VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
Telegram
SONDAGGIO
Sedici squadre si giocano la Champions League: chi è la favorita?
  Barcellona
  Basilea
  Bayern Monaco
  Besiktas
  Chelsea
  Juventus
  Liverpool
  Manchester City
  Manchester United
  Paris Saint-Germain
  Porto
  Real Madrid
  Roma
  Siviglia
  Shakhtar Donetsk
  Tottenham

Serie B

Frosinone, Salvini: "I risultati non possono essere definiti negativi"

12.10.2017 15:49 di Marco Frattino  Twitter:    articolo letto 740 volte

Ernesto Salvini, Direttore dell’Area tecnica del Frosinone, ha affrontato alcuni temi legati al club ciociaro attraverso le frequenze di Radio Day.

Direttore Salvini, tra la gara giocata a Novara e quella che verrà con il Palermo, come sta il Frosinone e come sta trascorrendo la settimana la squadra? “Sarebbe fin troppo facile fare l’elenco delle scusanti di questo momento che possiamo definire negativo solo per i 90′ di Novara, dove non c’è possibilità di accamparne. Sia per merito dell’avversario e sia per una serata storta di qualcuno dei nostri, trasformata poi in serata storta per tutti. Però, credo che sia opportuno tenere in considerazione un fatto: sicuramente non sarà sfuggito che, dalla prima gara di campionato, il tecnico non ha potuto mettere in campo la stessa formazione. Per un motivo o per un altro. Questo allenatore ha dovuto affrontare le prime sei gare in trasferta, ha dovuto cambiare assetto tattico e rimodulare i piani tattici dell’estate. I risultati non possono essere definiti negativi. Se mettiamo in conto tutto, questo è un buon punto per ripartire necessariamente. E poi se la squadra appare troppo brutta non si può che migliorare”.

Cosa significa la mancanza di gol delle ultime tre partite? “Credo che per quanto riguarda la partita con la Cremonese, viene facile dire ‘se ci fosse stato Ciofani’. La squadra ha giocato a lungo molto bene, con Daniel avrebbe sfruttato sicuramente un certo tipo di occasioni. C’è stata imprecisione, è vero. E poi dobbiamo fare un’altra considerazione: il professionista, l’attaccante che fa gol nello stadio nuovo sicuramente può provare un certo brivido considerato appunto che era la gara di esordio. Se la squadra c’ha messo un po’ di tempo a carburare molto è dovuto proprio a quella sorta di emozione che prende tutti quando si sale su un nuovo palcoscenico. Tutto sommato, se andiamo a fare i conti da quando è iniziata la stagione ufficiale, quella di domenica sera a Novara è stata la prima partita non giocata”.

Nonostante tutto, primi in classifica. E leggendo proprio la classifica ritiene che il campionato sia livellato in basso? “Ci sono due analisi da fare. La prima: in questa stagione stiamo viaggiando come negli altri campionati ma, al momento, non si è materializzata la squadra rivelazione che ha creato il vuoto. Io credo che il livellamento di quest’anno sia verso l’alto, piuttosto. Il Frosinone è costruito nella testa di tutti per essere competitivo ma bisogna fare i conti con eventuali sorprese. Ecco perché il campionato per me è livellato in alto, al contrario”.

Quali sono le variabili che incidono di più in un campionato come questo? “Nessuna squadra in nessuna categoria ho ragione di credere abbia ottenuto un risultato finale senza essere accompagnata da situazioni altalenanti, al di là dell’esito finale. Voglio ribadire che non siamo stati fortunatissimi, per l’impossibilità di giocare per due volte con la stessa squadra. Il progetto-squadra è nato su due capisaldi: cercare di far rendere al massimo questo gruppo e sul coraggio del tecnico di mettere in campo i tre pezzi dell’attacco insieme. Magari un tecnico meno coraggioso e più metodico avrebbe detto: due giocano e uno va in panchina, con un modulo più sereno e meno rischioso. Bisogna dare atto al tecnico di mettere sempre in campo i migliori. Ma l’operazione di rodaggio è stata minata nella sua evoluzione da queste assenze che ci hanno impedito di concludere un certo discorso. Se parliamo di componenti esterne, quando una squadra arriva al suo obiettivo significa che si sono verificate anche delle contingenze positive, inclusa l’integrità dei giocatori. Ho visto squadre con 15 giocatori importanti vincere tutto e squadre con 25 giocatori che non ha ottenuto risultati per i troppi infortuni”.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie B
Altre notizie

Primo piano

SPAL, Semplici: "Avanti con la nostra identità, salvezza possibile" Il tecnico della SPAL Leonardo Semplici ha parlato a Sky Sport della prima parte di stagione a margine della consegna del premio USSI Toscana 2017: "Mi fa molto piacere ricevere questo premio, è una bella cosa che condivido con la mia società e i miei giocatori. Combattiamo con squadre...
CANALI TMW
CANALI TMW SQUADRE
ALTRI CANALI TMW
TMW RADIO - Ceccarini: "Inter, niente acquisti se non parte Joao Mario" Spazio al calciomercato sulla Tribuna Stampa di 'TMWRadio'. Per analizzare i movimenti delle squadre italiane è intervenuto l'esperto...
15 dicembre 1995, la sentenza Bosman cambia per sempre il calcio Il 15 dicembre 1995 la sentenza della corte di Giustizia delle Comunità Europee cambierà per sempre il calcio con quella che è stata...
TMW RADIO - I Collovoti: "Quagliarella da 8. Dybala? Anonimo: 4 per lui" Arrivano consueti e puntuali, nel pomeriggio di Tribuna Stampa su TMW Radio, i Collovoti di Fulvio Collovati, che ha analizzato il...
GoalCar - Di Chiara: "Con Dunga ci litighi minimo un paio di volte" Alberto Di Chiara, ex giocatore della Fiorentina e del Parma, ha raccontato nella quinta puntata della web serie streaming GoalCar,...
NES-tweet - Sorteggi - Juventus-Tottenham: gradimento 6,5. Roma-Shakhtar: gradimento 6,5. NES-tweet Da lunedì 24 luglio 2017, attuo una sinergia fra tuttomercatoweb.com, Facebook (NESTI Channel in www.carlonesti.it) e...
TMW RADIO - Scanner: "Dizionario del mercato: scouting, ds e agenti" Oltre il calcio giocato, oltre il calcio parlato, oltre la semplice apparenza... con l'avvocato Giulio Dini e Lorenzo Marucci Ospite...
L'altra metà di L'altra metà di...Marco Capuano Il difensore del Cagliari Marco Capuano e la sua bellissima fidanzata Lucia Centorame si sono conosciuti quattro anni fa a Pescara...
Fantacalcio, SURPRISE UP & DOWN 17^ GIORNATA INTER – UDINESE Inter Surprise -- > Buona la prima parte della stagione, può far bene: Vecino Up -- > Capitano e trascinatore dei nerazzurri, come...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 15 dicembre 2017

Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi venerdì 15 dicembre 2017.

   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.