HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » torino » Serie A
Cerca
Sondaggio TMW
Chi vincerà la Champions League 2019/2020?
  Liverpool
  Paris Saint-Germain
  Real Madrid
  Bayern Monaco
  Tottenham
  Manchester City
  Juventus
  Atletico Madrid
  Napoli
  Borussia Dortmund
  Barcellona
  Inter
  Chelsea
  Ajax

Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e ufficialità del 13 settembre

Il punto su tutte le news di calciomercato della giornata appena andata agli archivi. Tra indiscrezioni, trattative e retroscena ecco le notizie più importanti.
14.09.2019 01:00 di Luca Bargellini    articolo letto 17323 volte
Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e ufficialità del 13 settembre
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
JUVENTUS, MANDZUKIC VERSO L'ADDIO: QATAR O MLS. NAPOLI, CACCIA ALLO SCUDETTO. MERTENS NIENTE ITALIA IN FUTURO. REBIC SI PRESENTA AL MILAN: "VIVO UN SOGNO". TORINO-NKOULOU, PACE FATTA. FIORENTINA, COMMISSO: "SPERO CHE CONTRO LA JUVE SEGNI CHIESA

JUVENTUS
Giornata di vigilia di campionato per la Juventus di Maurizio Sarri. Il tecnico toscano, che contro la Fiorentina metterà a referto la prima panchina ufficiale dopo i problemi di salute delle ultime settimane, ha parlato in conferenza stampa soffermandosi sia sui suoi precedenti al Franchi ("La fede della mia famiglia era viola. Io da bambino ero tifoso del Napoli. Ho mille ricordi legati al Franchi, purtroppo ora ho solo l'ultimo, ci ho lasciato uno Scudetto e voglio sostituirlo presto con un ricordo positivo") sia su una delle recenti polemiche nate in casa bianconera: quella per l'esclusione dalla lista Champions di Emre Can. "Alla mia età - spiega Sarri - non posso non tenere conto dell'aspetto emozionale, serve dare al giocatore la chance di buttare fuori, lasciarlo decantare e riaffrontarlo quando la situazione è serena. Ho l'età giusta per capire certi tipi di reazioni".
Intanto per un altro dei giocatori oggi ai margini del progetto dei campioni d'Italia, ovvero Mario Mandzukic, continua a muoversi il mercato. Il croato è stato lasciato fuori dalla lista dei convocati per la gara di domani. Al centreo delle attenzioni le sirene dal Qatar ma non solo. Sull'ex Bayern ci sarebbero anche gli occhi del Los Angeles Fc, franchigia di MLS.

INTER
Lautaro Martinez e l'Inter: si lavora al rinnovo, con le parti che limano i dettagli per allungare al 2024. Secondo quanto riportato da Tuttosport, però, l'adeguamento sarebbe già arrivato: l'Inter avrebbe infatti aumentato in gran segreto lo stipendio dell'attaccante argentino in considerazione del suo status in squadra, portandolo a 2,5 milioni di euro annui. Una dimostrazione di fiducia e di apprezzamento per il Toro, che non ha mai fatto mancare fin qui il suo apporto alla causa interista.
Per quanto riguarda il calcio giocato, invece, Antonio Conte ha presentato in conferenza stampa la gara di domani contro l'Udinese: "Ci aspettano partite molto impegnative. Esordiremo in Champions, andremo a Marassi dove sarà complicato, poi il derby e il Barcellona. Dobbiamo fare il nostro meglio e pensare gara dopo gara. La partita della vita è domani contro l'Udinese contro cui vogliamo offrire una buona prestazione. L'entusiasmo attorno all'ambiente è giusto che ci sia, ma va anche dosato".

NAPOLI
La prima stagionale al San Paolo per il Napoli sarà contro la Sampdoria dell'ex Fabio Quagliarella. Da casa azzurra sono arrivate alcune dichiarazioni del presidente Aurelio De Laurentis e del difensore Kalidou Koulibaly. Entrambi hanno parlato della lotta scudetto. "Non bisogna mai dire di voler vincere lo Scudetto - ha detto il numero uno partenopeo ai microfoni di SkySport -, altrimenti sembra poi una promessa non riuscita a portare a termine. Noi lottiamo sempre per lo Scudetto, siamo arrivati quattro volte secondi e quando uno arriva secondo punta sempre al primo posto. Poi, un po' le regole del calcio sbagliate, un po' la sfortuna e un po' qualche altra cosa ci hanno limitato in questa scalata". "Chi vince lo Scudetto - gli fa eco il difensore dalle colonne del Corriere dello Sport -? Il Napoli, e lo scriva. Noi ci crediamo, la sconfitta di Torino non lascia tracce. E il campionato è appena iniziato".
Intanto in prospettiva futura continua a tenere banco la questione legata al contratto in scadenza di Dries Mertens. "Cina o America? Così lontano? No, è presto, mi sento ancora bene fisicamente e voglio continuare a livelli alti in un campionato importante. Adesso sono concentrato sui prossimi otto mesi a Napoli. Voglio giocare ancora, ho avuto la fortuna di iniziare tardi e aver fatto quasi sempre una gara a settimana, ho ancora molto da dare. In Italia? Di fronte alle scelte ti devi trovare per poi decidere, in questo momento non mi immagino altrove in Italia, ma è presto per dirlo. Vivo il presente" ha dichiarato il belga al Corriere della Sera.
Spazio infine alle parole di Carlo Ancelotti sulla formazione che affronterà domani la Samp: "Non vi meravigliate se Llorente partirà dal primo minuto domani. Magari non giocherà 90 minuti ma potrebbe anche iniziare la gara da titolare".

