HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Juventus-Barcellona ai quarti: passare è possibile?
  Sì, la Juventus è cresciuta rispetto al 2015
  No, il Barcellona resta più forte dei bianconeri

TMW Mob
Editoriale

Conte al Chelsea: tutti ne parlano, tranne la FIGC. Idee confuse sul successore, ma il problema è un altro: numero di stranieri in Serie A alle stelle. La Juve predica nel deserto: così la Nazionale rischia un nuovo tracollo

Nato a Napoli il 10/03/88, laureato in Filosofia e Comunicazione presso l'Università Orientale di Napoli. Lavora per Tuttomercatoweb.com dal 2008, è il vice direttore dal 2012
13.03.2016 11.09 di Raimondo De Magistris  Twitter:    articolo letto 50043 volte
© foto di TUTTOmercatoWEB.com

Che Antonio Conte sarà il prossimo allenatore del Chelsea è ormai il segreto di Pulcinella. L'attuale ct, che sta portando avanti i contatti coi blues da prima di Natale e ha chiuso l'accordo da un paio di settimane, è già fattivamente al lavoro per far risorgere dalle ceneri una squadra che quest'anno ha perso tutto quello che c'era da perdere. Abramovich gli ha chiesto di fare esattamente quanto fatto con la Juve nel 2011. Ma con più soldi a disposizione, una base più solida e obiettivi più ambiziosi.
Per Conte l'opportunità di sedersi al ristorante da 100 euro con 1000 euro. Non più dieci. Occasione meritata, ci mancherebbe, ma questi contatti tra le parti discreti come un elefante in una cristalliera hanno aperto una falla che la FIGC sta gestendo nel peggiore dei modi. Carlo Tavecchio è il protagonista di una delle più classiche trame cinematografiche: il marito tradito che sa del tradimento ma fa finta di non vedere.
La vicenda sta creando non poco imbarazzo. A tre mesi esatti dal debutto dell'Italia nell'Europeo si parla di tutto tranne che dell'Europeo. In Federazione sanno perfettamente che non chiarire la vicenda genererà ulteriore caos, ma al contempo stanno facendo i conti con dichiarazioni che hanno un minimo comune denominatore: la poca voglia di raccogliere l'eredità di Conte. Nel giro di pochi giorni, Mancini, Donadoni e Sarri si sono tirati fuori dalla corsa. Giampiero Ventura è il candidato più accreditato. Fabio Capello sembra il profilo giusto, ma chissà se è allettato dall'idea di rimettersi in gioco con una delle Nazionali peggiori nella storia dell'Italia.
Già, perché il problema principale - più che quello del ct - riguarda un movimento in crisi come poche altre volte da quando è nato. L'inutile riforma prodotta dalla FIGC dopo il disastroso Mondiale in Brasile (clicca il link in basso per leggere) non ha prodotto risultati. In Serie A il numero di stranieri continua ad aumentare e non si sa come arginare questo fenomeno.
Un esempio? Nella 28esima giornata di Serie A dei 220 giocatori partiti dall'inizio gli italiani erano 95. Quattro su dieci. Il dato diventa sempre più preoccupante se si prendono in considerazione solo le squadre più forti. Quelle che, almeno in teoria, dovrebbero fornire giocatori alla Nazionale: l'Inter ne ha schierato uno, due Roma, Fiorentina e Napoli. Tre la Lazio, quattro la Juventus. Sei il Milan, squadra che però - purtroppo anche per la Nazionale - una big negli ultimi anni non lo è mai stata.
Contando solo queste sette squadre, il dato è ancora più eclatante: su quattro giocatori schierati dal 1', tre non erano italiani. Un dato che cresce di anno in anno. Per farvi rendere conto della portata della questione, dieci anni fa gli stranieri impegnati nel nostro campionato erano grossomodo la metà.
Nasce da qui, da questo dato, una Nazionale che si appresta a partecipare al prossimo Europeo con una rosa nemmeno avvicinabile a corazzate del calibro di Spagna e Germania e più debole anche di Francia, Inghilterra e Belgio. La Juventus, che nell'ultima stagione ha comunque accresciuto il numero di stranieri, resta l'unica che svolge una politica mirata sui giovani italiani. Troppo poco.

