HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » atalanta » Serie A
Cerca
Sondaggio TMW
Chi volete come centravanti dell'Italia a Euro2020?
  Ciro Immobile
  Andrea Belotti
  Mario Balotelli

Champions -1 - Shakhtar, Taison è rimasto. Un Konoplyanka in più

16.09.2019 17:15 di Andrea Losapio    articolo letto 4564 volte
Fonte: Ha collaborato Ivan Cardia
Champions -1 - Shakhtar, Taison è rimasto. Un Konoplyanka in più
© foto di Federico Gaetano
Un portoghese dopo l'altro. Dopo aver salutato Paulo Fonseca, approdato alla Roma, lo Shakhtar ha continuato la sua tradizione recente, puntando su Luis Castro in panchina. Buone le prime: cinque vittorie su cinque in campionato per le talpe, campioni d'Ucraina da quattro anni a questa parte. Dopo l'exploit (semifinale) in Europa League del 2016, la squadra arancionera ha fatto la spola tra la Champions e la seconda competizione continentale, rivelandosi una mina vagante. In seconda fascia, però, rischia di essere una delle più abbordabili che possa regalare l'urna di Montecarlo. Anche per una situazione geopolitica che non accenna a diventare meno tesa: dal 2014 lo Shakhtar non gioca a Donetsk, nella nuovissima Donbas Arena, ma è stato costretto a traslocare prima a Lviv e poi a Charkiv, in casa del Metalist. Gare casalinghe, in sostanza, non è il termine più corretto.

Il mercato -
Rimasto Taison, richiesto soprattutto dal suo ex mentore Fonseca e dal Milan, è arrivato nell'ultimo scorcio di mercato il figliol prodigo Yehven Konoplyanka. Per il resto, dopo gli investimenti fatti a gennaio (Tetê, Solomon, Antonio), questa estate la società di Achmetov non si è certo sbizzarrita, né in entrata, nè in uscita. Prestiti e rientri da prestiti, due giovani come Bondor e Sikan portati in prima squadra dalle riserve, più Vitao, classe 2000, brasiliano.

La stella - Taison
Rimasto nonostante i grandi interessamenti di Milan e Roma, Taison è la stella indiscussa dell'undici ucraino. Ala sinistra o trequartista, l'anno scorso è stato limitato da un infortunio, ma a livello continentale vanta comunque uno score invidiabile: 2 gol in 5 gare di Champions, uno in due di Europa League.

La possibile rivelazione - Tetê
Il futuro è già qui. Classe 2000, strappato per 15 milioni al Gremio. Come tanti talenti brasiliani, dovrà dimostrare il suo talento anche lontano da un campionato "di casa" come quello ucraino. È il classico mancino che parte da destra e si accentra, ma anche no. Nel senso che gioca prevalentemente come ala destra, ma alla soluzione personale preferisce la partecipazione alla manovra corale. E infatti può migliorare molto a livello di finalizzazione. Più alto di Douglas Costa, in certi aspetti ricorda il giocatore della Juve. Brasiliano tra i brasiliani: nel giro di un anno lo Shakhtar ha portato in Ucraina giocatori come Marquinhos Cipriano, Dodò, Maycon, Marcos Antonio e Fernando. Età massima? 22 anni.

L'undici tipo
Il marchio di fabbrica resta quello di Fonseca, anche se il nuovo allenatore nelle due ultime uscite ha virato verso il 4-3-3. A centrocampo, giovani talenti come Maycon e Marcos Antonio sono pronti a inserirsi in gerarchie che non sembrano ancora definite. Stesso discorso per il '99 Fernando sulle fasce offensive. Da valutare il nuovo arrivo Konoplyanka che si candida a un posto nei trequartisti.

Oggi giocherebbe così - (4-2-3-1): Piatov; Bolbat, Krvytsov, Matviienko, Ismaily; Stepanenko, Kovalenko; Teté, Konoplyanka, Taison; Moraes.

Gli ultimi risultati
Dinamo Kiev-Shakhtar Donetsk 1-2
FK Lviv-Shakhtar Donetsk 0-2
Shakhtar Donetsk-Mariuspol 5-1
Olimpik Donetsk-Shakhtar Donetsk 0-4
Shakhtar Donetsk-Zorya Luhansk 4-3

TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Atalanta

Le più lette
Scarica l'app ufficiale del Canale
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510