HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Inter, Sanchez ko: fiducia a Esposito o ritorno sul mercato?
  Avanti con Politano, Lukaku e Lautaro Martinez: sono più che sufficienti alle esigenze di Conte
  Occhi sul mercato, sia quello degli svincolati che invernale
  Fiducia al giovane Esposito: sarà lui a completare la batteria di attaccanti nerazzurri

La Giovane Italia
Sudamerica

Le pagelle del Brasile - Gabriel Jesus show, Dani Alves è infinito

03.07.2019 04:35 di Pierpaolo Matrone  Twitter:    articolo letto 23761 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Alisson 6 - Il Brasile fin qui non ha subito neanche un gol in Copa America, un motivo ci sarà. Stasera nessuna grande parata, ma la solita sicurezza totale. Ennesimo clean sheet: in Europa quest'anno nessuno ne ha collezionati di più.

Dani Alves 7 - Dotato di grande proiezione offensiva e non lo scopriamo oggi. Ma ne troviamo l'ennesima conferma: sombrero, dribbling e apertura a Firmino sono una combinazione di giocate paradisiache che un terzino normale non sa fare. Lui sì. Ah, è un free agent: chi si sbriga a prenderlo ancora? Infinito.

Thiago Silva 7 - Capacità di lettura impressionante, resta sempre dietro e con la sua posizione ostacola sempre la manovra avversaria nei passaggi finali. Se c'è da metterci una pezza potete fare affidamento su di lui, con la sua esperienza è il leader del Brasile.

Marquinhos 6,5 - Solido come al solito, ma ciò che si nota è la crescita in fase d'impostazione. Non sbaglia praticamente nulla, poi esce dopo un'ora di gioco per infortunio. Dal 64' Miranda 6 - Abituato a partite del genere, anche se deve entrare a freddo non riscontra problemi.

Alex Sandro 6,5 - Nulla lo intimorisce, mantiene sempre un sangue glaciale. Su tutte le altre resta impressa una bella chiusura ad inizio ripresa.

Arthur 6 - La solita classe in mediana, gioca spesso di prima. Non eccelle stasera, ma partecipa bene alla manovra.

Casemiro 6,5 - Non gioca una partita normale, ma ha un solo pensiero: Leo Messi. Vigila sulla stella della partita fin dai primissimi minuti. A volte lo perde, è vero, ma chi riesce a tenere Messi in ogni situazione?

Coutinho 6 - Passetti, rulete, samba brasiliana. Ha la capacità di girarsi nello stesso, anche dal lato in cui non guarda. Nella ripresa cala la sua prestazione.

Gabriel Jesus 7,5 - E' lui il carburante che lancia il Brasile in finale. La gente si aspettava un suo gol, a sancire la fine dell'astinenza, e così è stato. Da rapace. Poi gli strappi, anche quando non te li aspetti. E da uno di questi, strepitoso, nasce il 2-0 che chiude il match, con tanto di assist incluso. MVP. Dall'80' Allan s.v.

Firmino 6,5 - Si scambia spesso la posizione con Gabriel Jesus e la cosa funziona nel primo tempo. Poi esce un po' dalla partita, eppure trova la rete del raddoppio con tap-in facile. Se mette a referto un gol e un assist quando non gioca bene, figuriamoci quando gioca in stile Liverpool.

Everton 5 - Gioventù rampante, ma stasera è un corpo estraneo alla manovra del Brasile. Nel primo tempo è l'unica nota dolente per Tite, tant'è che quest'ultimo lo sostituisce all'intervallo. Dal 46' Willian 5,5 - Comincia bene, poi lo si nota solo per la melina finale volta a perder tempo.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Sudamerica

Primo piano

TMW - Milan, Maldini sotto osservazione: Elliott non felice dell'operato Non c'è un bel clima, al Milan. Perché gli strascichi delle ultime settimane, con l'apice dell'esonero di Marco Giampaolo - all'indomani della vittoria contro il Genoa - e la querelle Spalletti-Pioli, non hanno soddisfatto i vertici di Elliott, tanto da far finire la lente d'ingrandimento...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510