HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da Tuttomercatoweb.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
TMW Mob
Editoriale

Conte al Chelsea: tutti ne parlano, tranne la FIGC. Idee confuse sul successore, ma il problema è un altro: numero di stranieri in Serie A alle stelle. La Juve predica nel deserto: così la Nazionale rischia un nuovo tracollo

Nato a Napoli il 10/03/88, laureato in Filosofia e Comunicazione presso l'Università Orientale di Napoli. Lavora per Tuttomercatoweb.com dal 2008, è il vice direttore dal 2012
13.03.2016 11.09 di Raimondo De Magistris  Twitter:   articolo letto 49863 volte
© foto di TUTTOmercatoWEB.com

Che Antonio Conte sarà il prossimo allenatore del Chelsea è ormai il segreto di Pulcinella. L'attuale ct, che sta portando avanti i contatti coi blues da prima di Natale e ha chiuso l'accordo da un paio di settimane, è già fattivamente al lavoro per far risorgere dalle ceneri una squadra che quest'anno ha perso tutto quello che c'era da perdere. Abramovich gli ha chiesto di fare esattamente quanto fatto con la Juve nel 2011. Ma con più soldi a disposizione, una base più solida e obiettivi più ambiziosi.
Per Conte l'opportunità di sedersi al ristorante da 100 euro con 1000 euro. Non più dieci. Occasione meritata, ci mancherebbe, ma questi contatti tra le parti discreti come un elefante in una cristalliera hanno aperto una falla che la FIGC sta gestendo nel peggiore dei modi. Carlo Tavecchio è il protagonista di una delle più classiche trame cinematografiche: il marito tradito che sa del tradimento ma fa finta di non vedere.
La vicenda sta creando non poco imbarazzo. A tre mesi esatti dal debutto dell'Italia nell'Europeo si parla di tutto tranne che dell'Europeo. In Federazione sanno perfettamente che non chiarire la vicenda genererà ulteriore caos, ma al contempo stanno facendo i conti con dichiarazioni che hanno un minimo comune denominatore: la poca voglia di raccogliere l'eredità di Conte. Nel giro di pochi giorni, Mancini, Donadoni e Sarri si sono tirati fuori dalla corsa. Giampiero Ventura è il candidato più accreditato. Fabio Capello sembra il profilo giusto, ma chissà se è allettato dall'idea di rimettersi in gioco con una delle Nazionali peggiori nella storia dell'Italia.
Già, perché il problema principale - più che quello del ct - riguarda un movimento in crisi come poche altre volte da quando è nato. L'inutile riforma prodotta dalla FIGC dopo il disastroso Mondiale in Brasile (clicca il link in basso per leggere) non ha prodotto risultati. In Serie A il numero di stranieri continua ad aumentare e non si sa come arginare questo fenomeno.
Un esempio? Nella 28esima giornata di Serie A dei 220 giocatori partiti dall'inizio gli italiani erano 95. Quattro su dieci. Il dato diventa sempre più preoccupante se si prendono in considerazione solo le squadre più forti. Quelle che, almeno in teoria, dovrebbero fornire giocatori alla Nazionale: l'Inter ne ha schierato uno, due Roma, Fiorentina e Napoli. Tre la Lazio, quattro la Juventus. Sei il Milan, squadra che però - purtroppo anche per la Nazionale - una big negli ultimi anni non lo è mai stata.
Contando solo queste sette squadre, il dato è ancora più eclatante: su quattro giocatori schierati dal 1', tre non erano italiani. Un dato che cresce di anno in anno. Per farvi rendere conto della portata della questione, dieci anni fa gli stranieri impegnati nel nostro campionato erano grossomodo la metà.
Nasce da qui, da questo dato, una Nazionale che si appresta a partecipare al prossimo Europeo con una rosa nemmeno avvicinabile a corazzate del calibro di Spagna e Germania e più debole anche di Francia, Inghilterra e Belgio. La Juventus, che nell'ultima stagione ha comunque accresciuto il numero di stranieri, resta l'unica che svolge una politica mirata sui giovani italiani. Troppo poco.