MILAN
Presentazione ufficiale in rossonero per Ante Rebic, ultimo acquisto estivo del club. L'attaccante croato ha rilasciato le sue prime parole nel pomeriggio di ieri: "In primis voglio dire che per me questo è un sogno. Ho fatto qualche allenamento con la squadra e spero che si faccia una bella stagione. In campo contro l'Hellas? Mi sento bene a livello fisico. Ho giocato in nazionale durante la sosta e anche con l'Eintracht. Tutto dipende dalle scelte che farà il mister per la gara di domenica".

LAZIO
Sergej Milinkovic-Savic a breve metterà la firma sul rinnovo di contratto fino al 2024 con la Lazio. Il centrocampista serbo, che non ha ancora segnato né messo a disposizione assist dall'inizio del campionato, ha un accordo che prevede bonus molto importanti in caso di marcature e assistenze e, anche in questo, spera Simone Inzaghi, che attende di avere il miglior Milinkovic anche in zona gol. A riportarlo è Il Messaggero.

FIORENTINA
Vigilia di campionato con la sentitissima sfida contro la Juventus alle porte per i viola. Del match di domani al Franchi hanno parlato alcuni tesserati della Fiorentina come Vincenzo Montella ("La Juve ha perso solo l'8% delle partite negli ultimi 8 anni, vincendo il 70% delle partite. Va a mille all'ora però le grandi storie nascono dalle partite impossibili. Penso che dobbiamo mettere ogni forma di convinzione per scrivere l'inizio della nostra storia") e lo stesso presidente Rocco Commisso tornato in Italia attorno alle 23 di ieri: "Cosa mi aspetto da Fiorentina-Juventus? Una bellissima partita, rispetto per tutti ma la nostra squadra darà tutto. Poi ciò che succede succede. Se mi aspetto un gol di Chiesa? Sarebbe bellissimo se Chiesa segnasse, gli manca il gol. L'ho visto con la Finlandia ed ha giocato benissimo. Federico se mi senti: devi fare gol! Sarà una bellissima partita, sarà vista in tutto il mondo, anche negli USA. Si parla molto di questa partita: i fiorentini, e pure io, ci tengono assai.

TORINO
Attraverso il sito ufficiale del club, il Torino ha comunicato il reintegro di Nicolas Nkoulou dopo le scuse del giocatore, pubblicate proprio sul portale. Di seguito il messaggio del centrale e a seguire la risposta del club: "Oggi arriva il momento di chiudere definitivamente questa polemica. La serie A ha ripreso il suo cammino e tutte le squadre sono già rientrate negli stadi. Al fine di riuscire a fare meglio della passata stagione dobbiamo essere uniti per il medesimo scopo. Dobbiamo essere concentrati per la stessa causa. Dobbiamo essere determinati per un solo obiettivo in modo tale che i tifosi siano orgogliosi di Noi, scrivendo insieme una nuova pagina della storia del Torino FC. Pertanto ho deciso di lasciarmi alle spalle i momenti difficili di quest’estate per andare avanti senza esitazioni. Devo portare il mio mattone per la costruzione della casa perché la competizione sarà dura. Per questo motivo è necessario in primo luogo che io esprima le mie scuse se il mio comportamento è stato male interpretato, se ha contrariato o offeso i tifosi, i compagni di squadra, l’allenatore, lo staff e i dirigenti della Società Torino FC. Mi dispiace, ma non era il mio intento. Forza Toro! Nicolas NKOULOU".
La risposta del Torino:
"Preso atto delle parole e del ravvedimento di Nicolas Nkoulou, la Società – d’intesa con il tecnico Walter Mazzarri – accetta le scuse del calciatore. Nkoulou, pertanto, tornerà ad allenarsi in gruppo con i compagni da martedì 17 settembre".

IL BARCELLONA SI CAUTELA: OCCHI SU MBAPPE. REAL MADRID SU KANTE, INTANTO IL PSG REINTEGRA NEYMAR E VALUTA DI SCHIERARE ICARDI CONTRO LO STRASBURGO. UNITED FRA RINNOVI E UN COLPO A CENTROCAMPO
La notizia dei giorni scorsi riguardante Messi e la clausola che gli permetterebbe di lasciare il Barcellona a zero ha scosso l'ambiente blaugrana, tanto che i dirigenti hanno già iniziato a tutelarsi per il futuro sondando il nome di Kylian Mbappé col PSG. E proprio in casa parigina sono da registrare novità importanti, con Neymar che è stato reintegrato e con Icardi che potrebbe fare il suo esordio già oggi contro lo Strasburgo.
In casa Real Madrid è emergenza conclamata a centrocampo, con gli infortuni che hanno ridotto all'osso gli uomini a disposizione di Zidane. Anche per questo il club sta già pensando al futuro, nel mirino Ngolo Kante del Chelsea. E proprio in Inghilterra è particolarmente attivo il Manchester United: le trattative per i rinnovi di De Gea e Lindelof procedono spedite, possibili novità nei prossimi giorni, mentre sul mercato piace il centrocampista del Leicester James Maddison.
Chiusura con la Dinamo Zagabria, eurorivale dell'Atalanta, che ha rinnovato il contratto di Bruno Petkovic (ex Trapani e Bologna) fino al 2024.

TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Torino

Le più lette
Scarica l'app ufficiale del Canale
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510