HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Italiane, chi va avanti in Champions League?
  Passerà solo la Juventus
  Juventus e Napoli
  Juventus, Napoli e Inter
  Juventus e Inter
  Juventus, Napoli e Atalanta
  Juventus, Atalanta e Inter
  Juventus, Atalanta, Napoli e Inter

La Giovane Italia
Serie C

Di Napoli: "Akragas ormai in Serie D. Fa male essere esonerato"

27.03.2018 17:33 di Ivan Cardia  Twitter:    articolo letto 5340 volte
Fonte: www.tuttoc.com
© foto di Giuseppe Scialla

Raffaele Di Napoli, fino a poche settimane fa, ha provato a condurre l'Akragas verso una disperata salvezza. Poi l'esonero e adesso, a TuttoC.com, un commento sulla situazione sempre più grave dei siciliani, penalizzati quest'oggi di altri due punti e ultimi a distanza siderale dalle avversarie.

Nuova penalità, 10 punti in classifica, sole sei partite da giocare. Come vede l'Akragas?
"La matematica ancora non l'ha condannata alla retrocessione ma direi che ci siamo quasi: bisogna essere realisti, adesso la Serie D può arrivare da un momento all'altro. I risultati, al di là dei cinque punti di penalizzazione, sono comunque questi. Mi spiace molto perché sono legato sia alla squadra che alla città. Diciamo che la penalità odierna incide anche sul morale. I ragazzi, però, devono continuare a lottare per la maglia".

Ci spiega il suo allontanamento?
"Fa male essere esonerato, soprattutto in questa situazione. Mi sono sentito molto colpito perché ho investito tanto in questa città e in questa società. È stato un anno particolare per me: ho perso mia madre e l'Akragas era un modo per alleviare il dolore. Posso comunque essere fiero del fatto che ho lavorato 24 ore su 24: per me è stata un'annata di crescita importante".

Diversi dei vostri prospetti si sono ritrovati nelle giovanili di squadre di Serie A.
"Sotto l'aspetto tecnico posso essere soddisfatto. Ho un grande dispiacere nell'aver lasciato dei ragazzi d'oro. Non era facile venire qui a gennaio in una situazione ingarbugliata e non giocare sul nostro campo ha anche inciso tanto".

Le condizioni economiche si sono fatte sentire?
"Parliamo della squadra più giovane del campionato: ho giocato spesso con tre 2000 in campo e tantissimi under. Purtroppo sono venuti meno degli sponsor e andare sempre in trasferta, anche quando dovresti giocare in casa, ha avuto e ha un costo insostenibile".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie C

Primo piano

...con Rajkovic “Mi sto allenando con il Partizan Belgrado, voglio essere pronto per quando firmerò con una scusa”. In piena forma e pronto a giocarsi le sue carte in un progetto a lui ideale, Slobodan Rajkovic è pronto a tornare protagonista. E parla a TuttoMercatoWeb. Con il Partizan si allena...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510