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Milan, il 13 Dicembre resta il giorno. Roma, Napoli, Lazio, Milan non distraetevi. Berardi rimpiazza Gabigol all'Inter. Dani Alves torna a Gennaio, no emergenza Juve 03.12 - Poveri tifosi del Milan. E' come se li vedessimo. E per certi versi li vediamo. Costretti a compulsare siti, tv e social a tutte le ore del giorno e della notte per soppesare ogni sfumatura del particolare che arriva dal tal profilo twitter che fino ad oggi ha detto certe cose...
App Store Play Store Windows Phone Store
 

Editoriale DI: Enzo Bucchioni

Il futuro di Allegri legato alla Champions. Piace Paulo Sousa. Marotta ha deciso: due centrocampisti a gennaio. Anche Berlusconi e le sue vedove si arrendono. Napoli, dubbi su Pavoletti 02.12 - Della serie anche i ricchi piangono, mi risulta che i dirigenti della Juventus, Agnelli in testa, non siano poi così contenti di questa squadra nonostante il primo posto in campionato e la qualificazione anticipata in Champions. L'assenza di gioco non è più motivo di simpatici...

Editoriale DI: Luca Marchetti

Le panchine cambiano tutte insieme, gli scricchiolii delle big strizzano l'occhio al mercato. Gennaio si avvicina... 01.12 - Saltata un'altra panchina in A. De Zerbi non è più l'allenatore del Palermo dopo una sconfitta in coppa Italia ai rigori contro lo Spezia a pochi giorni dalla conferma (a sorpresa) del suo presidente Zamparini. Al suo posto arriva Corini, grande ex, che avrà il compito di...

Editoriale DI: Fabrizio Ponciroli

30.11 - Campionato riaperto, infermeria, quella bianconera, presa d'assalto. Allegri, di colpo, si è ritrovato a fare la conta dei pochi presenti. Ogni partita, qualche tassello della corazzata bianconera va in pezzi. In particolare, problemi evidenti a livello difensivo. Da qui la...

Editoriale DI: Fabrizio Biasin

Milan e la telefonata "cinese" di chi crede ancora al closing: ecco cosa succede! Juve e Allegri: la "follia" dopo il ko di Genova. Inter: ecco il diktat sul mercato firmato Zhang. Roma: autodenuncia su Dzeko 29.11 - "Ciao, mi chiamo Maurizio, ho 75 anni e non esonero da 6 mesi". "Fate un bell'applauso a Maurizio". E giù applausi. Ci piace iniziare così, con un pensiero all' "esoneratore anonimo" Maurizio Zamparini, in crisi d'astinenza e comunque capace di tenere duro col buon De...

Editoriale DI: Michele Criscitiello

28.11 - Sarà che settimana prossima c'è il referendum, sarà che per 8 mesi è rimasto in silenzio per problemi ben più gravi del calcio, sarà che in Italia tutto è consentito, sta di fatto che sono 10 giorni che Silvio Berlusconi,...

Editoriale DI: Andrea Losapio

27.11 - Abbiamo negli occhi la clamorosa sconfitta che l'Inter ha patito con il Hapoel Beer Sheva. I suoi giocatori hanno tenuto fede al nome della squadra e hanno ubriacato gli avversari in un secondo tempo davvero vergognoso da parte degli uomini di Pioli. Tanto bene nella prima...

Editoriale DI: Mauro Suma

Il 14 Dicembre del Milan. La confusione del Sassuolo. Pioli, il terzo scomodo. E' bruttissimo il calcio fra Biella e la Questura di Como 26.11 - All'esterno del Milan l'attesa spasmodica è per il 13 Dicembre. All'interno del Milan la curiosità e la suspence sono tutte per il 14 Dicembre. Chi entrerà a Casa Milan quel giorno? Le chiavi saranno sempre nelle stesse mani o saranno consegnate ai nuovi proprietari?...

Editoriale DI: Enzo Bucchioni

25.11 - L'ennesimo tentativo di agitare le acque attorno alla cessione del Milan è andato a vuoto. Questa volta è sceso in campo direttamente Silvio Berlusconi, spalleggiato dai soliti noti nel mondo della comunicazione, per cercare di depistare, spargere dubbi, insinuare situazioni...

Editoriale DI: Luca Marchetti

Berlusconi insiste: si chiude, ma altrimenti... il Napoli stoppato in Champions, prenota una stellina brasiliana. E i giovani... 24.11 - La notte dopo il derby Berlusconi aveva dato certezze: il closing ci sarà, ma se così non dovesse essere sarei pronto a rimanere e vincere con un Milan giovane e italiano. Sembrava più una sorta di rassicurazione ai tanti tifosi del Milan contenti per come stavano andando le...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.