HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » spal » Serie A
Cerca
Sondaggio TMW
Juve immobile sul mercato: è la decisione corretta?
  Si, questa squadra non ha bisogno di rinforzi adesso
  No, alla Juventus sarebbe servito un altro terzino
  No, bisognava portare subito Kulusevski a Torino
  No, il club forzi la mano per lo scambio Rakitic-Bernardeschi

Un venerdì grigio tra Inter e Roma: 0-0 a San Siro. Ora palla alla Juve

06.12.2019 22:47 di Ivan Cardia    articolo letto 11743 volte
Un venerdì grigio tra Inter e Roma: 0-0 a San Siro. Ora palla alla Juve
© foto di DANIELE MASCOLO/PHOTOVIEWS
Inter-Roma senza gol: al Meazza finisce 0-0.

Resta deluso chi si aspettava fuoco e fiamme dal big match di San Siro. Inter e Roma non si fanno male, rimandano la possibilità di scappare rispettivamente a Juventus e Cagliari, escono dal manto erboso del Meazza con un punto a testa. Gara dai due volti: nel primo tempo gli ospiti, guidati dalla strategia di Paulo Fonseca, annullano tatticamente i nerazzurri di Antonio Conte, ma rischiano di farsi male da soli. Il secondo tempo è una partita incompiuta: Vecino impegna subito Mirante, ma l'occasione di inizio frazione resta l'unica della seconda parte della gara. Mancini-Smalling battono Lautaro-Lukaku, conti alla mano il punto è forse più utile alla Roma che esce imbattuta, nonostante qualche difficoltà fisica, da un campo difficile. L'Inter si prepara alla Champions League, dove servirà ben altro piglio per battere il Barcellona. E ora la palla passa alla Juventus: domani all'Olimpico contro la Lazio, i bianconeri potranno tentare il contro-sorpasso. Non è stata, per gli amanti dell'estetica, una bella partita.

CONTE RITROVA GODIN, FONSECA PERDE DZEKO E MIRANTE -
L'atmosfera è d'alta classifica, ma le assenze si fanno sentire. I padroni di casa devono fare a meno di Sensi, Barella e Gagliardini: il centrocampo è praticamente obbligato. In difesa torna Godin, sugli esterni Candreva e Biraghi. Di toccare l'attacco non se ne parla. Fronte giallorosso, Fonseca deve rinunciare a Pau Lopez e Dzeko: il bosniaco va in panchina, il portiere nemmeno. In campo vanno Mirante tra i pali e Zaniolo adattatto come centravanti, con Perotti e Mkhitaryan ai lati di Pellegrini sulla trequarti. Terzino destro Santon: non durerà.

VERETOUT REGALA, MIRANTE PARA. OUT SANTON -
L'Inter parte bene, al settimo minuto la prima grande occasione della partita: Veretout regala una palla velenosa, Lukaku prova ad approfittarne. Mirante è però reattivo e neutralizza il belga con un gran salvataggio. La risposta della Roma è nell'iniziativa di Perotti, che si accentra e dal limite scalda Handanovic: tutto facile per lo sloveno. Al quarto d'ora Santon prova a scappare per vie centrali: si ferma e chiede subito il cambio. Dentro Spinazzola.

DOMINIO ROMA ... -
La tattica di Fonseca è perfetta: Zaniolo (pericoloso al 22') contribuisce a creare con i tre trequarti una vera e propria gabbia che isola De Vrij e Brozovic (le principali fonti di gioco dell'Inter). Il risultato? I giallorossi come vedremo esagerano nel possesso palla, specie basso, ma controllano il campo e anche l'andamento della partita: l'Inter fatica, si affida a Borja Valero (bella l'invenzione per Lautaro, che a sua volta sfiora il capolavoro, ma non può fare più di tanto), ma nella fase centrale del primo tempo fatica molto a uscire.

... E POI HARAKIRI TENTATO -
Gli ultimi cinque minuti della prima frazione sono però un autentico tentativo di suicidio calcistico. Prima Perotti e poi Mirante regalano, con altrettanti maldestri tentativi di iniziare la manovra dalla retroguardia, due palloni che gli avanti dell'Inter (Vecino e Brozovic) non riescono però a capitalizzare. È il contraltare dell'impostazione tattica di Fonseca: la Roma parte bene dal basso, ma corre tanti rischi. E un errore può risultare letale. Non succede e fino al 45' nessuno segna. 0-0 all'intervallo.

CONTE SUONA LA SVEGLIA -
Al rientro in campo, si nota la carica del tecnico salentino. Dopo un tiro da lontano di Kolarov neutralizzato da Handanovic, è Vecino ad avere un'altra palla gol piuttosto ghiotta, su filtrante di Borja Valero. Mirante vola e difende lo 0-0. L'Inter di questo avvio di secondo tempo è arrembante, soprattutto ha capito come aggirare le impalcature della Roma. Che a sua volta non ha un vero e proprio riferimento lì davanti.

ENTRA EDIN, SECONDO TEMPO FIACCO -
Infatti Fonseca butta dentro Dzeko, togliendo uno stanco Perotti per restituire Zaniolo alla sua fascia e ritrovare un centravanti vero e proprio. Non cambia l'andamento di una seconda frazione di gioco piuttosto fiacca, in cui a parte l'acuto di Vecino nei primi minuti non arrivano altri tiri in porta. L'Inter prova ad affidarsi alla sintonia Lautaro-Lukaku, tarpata dalla coppia Smalling-Mancini, una delle migliori coppie difensive del campionato. E la partita finisce senza gol.

Il tabellino
INTER-ROMA 0-0

Ammoniti: 62' Godin, 63' Lazaro, 80' Brozovic nell'Inter. 77' Mancini nella Roma.

INTER (3-5-2): Handanovic; Godin, De Vrij, Skriniar; Candreva (45' Lazaro), Borja Valero, Brozovic, Vecino, Biraghi (88' D'Ambrosio); Lautaro, Lukaku. Allenatore: Antonio Conte.
ROMA (4-2-3-1): Mirante; Santon (16' Spinazzola), Mancini, Smalling, Kolarov; Diawara, Veretout; Mkhitaryan (89' Florenzi), Pellegrini, Perotti (67' Dzeko); Zaniolo. Allenatore: Paulo Fonseca.

TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Spal

Scarica l'app ufficiale del Canale
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510