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Juve-'Ndrangheta, siamo alla follia. Le colpe di Agnelli. Allegri vuole Di María. Inter, lasciate in pace Pioli. Napoli, tieni Insigne non Mertens 24.03 - LL’ultimo scandalo del calcio italiano ha dei contorni inquietanti. Parlo, naturalmente, della vicenda Juventus-‘Ndrangheta e di tutto quello che sta scatenando. Qui non si tratta di essere juventini o antijuventini, credo che il discorso che sto per fare attenga alla civiltà più...
Telegram

EditorialeDI: Luca Marchetti

Caparre cene e allenatori, in Primavera si fa il mercato e si guarda al futuro 23.03 - Sono principalmente due le notizie che hanno movimentato la settimana della pausa di campionato e sono destinate entrambe ad avere strascichi durante tutta la settimana. A Milano la questione closing non si è ancora chiusa: né in un verso né nell'altro. I famosi 100 milioni che doveva...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Luis Enrique, non solo Roma... Milan-Donnarumma, è rimasta solo la fede! Napoli, Mertens va premiato oppure... 22.03 - Ogni volta che si manifesta la primavera mi sento meglio… Le giornate diventano più luminose, la natura rinasce, tutto siamo più felici o, almeno, così pare… Tuttavia, ancora una volta, a primavera c’è solo una rondine che tiene alto il buon nome dell’Italia pallonara in Europa. C’è...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Un'idea "folle" per la Juve e una cosa da chiarire su Agnelli. I soldi del Milan ci sono: ecco chi li ha davvero (da lì nascono i problemi). Il fastidio dietro la "non sconfitta" dell'Inter. E sul pranzo indigesto di Sarri... 21.03 - Questa volta non me la prendo con la “pausa per la Nazionale”. Non ci penso neanche. Al limite con il campionato. Quello delle ultime che perdono sempre, delle prime che vincono sempre, di quelle in mezzo che vincono se giocano con le ultime, perdono se giocano con le prime e pareggiano...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Pallotta, chiedi il conto a Spalletti. Giro di panchine: Bucchi e Semplici le new entry. Il Torino dalla “Padelli alla brace”. Lotito in B? Ecco perché conviene più alla B che alla A… 20.03 - Nel week end dell’addio dei sogni di gloria dell’Inter, si passa al sabato dove il Milan conferma di essere da Europa di serie B. Milano oggi è da Europa di serie B e la classifica confermerà che le due squadre di Milano ancora non sono pronte a rientrare dalla porta principale. Il...

EditorialeDI: Raimondo De Magistris

Il monopolio della Juve fa male al calcio italiano: o tornano le milanesi (dei giorni migliori...) o la Serie A in Europa perderà posizioni. E tanti saluti al regalo dell'UEFA 19.03 - Ci risiamo. Superati gli ottavi di finale ecco riaffiorare i soliti problemi e sempre gli stessi limiti. C'è la Juventus, che si avvia indisturbata a conquistare il sesto Scudetto consecutivo (record assoluto). Poi c'è il vuoto, in Serie A e nelle competizioni europee. La Roma in...

EditorialeDI: Mauro Suma

Sacchi-Dybala: juventini distratti. Bacca: nessuna grazia ricevuta. 200 milioni Closing e 200 milioni Guardiola. I derby estremi di Roma e Genova 18.03 - Era appena finita Juventus-Porto e dopo partite del genere, dove tutto va per filo e per segno, le tv devono cercare di ravvivare e movimentare. E' accaduto anche su Premium, dove Arrigo Sacchi ha stimolato Dybala: "Sei un modello per i giovani, sei un grandissimo giocatore, perchè...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Spalletti, ora è addio. E la Juve aspetta. Allegri più lontano. Inter, Suning 150 milioni per lo Scudetto. Milan, se salta il closing Donnarumma al Real 17.03 - La Roma è fuori dall’Europa nonostante la vittoria e una gara di grande spessore tecnico e agonistico e, se tanto mi da tanto, Spalletti è fuori dalla Roma. Non faccio altro che seguire le sue indicazioni e il suo ragionamento. Ancora pochi giorni fa ha ribadito che senza tituli (alla...

EditorialeDI: Luca Marchetti

I giovani, la Champions e le scadenze 2018? Vendi o firmi? 16.03 - La Champions sa ancora riservare sorprese. Non che il Monaco potenzialmente sia (stato) meno ricco del City, ma nell’anno in cui gli inglesi volevano la glorificazione in campo internazionale è arrivato il fracaso di Pep. Lontano dalla testa della classifica in Premier, uscito per...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Troppe polemiche, ci si mette anche Mourinho... Spalletti-Totti, uno è di troppo! Milan, Donnarumma resta. 15.03 - La primavera è alle porte, speriamo che, con l’arrivo delle belle giornate, le menti più fumantine riescano a rilassarsi… Basta polemiche. Non mi interessa chi ha torto e chi ha ragione, so solo che stiamo esagerando (mi ci metto anche io). Seguiamo ogni partita con occhio clinico,...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.