Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / ternana / In Primo Piano
Bandecchi pigliatutto: “Faremo stadio, centro sportivo e ci candideremo a Terni e in Umbria” - VIDEOTUTTOmercatoWEB.com
Stefano Bandecchi Ternana
© foto di Image Sport
venerdì 4 novembre 2022, 20:30In Primo Piano
di Ternananews Redazione
per Ternananews.it

Bandecchi pigliatutto: “Faremo stadio, centro sportivo e ci candideremo a Terni e in Umbria” - VIDEO

Il presidente se la prende con la conferenza dei servizi e le famiglie che hanno fatto ricorso al Tar

Stefano Bandecchi è un fiume in piena il giorno dopo il parere della conferenza dei servizi decisoria della Regione in merito al progetto stadio-clinica.
Il presidente della Ternana ha postato un lungo video su Instagram nel quale fa diversi annunci, anche importanti e rumoroso.

“Mi sembra di capire da quello che è uscito che la Regione Umbria si sia un po' incastrata e mi sembra di capire che qualcuno si stia preoccupando per le stupidaggini fatte e dette. Onestamente sento che ogni parola detta o scritta peggiora la situazione. Non serve essere molto intelligenti per capire che la conferenza dei servizi che si è chiusa ieri ha fatto solo danni ed è stata la cosa peggiore che potesse succedere perché il pacchetto stadio-clinica era un pacchetto comune, l’utilità pubblica era stata data a questa operazione, la copertura finanziaria era stata data dalla clinica per lo stadio. Tutte le chiacchiere che sento e vedo sono molto false e troppo false. Ci vuole il coraggio di dire in maniera chiarissima che l’autorizzazione che è stata data per costruire lo stadio è la più grossa boiata che si potesse fare ieri perché non ha nessuna copertura economico-finanziaria. Anzi nella conferenza dei servizi è stato detto in maniera molto chiara non solo che non si può fare la clinica perché non si seguono le famose 4A che è un’altra stupidaggine colossale. E’ stato proprio certificato e detto che non si può nemmeno iniziare a costruire la palazzina che ospiterà la clinica. Quello che è stato rimandato al Comune è la più grande stupidità e chiedo scusa al Sindaco per avergli creato questo impiccio, eppure sono della sua stessa ragione sociale/politica coloro che stanno in Regione, ma ora il Sindaco non può fare nessun bando per assegnare la costruzione dello stadio perché non ha l’elemento base: la copertura economico/finanziaria e c’è di peggio quando la Regione se ne esce fuori con le altre dichiarazioni – adesso cercheremo in breve tempo di fare scelte politiche – le scelte politiche signori si fanno in due minuti. Non mi sembra che chi governa abbia bisogno di troppo tempo per fare scelte politiche. Se volevate portare la sanità nel sud dell’Umbria l’avevate già fatte. Le avreste potute fare anche il giorno prima invece di scrivere questa enorme stupidaggine: potete costruire lo stadio e poi se in futuro, e non si capisce quando, il presidente di Regione deve avere il coraggio di dire che lui domani mattina decide di dare la concessione per 100 posti letto e facendo un documento alternativo e nuovo deve dire che verrà costruita la clinica. Questo non avverrà e non può avvenire e lo sa anche il Presidente. Quindi smettiamola di prenderci in giro per quanto riguarda il progetto stadio-clinica a Terni. Non c’è più una possibilità. Mi sembra tutto molto chiaro e quello che è stato scritto ieri mi sembra chiarissimo. Ora signori, chiuso l’argomento, facciamo pace con tutti, rimettiamo la palla al centro e andiamo avanti. Qui non c’è nemmeno il var quindi è inutile. Parliamo tra ternani e tra persone del sud, una cosa è certa: la Ternana ha bisogno di creare un centro sportivo e uno stadio quindi la Ternana alla fine farà centro sportivo e stadio e lo farà sicuramente. Non lo farà a Terni. Questo è chiaro. Non mi metto a costruire su terreni del Comune. Se qualcuno ha quindici ettari edificabili a disposizione noi compriamo anche questo pezzo di terra sennò cercheremo di trovare spazi adeguati con il tempo e con la calma, anzi siamo tornati sull’analisi di Ternanello dove poteva nascere la clinica. Noi il centro sportivo dobbiamo farlo, se quest’anno dovesse succedere e non succederà ma se succedesse deve stare dove sta. Io ho una fretta di realizzare il centro sportivo che è diventato elemento fondamentale. MI sto convincendo con tutti che a questo punto bisogna fare l’operazione inversa e non è per la città di Terni. Per Terni non era lo stadio ma la clinica che poteva creare posti di lavoro ed eccellenza. Poi lo stadio poteva creare un ambiente bellissimo insieme al Palazzetto dello Sport che ho preso. Io l’economia la porto comunque a Terni anche se qualcuno al nord non vuole. Per il resto la Ternana sicuramente s’impegna perché ne ha bisogno e avrà un suo centro sportivo che non nascerà dove ci sono i cinghiali e dove c’è un clima sereno, l’aria pulita e non so quante altre puttanate perché il Comune anche lì non ha avuto le palle per dire a due famiglie state rompendo le palle. A proposito dico alle famiglie in questione – ma compratevelo quel pezzo di terra. Il Comune lo vende a 380 mila euro, voi lo comprate, la collina è tutta vostra e nessuno viene a rompervi i coglioni. Andiamo avanti con la Ternana, domani ci aspetta un appuntamento importante, importantissimo. Da lunedì inizieremo a parlare anche di politica. Ci sono tanti che stanno abbandonando i propri partiti per entrare in Alternativa Popolare. Adesso inizieremo a lavorare anche sull’Umbria dato che si va a votare a Terni per il Sindaco, avremo i nostri candidati, vedremo se andremo in coalizione oppure no. Di sicuro Alternativa Popolare vuole cambiare anche la politica a Terni. La stessa cosa poi accadrà con l’Umbria, siamo fiduciosi perché abbiamo molti di Alternativa Popolare, udite udite anche a Perugia”.