HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
La Juventus non ha confermato Allegri: siete d'accordo?
  Si, il ciclo Allegri s'è esaurito
  No, bisognava andare avanti con Allegri

La Giovane Italia
Serie C

Lega Pro, Capotondi: "Vogliamo riportare i giovani allo stadio

26.02.2019 19:38 di Tommaso Maschio   articolo letto 5727 volte
Fonte: Tuttoc.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Cristiana Capotondi, vice presidente della Lega Pro, alla conferenza di presentazione dell'accordo con Fidi Toscana per l'innovazione degli stadi di Serie C, ha dichiarato: "Questo accordo nasce dall'idea di mettere a valore la nostra presenza a Firenze, dove la Lega Pro a sede. Un primo dialogo si è aperto col consiglio regionale della Toscana, che ci ha aperto poi al dialogo con Fidi. Qui ci sono sette club di Lega Pro che devono intervenire sulle infrastrutture. Come anticipava il presidente Ghirelli non ci saranno deroghe, gli stadi dovranno essere adeguati alle direttive Uefa. Saremo di supporto tramite Fidi e di supporto ad un dialogo che dovremo rendere sempre di più consuetudine tra le amministrazioni e i club. Vogliamo che i giovani tornino ad occupare il loro tempo in luoghi che possono essere punto di incontro tra vecchie e nuove generazioni. Vogliamo che queste strutture siano fondamentali in questo processo. Fornire delle strutture adeguate per la parte formativa dei giovani è il nostro obiettivo. - conclude Capotondi - Laddove i club vorranno o necessiteranno del supporto della Lega Pro e di Fidi Toscana, siamo a disposizione a studi di fattibilità per interventi di adeguamento in vista del 24 giugno, scadenza per la presentazione della documentazione. Ci sarà un rapporto diretto con le amministrazioni locali e con le finanziarie nazionali".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie B

Primo piano

...con Tommasi Tanto caos in Serie B con l’esclusione del Palermo dai playoff con conseguente retrocessione all’ultimo posto per irregolarità amministrative. Aspettando il secondo grado, dove la difesa rosanero giovedì potrebbe anche ribaltare la sentenza di primo grado. E il caos viene alimentato...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510