HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
Stelle di Natale AIL 2018
SONDAGGIO
Ottavi di Champions: chi ha più possibilità tra Inter e Napoli?
  Andranno entrambe agli ottavi
  Si qualificherà solo il Napoli
  Si qualificherà solo l'Inter
  Verranno entrambe eliminate

La Giovane Italia
Serie D

Gragnano, aggredito Gassama. Agguato razzista a Napoli: "Non capisco"

22.11.2018 23:31 di Michele Pavese  Twitter:    articolo letto 12679 volte
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews

Brutto episodio di violenza e razzismo a Napoli, con protagonista sfortunato l'attaccante del Gragnano (Serie D) Amil Gassama. Il giocatore guineano, classe 1999, sarebbe stato aggredito per il colore della pelle, come sottolinea in un post Facebook il tecnico del Gragnano, Rosario Campana, che ha denunciato l'accaduto: "Mio figlio Amir aggredito e picchiato nei pressi di Piazza Carlo III da un gruppo di ragazzi razzisti. Solo perché è di pelle nera. Non esiste ragazzo più buono di mio figlio. Renderete conto a Dio, a noi non toglierete mai il sorriso. Ringrazio Gaetano Di Liddo ed i suoi amici per essere subito intervenuti. Nauseato di questo mondo".

Il giovane ha commentato l'episodio a Il Mattino: "Erano tanti, non so nemmeno di preciso quanti". Lo hanno avvicinato in piazza Carlo III e senza alcuna ragione hanno cominciato a colpirlo. Un pugno in pieno volto, un calcio allo stomaco. Poi tutti su di lui a sfogare astio, intolleranza e rabbia. "Non so perché lo hanno fatto, ricordo di aver avuto la forza di chiamare babbo e di chiedergli aiuto. Poi sono riuscito a liberarmi e sono scappato. Volevo solo tornare a casa. Non ho avuto paura. Anzi sì, un pochino in realtà ne ho avuta. Lo so che a Napoli non sono tutti così. Ma non capisco perché mi è successo tutto questo".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

TMW - Superclasico, il bianconero Bentancur: "Non potevo non esserci" Presente al Santiago Bernabeu per il Superclasico, Rodrigo Bentancur ha rilasciato anche qualche breve dichiarazione alla stampa: “Non me lo volevo perdere, non potevo non venire qui per vedere i miei compagni. Avrei voluto che questa gara si fosse giocata in Argentina, sarebbe stato...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
-->