Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / ternana / In Primo Piano
La strana alleanza Bandecchi-Arvedi per “rilanciare Terni”TUTTOmercatoWEB.com
Stefano Bandecchi Ternana
© foto di Uff. Stampa Ternana
lunedì 23 maggio 2022, 15:00In Primo Piano
di Ternananews Redazione
per Ternananews.it

La strana alleanza Bandecchi-Arvedi per “rilanciare Terni”

Il presidente della Ternana si è detto “allievo” del Cavaliere da poco diventato proprietario delle acciaierie

Terni potrebbe tornare ad essere una città importante del panorama nazionale. Come? Grazie a due imprenditori che, insieme potrebbero fare squadra. Di chi si tratta? Di Stefano Bandecchi, presidente e proprietario della Ternana Calcio e il cavaliere Giovanni Arvedi proprietario delle acciaierie ternane.

Il primo “allievo” dell’altro. Ma insieme due potenze che la città potrebbe sfruttare per rialzare la testa e guardare con ottimismo al futuro.

A parlarne è stato proprio Bandecchi nel corso di BMagazine, il programma realizzato dalla LegaB.

Il presidente della Ternana ha ricordato che Terni ha sempre rappresentato “la parte dell’Umbria industriale non a caso durante la Seconda Guerra Mondiale ha subito 110 bombardamenti”.  Acciaio ma non solo perché “in questa parte dell’Italia stata inventata anche la plastica e fino a qualche anno fa era invidiata da tutti”. Adesso però le cose sono cambiate “Ora forse è caduta un po’ in basso”. Ma c’è uno spiraglio per il numero uno della società rossoverde. Spiraglio dato proprio dall’arrivo del cavaliere Arvedi: “Sono contento che l’acciaieria sia ora nelle mani del gruppo Arvedi perché è uomo di grande spessore e della grande impresa italiana. Riporterà Terni allo splendore giusto”.

Da qui l’annuncio e la nuova sfida: “Io da piccolo imprenditore e allievo cercherò di dargli una mano a far ritornare Terni una città importante se saranno approvati i progetti che abbiamo proposto: la costruzione dello stadio di Terni che non è soltanto uno stadio per giocare al calcio ma un cappello magico dove lì dentro ci si potranno fare tante cose. A questo vorremmo venisse abbinato il progetto di ricerca scientifica internazionale che io intendo portare e che sarà una rivoluzione per il centro Italia e Terni”.

Per Bandecchi l’accoppiata stadio-clinica sarà fondamentale per “avere un valore importante”. Per cosa? “Quando arriveremo in serie A con la Ternana io non voglio che nessuna ci venga a dire che ci fate città di Terni in Serie A?. La città di Terni quando andrà in Serie A ci resterà., quindi dovrà essere città importante”.

E con una acciaieria in crescita, un nuovo e funzionale stadio insieme ad un centro di ricerca scientifica Terni potrà tornare a sentirsi importante.