Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / ternana / News
 Settore Giovanile  - Dice qualcosa di troppo all'arbitro, viene espulso poi il perdono a fine torneo - VIDEO
domenica 3 luglio 2022, 17:00News
di Ternananews Redazione
per Ternananews.it

Settore Giovanile - Dice qualcosa di troppo all'arbitro, viene espulso poi il perdono a fine torneo...

Protagonista un giovane della Ternana. A fine gara ha consegnato lui stesso le targhe di premiazione alla terna arbitrale

Prima le parole, non certo eleganti rivolte all’arbitro poi, a fine torneo l’abbraccio tra giocatore e direttore di gara. Protagonista un giovane della Ternana Calcio e l’arbitro del triangolare amichevole (“LGI in campo”) organizzato da La Giovane Italia a Macerata a cui hanno partecipato Ternana, Frosinone e Nuova Folgore Ancona con le rispettive squadre Under14. Un progetto nuovo, che prevede l’autogestione da parte dei giovani calciatori con i rispettivi allenatori intenti a seguire il match dalla tribuna e non dalla panchina.

SE NON VEDI IL VIDEO DISATTIVA L'AD-BLOCKER

 

Nel corso dell’ultima gara un giovane calciatore della Ternana ha reagito verbalmente con qualche parola di troppo nei confronti dell’arbitro dopo una decisione di gioco, ricevendo di contro il cartellino rosso. Per far sì che il ragazzo potesse scusarsi per l’accaduto, LGI lo ha invitato al termine del match a bordo campo per fargli consegnare le targhe di premiazione alla terna arbitrale. Ed in quell’occasione è arrivato il “perdono” da parte del giudice di gara con un abbraccio e qualche parola di incoraggiamento, il tutto in mezzo agli applausi del pubblico presente.