanere alla Roma, andare ancora in prestito, magari in Serie B. Sono ripartito dalla Serie D, l’Imolese e poi l’Abano. Quando a gennaio è arrivata la chiamata del Brescia devo ammette che non me lo aspettavo: oggi sono felicissimo, ho messo a segno il primo gol in Serie B (contro l’Entella, ndr) proprio sotto la fantastica curva del Brescia. Qui è tutto incredibile: squadra, città, tifosi. I sacrifici che ho fatto in quei mesi difficili sono valsi a qualcosa, posso dire di non essermi mai arreso”, le sue parole.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

Un talento al giorno, Jerdy Schouten: nuova stellina orange L'Olanda, da sempre, è una fucina di talenti. L'ultimo nome finito sui taccuini degli scout europei è quello di Jerdy Schouten, centrocampista classe '97 di proprietà dell'Excelsior. Cresciuto nelle giovanili dell'ADO Den Haag, ha fatto il suo esordio in Eredivisie nella stagione...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
-->