HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Chi merita il Pallone d'Oro 2018?
  Sergio Aguero
  Alisson Becker
  Gareth Bale
  Karim Benzema
  Edinson Cavani
  Thibaut Courtois
  Cristiano Ronaldo
  Kevin De Bruyne
  Roberto Firmino
  Diego Godin
  Antoine Griezmann
  Eden Hazard
  N'Golo Kanté
  Isco
  Harry Kane
  Lionel Messi
  Neymar
  Jan Oblak
  Luka Modric
  Paul Pogba
  Sadio Mané
  Hugo Lloris
  Marcelo
  Kylian Mbappé
  Mario Mandzukic
  Ivan Rakitic
  Sergio Ramos
  Mohamed Salah
  Luis Suarez
  Raphael Varane

La Giovane Italia
Serie D

C'è una Verona che ride: la Virtus del factotum Fresco

08.05.2018 17:12 di Tommaso Maschio   articolo letto 6644 volte
© foto di Flavio Mazzoleni

In un anno nero per la Verona calcistica (a livello maschile), Hellas già retrocesso e Chievo in piena lotta salvezza, c'è una squadra scaligera che ha motivo di sorridere. Si tratta della Virtus Vecomp Verona che vincendo il proprio raggruppamento di Serie D è tornata fra i professionisti a distanza di quattro anni dall'ultima volta. Una società nata nel 1921 nel quartiere Borgo Venezia, ma che fino agli anni '90 aveva sempre giocato nelle categorie minori (fra la Terza e la Prima Categoria). All'inizio del nuovo millennio arrivava anche la promozione in Eccellenza a certificare la crescita della squadra rossoblù che nel 2005-06 venne promossa in Serie D e sette anni dopo si trovò a festeggiare un'immaginabile approdo fra i professionisti uscendo vincitrice dai play-off nazionali contro la Casertana. Un anno nell'allora Seconda Divisione, poi la retrocessioni e altri quattro campionati in D prima della promozione arrivata in questa stagione.

Una squadra che ha una particolarità unica che risponde al nome di Luigi Fresco. Ex calciatore della Virtus ha poi rivestito vari ruoli in società fino a diventare nel 1982 presidente e allenatore della squadra, un regno lungo 36 anni che lo ha visto protagonista delle pagine più importanti della storia del club, della sua crescita e scalata da una dimensione regionale a una nazionale. Un caso unico in Italia, e probabilmente nel mondo per longevità (come allenatore solo Guy Roux all'Auxerre lo batte coi suoi 44 anni sulla panchina) che Fresco sintetizza così: “Cos’è per me la Virtus Verona? E’ un modo di vivere, di stare insieme, di fare sport privilegiando anche la solidarietà e i valori del rispetto, dell’integrazione e del sociale. Ogni giocatore che ha vestito questa maglia sa che da noi sarà sempre uno della famiglia”.

Una promozione in cui ha messo lo zampino anche una vecchia conoscenza della Serie A, e dell'Hellas Verona, come Adaílton Martins Bolzan entrato nello staff di Fresco addetto alla cura delle palle inattive.

⚠️Poule Scudetto⚠️ 🔻 Pro Patria-Virtus Verona 🔻 domenica 13 maggio, ore 16🏆

Un post condiviso da Virtus Verona (@virtusverona) in data:


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

FOCUS TMW - Fair Play, gli scenari per il Milan a -126. Dal nuovo Voluntary al ban Sono settimane chiave per il futuro prossimo del Milan. Venerdì scorso i rossoneri hanno rilasciato il documento di bilancio - che dovrà essere approvato giovedì 25 ottobre durante l'assemblea dei soci - dell'unico anno di Yonghong Li. Una relazione che getta possibili inquietanti...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy