HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Chi merita il Pallone d'Oro 2018?
  Sergio Aguero
  Alisson Becker
  Gareth Bale
  Karim Benzema
  Edinson Cavani
  Thibaut Courtois
  Cristiano Ronaldo
  Kevin De Bruyne
  Roberto Firmino
  Diego Godin
  Antoine Griezmann
  Eden Hazard
  N'Golo Kanté
  Isco
  Harry Kane
  Lionel Messi
  Neymar
  Jan Oblak
  Luka Modric
  Paul Pogba
  Sadio Mané
  Hugo Lloris
  Marcelo
  Kylian Mbappé
  Mario Mandzukic
  Ivan Rakitic
  Sergio Ramos
  Mohamed Salah
  Luis Suarez
  Raphael Varane

La Giovane Italia
Serie B

Venezia, Zenga si presenta: "Feeling immediato con Tacopina"

13.10.2018 12:34 di Daniel Uccellieri   articolo letto 4067 volte
© foto di Federico Gaetano

Il nuovo allenatore del Venezia Walter Zenga è stato presentato alla stampa. Queste le sue parole riportate dai colleghi di Trivenetogoal.it:

“Molti mi hanno chiamato chiedendomi se fossi contento. Se sono qui è ovvio che lo sia, altrimenti non avrei accettato. Col presidente è nato un feeling immediato, io credo che prima di tutto serva il rispetto fra le persone e con Tacopina è nato un feeling immediato. Voglio conoscere i giocatori, che non significa conoscere i loro nomi ma capire se hanno ancora il fuoco dentro, se hanno voglia di vincere. Noi dobbiamo azzerare tutto, prima di tutto dobbiamo farci rispettare. Lo scorso anno vedevo giocare questa squadra seguendo Pippo, perché seguivo questo progetto e mi affascinava e mi dava l’idea che i difensori quando si giocava erano pronti ad affrontare tutti gli avversari. Bisogna ritrovare subito la ferocia che contraddistingueva questa squadra. Voglio gente che venga a fare allenamento e che vuole migliorarsi. Se non vedo questo il giocatore rimarrà a casa e chiamerò un giocatore della Primavera. In questo momento potevo prendere qualsiasi decisione. Non sono ripartito da Crotone perché ero scarico, sapevo di non poter dare quello che volevo. Non ero in grado di dare a loro quello che mi chiedevano, la retrocessione col Crotone mi ha distrutto. Adesso ero pronto per ripartire e faccio un esempio su tutti, ossia Marco Giampaolo. Lui è ripartito dalla Serie C, a noi interessa il progetto e la fiducia, il sentirsi importanti. Ieri ho parlato con St Clair e gli ho detto di guardare l’allenamento, per capire quello che serve. E lui ha capito perché gli ho spiegato. Ho cancellato il mio ritorno a Dubai per non perdere neanche un minuto. Tacopina vuole vedere una squadra che lotta e che ha un’anima, questo mi ha detto. Il contratto è fino al 30 giugno 2020, ma che te ne frega del contratto? È come il modulo, non conta nulla, tu pensi che io abbia preteso tutti i soldi da contratto? Solo una volta è accaduto, in Arabia Saudita dove non venivo pagato da sei mesi, come il mio staff. L’ultima volta a Venezia è stata nel 1997 con il Padova”.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

Napoli, Mertens e il bivio: o rinnova o parte in estate Il futuro di Dries Mertens è a un bivio: secondo quanto riferito da Il Mattino, l'attaccante del Napoli dovrebbe rinnovare o partire in esate. Il club azzurro, infatti, non vuole rischiare di vederlo partire a parametro zero nel 2020, e sta lavorando a un prolungamento almeno per...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy