HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
La Juventus non ha confermato Allegri: siete d'accordo?
  Si, il ciclo Allegri s'è esaurito
  No, bisognava andare avanti con Allegri

La Giovane Italia
Serie C

FOCUS TMW - Serie C, top 11 del girone B: la rinascita di Infantino

Modulo 3-4-3
23.04.2019 09:30 di Luca Esposito  Twitter:    articolo letto 1433 volte
Nella foto Infantino
© foto di Andrea Rosito

Manca solo un successo al Pordenone per festeggiare la promozione in B dopo il prezioso pari sul campo del Gubbio, pur prendendo atto dell'avvicinamento da parte della Triestina, che ha vinto sul campo della Feralpi. Vittoria esterna anche per il Renate. In casa, invece, sorrisi da tre punti per Albinoleffe, Rimini e Teramo. Di seguito la Top 11 di TuttoMercatoWeb: dopo la trentaseiesima giornata di campionato nel girone B:

Portiere

Francesco Scotti (Rimini): meraviglioso due volte su Rapisarda, ci mette i guantoni e l’esperienza per blindare il risultato già nel primo tempo. Determinante anche su Di Massimo nella ripresa, per distacco il migliore in campo.

Difensori

Alberto Barison (Pordenone): non capita tutti i giorni a un difensore di segnare una doppietta, il suo squillo iniziale regala virtualmente la B ai neroverdi per qualche minuto prima della rimonta dei padroni di casa. Rimette la Triestina a debita distanza concedendo il bis nella ripresa al termine di un’azione rocambolesca e forse viziata da un fallo.

Manuel Ferrani (Rimini): batte Sala con un colpo di testa preciso sul primo palo eludendo la marcatura non certo strettissima di Rapisarda. Serviva un episodio in avvio per sbloccare mentalmente i biancorossi, il suo gol ha fatto la differenza anche sotto questo aspetto.

Pasquale Fazio (Ternana): l’ennesimo pareggio consecutivo lascia in eredità almeno una ritrovata compattezza del reparto difensivo, molto più equilibrato grazie alla cura Gallo. Contro la Giana è lui il migliore, decisivi un paio di interventi nell’uno contro uno.

Centrocampisti

Davide Guglielmotti (Renate): ritrova il gol a distanza di tanto tempo e non poteva scegliere occasione migliore per sbloccarsi. Il periodo forse più difficile della stagione della sua squadra si chiude con un preziosissimo successo in campo esterno sul più quotato SudTirol, quanto basta per archiviare la salvezza passata dai piedi di un centrocampista sempre costante e incisivo sulla destra

Daniele Casiraghi (Gubbio): le sue prestazioni erano state buone anche quando non riusciva a segnare. La doppietta contro la capolista gli fa meritare la copertina di giornata e gli applausi del suo pubblico. Un incubo per la difesa del Pordenone.

Tommaso Coletti (Triestina): ragazzo che avrebbe meritato una carriera ancora più importante per qualità, duttilità, forza fisica e intelligenza tattica. Non poteva che essere lui a sbloccarla sul difficile campo della FeralpiSalò con uno splendido colpo di testa, specialità della casa. Una roccia.

Luca Giudici (Giana Erminio): performance brillante del centrocampista, gettato nella mischia un po’ a sorpresa. Dai suoi piedi nascono le azioni più pericolose, ci prova due volte dalla distanza sfruttando gli assist di Iovine senza tuttavia inquadrare lo specchio della porta. Ad ogni modo ampia sufficienza.

Attaccanti

Roberto Candido (Rimini): il suo destro dal dischetto è chirurgico, non perdona la distrazione della difesa della Samb e la trafigge dagli undici metri avviando la festa dei tifosi per un successo fondamentale.

Saveriano Infantino (Teramo): è la giornata dei calciatori che hanno cambiato casacca a gennaio. Dopo lo 0-1 il Bonolis ha tremato, ci ha pensato lui con un preciso colpo di testa a ristabilire immediatamente la parità, segnando cosi il suo nono gol stagionale in 11 gare giocate. Chapeau

Sacha Cori (Albinoleffe): la mezz’ora più brutta della storia recente del Monza non poteva che chiudersi con una beffa ulteriore, il gol dell’ex che resta freddo a tu per tu con Guarna e corregge in rete un pallone calciato male da un compagno e destinato sul fondo. Da quando è arrivato ha dato un valido contributo.

Allenatore

Massimo Pavanel (Triestina): il suo nome già viene accostato a diversi club di categoria superiore, ma lui la B vuole conquistarla sul campo e con la sua squadra. Lo meriterebbe per quanto sta dimostrando, solo la forza del Pordenone potrebbe rinviare il discorso ai playoff.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Altre Notizie

Primo piano

Panchina Juve - Contatti costanti per Pochettino. Alternativa Inzaghi Mauricio Pochettino è il primo obiettivo per la Juventus 2019/20. Dopo la finale di Champions League, che andrà in scena il primo giugno a Madrid tra Liverpool e Tottenham, il manager argentino vorrebbe salutare Londra per tentare una nuova avventura calcistica. Nel suo contratto...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510