HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Il Napoli esonera Ancelotti e punta su Gattuso. Decisione giusta?
  Giusto cambiare, e Gattuso è la scelta giusta
  Giusto cambiarlo, ma Ancelotti non andava sostituito con Gattuso
  Sbagliata: bisognava andare avanti con Ancelotti

La Giovane Italia
Serie C

Non chiamatele piccole: Renate e Pontedera le vere big

11.11.2019 14:57 di Claudia Marrone  Twitter:    articolo letto 2333 volte
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

In Serie C, è facile chiamarsi Monza e avere alle spalle nomi che non necessitano di presentazione: Silvio Berlusconi e Adriano Galliani sono una certezza nel mondo del calcio, e i brianzoli, tra tutte le 60 formazioni di C, sono coloro che da subito sono stati accreditati come favoriti per la promozione in B.
Non hanno però ammazzato ancora il campionato, come forse ci si attendeva, e sono ora tallonati da due squadre che stanno divertendo gli appassionati della categoria: Renate e Pontedera. Piccole, ma grandi.

Torna il grande Renate - Stabilmente tra i pro dall'annata 2010-2011, i nerazzurri hanno iniziato a far parlare molto di sè dal campionato 2016-2017: 10° posto e conseguenti playoff grazie alle nuove regole, persi contro un blasonato Livorno al primo turno. Stessa sorte nel torneo successivo, con gli spareggi promozione che arrivano però in posizione con una classifica migliore, 7° nel Girone B della Serie C. Poi lo stop, una stagione altalenante, che vede la salvezza solo all'ultima giornata, ma la rinconferma di mister Aimo Diana, che, subentrato a Brevi, aveva traghettato le pantere verso quello che era diventato l'obiettivo stagionale. Quanto tutti erano di nuovo pronti a parlare di Renate come una matricola, la sorpresa: volti nuovi, squadra rivista e potenziata, e vertici della classifica sempre mantenuti. Ora secondi.

Sorpresa sì... ma anche no - Il Pontedera ormai fa rumore solo quando fa male (nasi storti quando lo scorso anno i playoff sfumarono solo all'ultima giornata, dopo una stagione in piena griglia spareggi). Con la promozione nell'allora Seconda Divisione nella stagione 2012-2013, per i granata c'è stata un'escalation di risultati: nel campionato 2013-14 quarti di finale playoff (con il Lecce messo ai paletti e vittorioso solo ai calci di rigore), poi 9^ posto e semifinale di Coppa Italia Lega Pro e dopo ancora un 7^ posto in classifica. Segue una stagione che vede i toscani al 14^ scalino della classifica, poi di nuovo i playoff. Una rosa giovane, sì, ma giovani che non sono alla prima esperienza tra i professionisti: e che sanno quindi misurarsi diversamente con un campionato che è sicuramente molto più ostico di una Primavera.

Classifica a confronto - 26 i punti del Renate, 25 quelli del Pontedera, con il Monza primo a quota 33. Una distanza non certo incolmabile a livello numerico. Il primo scontro diretto, se lo sono aggiudicate le pantere, vittoriose per 4-0 sui toscani, il ritorno è in programma il 12 gennaio, ma è presto per parlare di quello che sarà. Ruolino di marcia simile, 7 le vittorie per entrambe, ma due le sconfitte per la truppa di Diana e tre per quella di Ivan Maraia. 5 poi i pareggi per i lombardi, 4 per i rivali. Differenza minima.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie C

Primo piano

...con Ursino “Siamo tranquilli, vogliamo rialzarci subito”. Così a TuttoMercatoWeb in vista della partita contro la Salernitana, il direttore sportivo del Crotone, Giuseppe Ursino. La Salernitana arranca un po’... “È una grande squadra. Hanno avuto anche loro tanti infortuni. Il campionato...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510