HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Juventus Campione: chi è stato il migliore?
  Dybala
  Higuain
  Buffon
  Chiellini
  Matuidi
  Douglas Costa
  Pjanic
  Khedira
  Alex Sandro
  Asamoah
  Benatia
  Lichtsteiner
  Mandzukic
  Szczesny
  De Sciglio
  Bernardeschi
  Marchisio

Serie D

ESCLUSIVA TMW - Marasco: "Addio ad Aversa doloroso. Salvezza possibile"

26.04.2018 16:25 di Stefano Sica   articolo letto 1282 volte
© foto di Prospero Scolpini/TuttoLegaPro.com

Cambia ancora la panchina dell'Aversa Normanna che, dopo la dura sconfitta di Picerno (4-1), ha dato il benservito ad Antonio Marasco, il quale aveva rimpiazzato a sua volta Alessandro Caruso a metà ottobre. Una scelta improvvisa e inaspettata, presa personalmente dal presidente onorario Pasquale Corvino e che ha provocato le dimissioni polemiche del Dg Paolo Filosa. Al suo posto ritorna lo storico Ds, e aversano doc, Michele Orabona. A due giornate dalla fine del campionato, i normanni, affidati alla guida di Mauro Agovino, proveranno ora a giocarsi le ultime chance di salvezza diretta. E proprio con l'oramai ex trainer granata, che in 25 partite ha raccolto 25 punti allontanando la squadra da qualsiasi ipotesi di retrocessione diretta, TuttoMercatoWeb ha fatto il punto su questa sepazione dolorosa. "Il calcio è bello e strano anche per questo, perché è pieno di sorprese - esordisce il tecnico di Torre Annunziata, ex centrocampista, tra le altre, di Verona, Venezia e Modena -. Sono stato calciatore per tanti anni e forse un'esperienza del genere non l'ho mai vissuta. Ma tutto questo fa parte del gioco e va accettato. Più che altro mi sarei aspettato un po' più di riconoscenza verso l'uomo. Resta la delusione ma si va avanti. E' stato fatto in ogni caso un grande lavoro che non va disperso. Se l'Aversa si riuscirà a salvare, evidentemente il merito sarà stato anche il mio".

Possibilità di salvezza per i granata?
"Tante. Si è fatto qualcosa di importante da quando sono arrivato. Nonostante le vicissitudini societarie, che ho trovato sin dal mio arrivo, con i ragazzi abbiamo provato sempre ad estraniarci da certe dinamiche. La squadra si è sempre comportata in modo professionale e credo che qualche risultato prestigioso sia stato anche ottenuto. L'Aversa deve salvarsi e ha tutte le possibilità per farlo. Al gruppo, anche da ex calciatore che ha vestito questa maglia, auguro con tutto il cuore di raggiungere questo traguardo. Ed è un augurio che estendo alla società, sperando che, dopo essersi salvata, possa risolvere i suoi problemi".

A un ottimo inizio di girone di ritorno, è seguito un andamento altalenante. Quali sono i motivi?
"E' normale che, quando si fa una rincorsa estenuante, a un certo punto si tiri anche il fiato. Molti giocatori non hanno fatto neanche il ritiro. Tanti sono anche giovani, costretti a sopportare un certo peso psicologico. Abbiamo fatto un recupero formidabile, poteva accadere che se ne pagassero le conseguenze. Ma io non posso che essere soddisfatto ed orgoglioso dei ragazzi per quello che hanno fatto. Tutto questo in un quadro di instabilità societaria".

In un solo colpo, l'Aversa ha perso tecnico e direttore.
"Filosa si è comportato da vero uomo e da grande professionista. Per noi è stato un punto di riferimento importante: da quando è arrivato, si è fatto carico di questa situazione con grande passione e senza mai tirarsi indietro. Anche nelle difficoltà, ha provato in tutti i modi a trasmettere serenità a me e alla squadra. Gli sono riconoscente".

Il suo futuro?
"Intanto farò tesoro di questa esperienza. Ho conosciuto tante problematiche e, inoltre, mi sono immerso in modo ancora più profondo nella mentalità di un allenatore che deve guardare in faccia e gestire 30 giocatori. E' stata una pagina piena di cose positive, con qualche aspetto negativo, ma che mi farà crescere".

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie C

Primo piano

Genoa, Ballardini: "Stagione da 8. Perin? Difficile dire no alla Champions" Davide Ballardini, tecnico del Genoa, ha parlato ai microfoni di Sky Sport dopo il ko contro il Torino: “Il Genoa è salvo da un mese, da un mese a questa parte non abbiamo fatto tante belle partite. Ci può stare dopo aver tirato forte negli ultimi cinque mesi, con sofferenza e intensità....
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.