HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » spal » Serie A
Cerca
Sondaggio TMW
"Messi venga in Italia". CR7 lancia la sfida, credete sia possibile?
  E' solo una provocazione, Messi chiuderà al Barcellona
  In caso di addio, andrà da Guardiola
  Perché non 'con' CR7? La Juve dovrebbe pensarci
  Superato il FFP, può essere il regalo di Elliott al Milan
  Suning può provarci: Messi all'Inter contro CR7 alla Juve
  Messi come Diego. Perché non chiudere al Napoli?
  Andrà al PSG se lasceranno Mbappé o Neymar

La Serie A in finale. E Kalinic a casa

11.07.2018 23:30 di Andrea Losapio    articolo letto 31606 volte
La Serie A in finale. E Kalinic a casa
© foto di www.imagephotoagency.it
C'è un doppio filo, solitamente impossibile da accomunare, nell'impresa della notte di Mosca. I gol sono arrivati da Ivan Perisic, interista, e Mario Mandzukic, juventino. Due storie da raccontare, perché due anni fa, all'Europeo del 2000, la Croazia era uscita ai supplementari contro il Portogallo: cross dalla destra, Perisic vola in cielo, colpisce a botta sicura, Rui Patricio è battuto ma la palla finisce sul palo. Cambio di fronte, Ronaldo sbuccia un diagonale che arriva sui piedi di Nani, baciato dalla fortuna, che insacca a porta vuota. Al centodiciannovesimo. Mario Mandzukic è l'eroe di serata per vari motivi. Non ultimo lo scontro di gioco contro Jordan Pickford, al quindicesimo del primo tempo supplementare, di una forza impressionante e che avrebbe potuto abbattere quasi tutti. Non lui che sfrutta un assist di Perisic (involontario) e la lentezza di Stones per infilare Pickford in uscita. Entusiasmo incredibile: è il secondo gol (con un assist) negli ultimi tre match della Croazia, vero trascinatore. La Serie A è in finale, insomma, ma c'è anche chi la sta guardando da casa. Nikola Kalinic, arrivato in Russia con il ruolo di outsider e presto finito fuori dai convocati, lasciando la sua nazionale in 22. Ha barato sulle sue condizioni fisiche con Dalic (o forse preferiva non entrare a partita in corso) buttando via l'occasione della vita. Dodici mesi pessimi dopo la scelta di andare al Milan, insomma. E poi Marko Rog, uno dei migliori giovani dell'Europeo 2016, che rimane sempre in panchina al Napoli. E Dalic gli preferisce altri, giustamente. Sono l'altra faccia di una medaglia che potrà essere d'argento o d'oro.

TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Spal

Scarica l'app ufficiale del Canale
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510