Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / ternana / Serie B
Genoa, Gilardino: "Ternana viva e pericolosa. Puscas? Decideremo oggi se ci sarà"TUTTOmercatoWEB.com
sabato 11 marzo 2023, 14:04Serie B
di Luca Bargellini

Genoa, Gilardino: "Ternana viva e pericolosa. Puscas? Decideremo oggi se ci sarà"

Seconda gara consecutiva fra le mura amiche del 'Ferraris' per il Genoa di Alberto Gilardino. Avversario di turno, domani, la Ternana di Cristiano Lucarelli. Queste le parole del tecnico dei liguri nel corso della conferenza stampa della vigilia (fonte Buoncalcioatutti.it): "Come è previsto e come prevede questo campionato, ogni partita è una storia a sé. C’è stato un cambio di guida tecnica alla Ternana, sono una squadra viva, che rivedendo le immaginino ha struttura in fase difensiva e giocatori di gamba in fase offensiva. Da parte nostra abbiamo preparata la gara nel migliore dei modi, dovremo saper difenderci quando sarà il momento, saper giocare e proporre quando sarà il momento di determinare, e far loro male nei momenti in cui si creeranno i presupposti, come siamo stati bravi a fare nelle gare precedenti e quando abbiamo giocato in casa. Puscas? È stato a riposo solo precauzionalmente, oggi pomeriggio faremo allenamento: parlerò col ragazzo e credo che sarà della partita e non ci sarà nessun tipo di problema. Per questo tipo di domanda mi collego all’atteggiamento di tanti ragazzi. Per citarne qualcuno, Sabelli con la SPAL è uscito a braccio; Bani a Cagliari ha avuto un problema al collo ed è uscito; Frendrup e Strootman hanno avuto la gastroenterite. E ce ne sono stati tanti altri.

La perseveranza, l’atteggiamento e la volontà che ci mettono per rientrare subito in gruppo, queste cose sono gratificanti non solo per l’allenatore, ma anche per loro, per il gruppo e per il lavoro. Questo è fondamentale e ci tengo pubblicamente ad esaltare le qualità umane di questo gruppo. Ekuban? “Dobbiamo ritrovarlo, ma si sta allenando bene. Ci porta energia, freschezza, nell’ultimo periodo mi auguro possa essere determinante per la sua velocità, la sua voglia e la sua determinazione”.

Gilardino, poi, da ex attaccante campione del Mondo con l'Italia 2006 è intervenuto sul tema dei nuovi attaccanti per la Nazionale che Mancini sta cercando anche in altri continenti: “Io sono per il guardare in casa, ai settori giovanili italiani. Prima di tutto guardare al nostro settore giovanile, perché non credo che nei settori giovanili italiani non ci siano talenti pronti a sbloccare. Credo nelle competenze dei settori giovanili, dei dirigenti, degli allenatori, e più ci sono persone competenti all’interno dei settori giovanili, più si hanno possibilità di fare crescere un giovane. Mi auguro davvero che possano sbocciare tanti talenti, non solo attaccanti ma anche giocatori con altre caratteristiche”.